martedì 4 ottobre 2011

Dr. Schaer, 30 anni gluten free



Come vi avevo già anticipato, sabato scorso nello splendido castello di Torcrescenza si è svolta una grande festa per celebrare i primi 30 anni dell'attività di Dr. Schaer, nome straconosciuto a tutte le persone che soffrono di intolleranza al glutine. Lo scenario importante per una data importante, anche perché, come aveva scherzosamente detto Ulrich Ladurner, fondatore e presidente dell'azienda, "ci rivedremo dopo i prossimi 30 anni!". 
Personalmente non sono o, meglio, non ero nell'argomento "celiachia", sapevo soltanto che le persone che ne soffrono, non possono consumare pane, pasta, dolci a base di farine e alcune altre cose. Come uno degli amici di mia figlia che deve stare attento quando va in giro, che alle feste si porta sempre un piatto da casa, che quando rimane a mangiare da noi, non posso sfornare una focaccia e non posso offrirli dei biscotti.
 "La sensibilità al glutine è un disturbo più diffuso di quanto si pensi: secondo i primi dati scientifici, sono oltre 3,5 milioni i potenziali consumatori, solo in Italia, che potrebbero soffrire di forme più o meno gravi di questa nuova patologia." Forse nemmeno tanto nuova, solo che prima non se ne sapeva quasi niente.
Inutile dire, ho accettato più che volentieri l'invito di partecipare alla serata, volevo approfondire e scoprire di più.

Il termine "celiachia" indica un'intolleranza permanente del sistema immunitario al glutine.Il glutine è una sostanza proteica con funzione collante contenuta nel frumento, nella segale, nell'orzo e nell'avena, nonché farro, kamut, spelta e triticale.

I casi diagnosticati (in Italia) sono 110.000, ma si calcola che siano 500.000 i celiaci che non sanno ancora di esserlo. Ogni anno ci sono 5.000 nuove diagnosi e nascono 2.800 nuovi bambini affetti da celiachia.

L’identikit del paziente tipo sensibile al glutine, che è nella maggior parte (70%)  dei casi: donna, di età compresa tra i 25 ed i 55 anni.

E ora entriamo nel castello!





Nel programma erano previsti:
18.00 Aperitivo
18.30 Talk Show, conduce Paola Saluzzi, con la partecipazione di Elisabetta Tosi (presidente dell'AIC),  Senatore Luigi d'Ambrosio Lettieri (politico e farmacista italiano), Hannes Berger (amministratore delegato del gruppo Dr. Schaer), dottoressa Anna Sapone (ricercatrice presso la Seconda Università degli Studi di Napoli), Andy Luotto (attore, comico e chef) e Gianfranco Vissani (cuoco, ristoratore, critico gastronomico)
19.15 La scarpetta è di tutti! Mini spettacolo con Andy Luotto
20.00 Show cooking Gianfranco Vissani e Andy Luotto, "Insieme senza glutine"
20.30 Cena
A seguire serata con musica e ballo



Questi due personaggi, i mimi, sono stati davvero carini!


La sala prima di Talk Show



Il talk show è iniziato!


Ulrich Ladurner e Paola Saluzzi.
Lei è una splendida e bravissima conduttrice, mai sopra le righe, preparata, sempre pronta a rimediare a tutto, una grande professionista.
Lui è un distinto signore, di una semplicità e simpatia uniche nonostante la sua posizione. Infatti, qui farei una piccola parentesi. Non è la prima volta che mi capitano davanti personaggi di un certo livello, proprietari di grosse aziende, di partimoni non indifferenti, che occupano posizioni importantissime. E più sono in alto, più sono persone semplici, umili, "a portata di mano", disponibili. La cena era al buffet. Caso ha voluto che il sig. Ladurner stava proprio davanti a me. Stava in fila come tutti gli altri, con un sorriso gentile mi ha chiesto qualcosa su una pietanza davanti a noi, c'è stata insomma una mini conversazione come se fossimo i vicini di casa.



una delle torte (gluten free, of course) per festeggiare i 30 anni di attività


Andy Luotto, simpaticissmo, divertente, comico-cuoco


il suo aiutante ha preparato (è riflesso nei vetri del tetto, si vedeva benissimo!) , mentre Luotto commentava e faceva spettacolo, i nudi di ricotta con pomodoro,  ottimo piatto da offrire anche agli amici celiaci ( e che mangerebbero più che volentieri anche tutti gli altri)


Lo spettacolino, messo in scena da Luotto, con la gente del pubblico ( bimba compresa)


E poi è arrivato il turno di Vissani. Lui ha ideato alcune ricette per Dr. Schaer, utilizzando i loro prodotti (pasta, farina ecc). Uno dei piatti è stato preparato davanti a noi (rigorosamente dal aiutante) e anche servito a cena. Si trattava di penne al ragù in bianco, non male, ma sapevano troppo di alloro. Invece la pasta sembrava quasi come quella "normale", non gialla per la presenza di mais e non collosa come se fosse solo di riso. Infatti, dopo avevo chiesto ad una collaboratrice dell'azienda, signora Jacqueline, i particolari, e lei mi ha raccontato che qesta pasta è un'anteprima, che uscirà sul mercato tra qualche mese, è che è fatta di farina di riso e di miglio. Veramente niente male! Mi sa che compro un pacco o due, così potrò offrire un piatto di pasta anche all'amico di mia figlia!
L'unico accorgimento nell'utilizzo di questa pasta: non superare mai i tempi di cottura, perché non li regge a differenza di qualsiasi pasta di grano duro.
Cosa posso dire su Vissani invece? Si sente la primadonna, è burbero, scostante, antipatico. E non è solo la mia impressione (ho avuto una breve conversazione con lui), ma anche di altre persone che l'hanno conosciuto e che hanno lavorato con lui.


Vista così, sembra quasi una cena di Natale!
Il menù era molto ricco: 2 tipi di pasta, un buon risottino con pesce e zucca, sformatini di verdura, radicchio grigliato, salmoni interi, carpaccio di spada, insalate varie, arrosto di manzo... non ho fotografato niente, non era il caso, troppa gente (eravamo circa 300 persone!)


e poi gelato di pistacchio, di crema con melone, le crepes al cioccolato e la torta!


Poi la musica dal vivo: il gruppo era davvero bravo, hanno suonato dei pezzi fantastici, abbiamo anche ballato!


E' stata davvero una splendida serata!

6 commenti:

Cenerentola ha detto...

che bell'evento Giulia...dev'essere stato molto interessante, e poi si vede benissimo dalle foto che vi era una cura super dei particolari!:)

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Giulia tesoro immaginbo dalle foto che sia stata una serata davvero favolosa curata in ogni dettaglio ma la rossa piu bella resti sempre tu!!!bacioni,Imma

Acquolina ha detto...

bellissimo posto e bellissima organizzazione!

fantasie ha detto...

Quanto mi sarebbe piaciuto esserci... nonostante Vissani! Andy Luotto ha fatto una dimostrazione per la Schaer qui a Palermo ed è stato davvero simpatico e disponibile, oltre ad aver offerto delle pietanze molto buone (fatte dall'assistente!)
I mimi ci ssono sempre agli eventi schaer... peccato che una così bella festa si ripeta ogni 30 anni! ;)))

Lefrancbuveur ha detto...

Andy Luotto è il mio idolo. Lo mettiamo nel ns gruppo?

Claudia ha detto...

grazie Giulia per questo reportage
:*
Cla

Related Posts with Thumbnails