domenica 8 settembre 2013

A qualcuno piace hot... pesto di peperoncini e acciughe




   Gioco di parole, titolo scherzoso con una chiara allusione al famoso film. Si dice però che in ogni scherzo c'è una parte di ... scherzo, così lascio giudicare a voi, d'accordo?

                                                          Colonna sonora del post



   Ho sempre amato i sapori forti, piccanti. Da bambina mi piaceva condire i pelmeni (una sorta di pasta ripiena russa) con il pepe nero e la paprica, con grande sgomento di miei genitori. Ricordo che anni fa, da ragazza, una volta mi sono trovata in una grande compagnia, e quella sera un cuoco italiano, di uno dei primi ristoranti italiani a Mosca (non il mio primo marito!), aveva preparato le penne all'arrabbiata. Erano talmente arrabbiate, quelle penne, che nessuno dei presenti era riuscito a mangiarli. Nessuno tranne me. Adoravo quell'incendio in bocca, erano momenti esaltanti. Poi siamo andati a ballare, e avevo caldo, indovinate perché!..

   Ieri sono andata, come al solito, al mercato a fare il pieno di frutta e verdura freschi, a vedere cosa c'è di nuovo tra i frutti di stagione, a curiosare tra i banchi. Dietro un piccolo banchetto con i cesti di l'aglio e le montagne di grossissime cipolle rosse (mezzo chilo ognuna, dolci, da mangiare come le mele, a morsi), c'era una vecchietta che vendeva anche i mazzi di peperoncini, belli, rossi, freschi, tanto seducenti che mi è venuta voglia di farne qualcosa: una salsa piccantissima, una crema forte e avvolgente, un pesto che ti fa andare letteralmente a fuoco. Mentre facevo i miei acquisti, chiacchieravo e cercavo di farmi dire da lei come conservare i peperoncini. Ignorando i suggerimenti di essiccarli o di surgelarli, insistevo se conoscesse la ricetta diversa, un'altro modo di farli durare. Alla fine mi ha detto che si poteva fare anche una crema, cuocendo i peperoncini con poca acqua e il sale, per poi frullarli e mettere in barattoli. Però aveva aggiunto che se non la sapevo fare, era meglio di non provarci da sola perché la preparazione è complicata. Poverina, non sapeva che davanti a lei c'era una foodblogger che aveva fatto di peggio (o di meglio, punti di vista!)

   Vogliamo giocare un pò?
"...peperoncino, piccante, provocante ...  chili, caloroso, conturbante ... estate, evasione, eccitante..."





Pesto di peperoncini e acciughe

2 grossi  peperoncini freschi (quelli lunghi)
1 piccolo spicchio di aglio
1/2 cucchiaino da caffé di sale grosso
4 filetti di acciuga
4 cucchiai di olio evo

- tagliare i peperoncini a pezzetti, mettere nel mortaio insieme ai semi, all'aglio e il sale grosso e pestare fino a quando non si ottiene una sorta di crema

- aggiungere i filetti di acciuga e continuare a pestare

- infine aggiungere l'olio e mescolare

- trasferire il pesto in un barattolino e conservare nel frigo

Da usare per condire qualsiasi cosa: la pasta, il risotto, la marinata, da spalmare sul pane se ne avete coraggio...




In extremis! http://www.cucinaamoremio.com/2013/06/nuovo-concorso.html

5 commenti:

maximusoptimusdominus ha detto...

Definitiely the hotter the better!!!
Eye-pooping sensuality...
And readung this marvellous post while tuning the music makes it much more succulent!

As always meravigliosa!

kisses
joe

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, per due amanti del piccante e dei sapori forti...questo pesto è tutto da provare!
baci baci

Daphne ha detto...

un bacio*

Dann CucinaAmoreMio ha detto...

Adoro il peperoncino e sai che ti dico.... sarebbe perfetta per il mio contest "Copiemabuone2" come copia del pesto tradizionale.
Però il contest finisce domani a mezzanotte... ce la fai!
Ciao,
Dann/www.cucinaamoremio.com
P.S. La musica E' BELLISSIMA!!!!!!!!!

Dann CucinaAmoreMio ha detto...

Tutt ok... però puoi inserire prima del banner nella ricetta la dicitura;
"Con questa ricetta partecipo al Contest "Copiemabuone2" del blog www.cucinaamoremio.com"
e il banner del contest mettilo anche nella barra laterale.
Grazie!!!!!!!!!!
Dann/www.cucinaamoremio.com