giovedì 27 luglio 2017

Zuppa di lenticchie di Ponza



Ogni volta che vado a Ponza, rimango meravigliata dalla sua bellezza, dalla limpidezza delle sue acque color smeraldo, dal fascino delle calette e, naturalmente, dalla bontà del pesce. Ma non solo. Certo, è innegabile che le aragoste, i gamberi rossi, il tonnetto alalonga o il pesce spada locali sono imbattibili, e non hanno niente da invidiare nemmeno al pesce della Sardegna, ma Ponza offre anche altro, precisamente, le ottime lenticchie e le cicerchie.
Di ricette delle zuppe di lenticchie locali ce ne sono tante, ma stavolta ho ascoltato la signora proprietaria di una frutteria dove ho comprato le lenticchie. Riporterò la ricetta come me l'ha raccontata lei insieme alle mie modifiche.


Zuppa di lenticchie di Ponza

"Metti a lessare le lenticchie (non serve metterle in ammollo), quando sono a metà cottura, aggiungi una patata a cubetti, sedano e prezzemolo, ma anche cipolla e aglio. Se piace -  ma se piace -  metti anche della pancetta o del prosciutto crudo e porta tutto a cottura. Per servire, aggiungi un po' di olio,  e una macinata di pepe. Ma il peperoncino è meglio, il peperoncino non guasta mai. Naturalmente, senti il sale, ok?
Con le cicerchie puoi preparare la stessa zuppa, o falle in insalata, ma devi ammollarle per una notte."



Zuppa di lenticchie di Ponza come l'ho interpretata io

200 g di lenticchie di Ponza
1 l di acqua
2 piccole patate
1/2 cipolla
2 spicchi di aglio
prezzemolo
50 g di finale di prosciutto crudo
1 manciata di datterini
basilico
erba cipollina
sale
peperoncino
crostini di pane



Procedimento

- lessare le lenticchie nell'acqua leggermente salata per circa 15-20 minuti

- nel frattempo tagliare a cubetti le patate e il prosciutto, tritare la cipolla, 1 spicchio di aglio e il prezzemolo, aggiungere tutto nella pentola, cuocere per altri 20 minuti

- tritare basilico, prezzemolo, peperoncino fresco, erba cipollina e aglio, tagliare a cubetti i datterini 

- aggiungere il tutto a crudo, mescolare, aggiustare di sale, coprire e lasciare a fuoco spento per altri 10 minuti

- servire la zuppa tiepida (viste le temperature) con un filo di olio e le fette di pane grigliato



2 commenti:

Annalisa -Piccanti Sapori Speziati- ha detto...

Non conoscevo la qualità di queste lenticchie! Gli scatti fanno venire l'acquolina..l'ora è quella ;)

Giulia ha detto...

E lo so, sono forse più famose quelle di Ventotene. Ma sono più o meno la stessa cosa, diciamo la verità, le lenticchie saporite isolane! :-)