lunedì 10 settembre 2012

Gnocchetti di polenta con baccalà per il secondo Taste&Match romano!




Sarò breve e concisa, il tempo è oro in questo periodo, perciò vengo subito al sodo.
Dopo quasi un anno Taste & Match, l'idea vincente di  FernandoWine, l'oste di Winexplorer, sta tornando a Roma! La tappa romana che avrà luogo il 21 settembre, è prevista presso la scuola di cucina "Cuoche per caso".

Volete sapere il menù completo, i vini in abbinamento e conoscere i protagonisti? Cliccate QUI!

Per ora vi dico soltanto che ho l'onore di ripetere l'esperienza, arricchendola in più con un filo di olio Flaminio, un extra vergine DOP Umbro. Se volete scoprire in anteprima la mia ricetta, andate in fondo al post, ma se la volete assaggiare in abbinamento al vino (Verdicchio Ammazzaconte ris.2008) e sapere perché ho fatto questa scelta, dovete venire a trovare me e altre 7 blogger a "Cuoche per casoil 21 settembre! D'accordo?









Gnocchetti di polenta con baccalà 


E’ una ricetta che si può preparare con la polenta avanzata, stesa in uno strato di 1,5 cm e raffreddata oppure semplicemente con la polenta precotta.

 x 6-8 porzioni 

0,7 l d’acqua 
0,3 l di latte 
350 g di farina gialla di mais 
sale 

600 g di baccalà ammollato 
300 g di pomodorini 
1 bicchiere di vino bianco (Verdicchio Ammazzaconte ris.2008
2 spicchi di aglio 
2-3 rametti di rosmarino 
1 cucchiaio di capperi 
olio evo Flaminio 

Versare l’acqua e il latte in pentola, aggiungere una presa di sale e, non appena cominciano a bollire, versare lentamente a pioggia la farina di mais, avendo cura di mescolarla continuamente per evitare che si formino dei grumi. Cuocere la polenta per 45-50 minuti, che alla fine dovrà risultare piuttosto compatta. 

Ungere una placca con i bordi alti e versarvi la polenta in uno strato di 1,5 cm, livellarla con le mani bagnate e lasciare raffreddare completamente. 

Asciugare il baccalà, eliminare la pelle e tagliarlo a cubetti. Tagliare i pomodorini in quarti; sciacquare i capperi sotto l’acqua corrente e sbucciare l’aglio. 

Versare in una larga padella 4 cucchiai di olio e rosolare l’aglio, aggiungere i cubetti di baccalà e rosolare per qualche minuto, versare il vino e farlo evaporare. Infine aggiungere pomodorini, rosmarino e capperi, coprire e cuocere a fuoco basso per 15 minuti. 

Nel frattempo rovesciare la polenta fredda su un grande tagliere di legno e tagliarla a quadratini 1,5x1,5 cm. 

Aggiungere i gnocchetti di polenta in quantità desiderata nella padella con il baccalà, mescolare per 1 minuto a fuoco basso, scaldando così gli gnocchetti e facendoli amalgamare al sugo, impiattare, condire con un filo di olio e servire. 

Come vedete, il sale non l'ho messo perché il baccalà e i capperi, anche dissalati, aggiungono abbastanza sapidità al piatto.

Come variante invece degli gnocchetti si può usare tranquillamente la pasta.
 



Vi aspetto!!!

3 commenti:

l'albero della carambola ha detto...

Ciao cara, che bella cosa! Abbiamo partecipato anche noi a Taste&Match a Milano con spaghetti bottarga, ricotta e limone...non è stato semplicissimo a livello logistico impiattare, gestire i tempi di cottura, ecc...ma è stata un'esperienza che ci ha messe alla prova e si è rivelata positiva e divertente! Peccato solo non essere a Roma...
Un saluto e complimenti!
simo

Manuela e Silvia ha detto...

Un evento che stiamo tenendo d'occhio per la prossima edizione nel padovano, a cui contiamo assolutamente di partecipare!
tu però ci sorprendi con una ricetta delle nostre zone?! Ti sarai mica aggiunta alla confraternita??!! ;)
In ogni caso...approviamo appieno la combinazione e siamo certe sia divina!! e tutta da rifare!
un abbraccio

edvige ha detto...

favolosi è dire poco li provo quest'autunno ciaooo

Related Posts with Thumbnails