lunedì 24 gennaio 2011

Lardo sottosale - 1 puntata




Ho sempre voluto provare a mettere sottosale il lardo, ma non trovavo il pezzo giusto da comprare. Comunque la cosa non era tra le mie priorità, e spesso nemmeno ci pensavo. Eppure quando sono stata a Praga e sono entrata nel supermercato, sul banco di carne ho subito addocchiato i bei mattoncini bianchi, che erano proprio i pezzi di lardo! E certo, avete indovinati, uno di essi è arrivato a Roma con me!
Uno volta tornata a casa mi sono essa all'opera ed ecco il risultato. Buonissimo!





Lardo sottosale

1 pezzo di lardo di 600-700 g
500-700 g di sale grosso
1 cucchiaio di pepe nero in grani
1-2 spicchi di aglio





- tagliare a metà il pezzo di lardo, sistemare tutti e due in un contenitore con un pò di sale in modo che non si tocchino e coprire con il resto del sale

- coprire con un foglio di carta stagnola, sistemare il peso sopra e porre nel frigo per 24 ore




- togliere il lardo dal sale e ricoprire i pezzi con i grani di pepe schiacciati; tagliare a fettine l'aglio e sistemare qualcuno sui pezzi di lardo

- incartare tutti e due e pezzi di lardo coperti di sale e spezie nei fogli di carta da forno e fermare con lo spago; porre nel freezer per almeno 1 settimana






- dopo 1 settimana togliere il pacchettino con lardo dal freezer e scongelare nel frigo. Togliere il sale di troppo e tagliare a fettine


Questo lardo è buonissimo sulle fette di pane grigliato!

Domani parleremo sempre di lardo, ma in una versione ancora più golosa!

19 commenti:

Federica ha detto...

Mi hai richiamato alla mente dolci ricordi di bambina. Lo faceva sempre la mia nonna quando a dicembre si ammazzava il maiale.
Bacioni, buona settimana

Sarah Fragola&Limone ha detto...

Fatico a pensare che possa esserci una versione più golosa di questa: mamma mia, fa gola anche adesso che ho ancora il sapore del caffè in bocca!

Francesca ha detto...

Che goduria!!! Brava Giulia!!
Franci

carola ha detto...

che buono, Giulia, acquolina anche di prima mattina !!

alessandra (raravis) ha detto...

uh, che spettacolo. Qui, il lardo "puro" non si trova tanto facilmente- non quello buono, quanto meno. Però, questa è una preparazione che mi intriga moltissimo: in mezzo a tutte queste insidie di grassi insaturi e zuccheri nascosti, l'home maid mi dà un conforto indescrivibile.
Senza contare che tu riesci a rendere sexy pure un pezzo di lardo...:-)
ciao,
ale

ornella ha detto...

E' meraviglioso..quanto volentieri darei un morso proprio adesso ad una bella fetta di pane grigliato e questa golosità!
Brava Giulia e grazie per la ricetta!

Onde99 ha detto...

Lo fa anche il mio babbo, ma lui usa anche tante altre spezie e lo conserva a temperatura ambiente: è buonissimo, sei stata proprio brava!

arabafelice ha detto...

Se me ne metto uno in valigia e' la volta che mi lapidano. Pero', ne sarebbe valsa la pena...:-)

Mirtilla ha detto...

peccaminosa!!

Anonimo ha detto...

OTTIMA IDEA !!!... SICURAMENTE DA PROVARE :-)

ROBERTO

soleluna ha detto...

Giulia che ricetta golosa...con il pane sarà di certo favoloso...qui da noi il lardo si conserva colato nei vasi e si usa solo a cucinare ciao Luisa

Erica ha detto...

Sei stata davvero bravissima e hai fatto bene a pensarci.
Se ti piace il lardo, cara Giulia devi fare un giro a Colonnata, un piccolo paesello qui in toscana vicino a Massa e Carrara.
Apparte il caratteristico lardo, è un posto bellissimo da vedere, puoi comprare delle spezie prodotte secondo antiche tradizioni di famiglia (nessuno vuol rivelare la propria ricetta di famiglia sigh!) per condire il lardo e alcuni produttori ti fanno vedere persino lòe cantine con le vasche di marmo dove mettono il lardo per la salatura.
Posto divino davvero ;)

/Alessandro ha detto...

Bella idea di mettersi a fare il lardo sotto sale! Mi ricordo quando i miei parenti ammazzacano il maiale e poi tutti a macellare montagne di carne sparsa per tutta casa...

merendasinoira ha detto...

Ciao!
Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne. Qui trovi tutte le info. Vieni a leggere, grazie!
http://merendasinoira.wordpress.com/2011/01/24/entro-il-6-febbraio-liberiamoci-del-maiale/
http://kemikonti.blogspot.com/2011/01/nuovo-post.html

Milen@ ha detto...

E' una preparazione che ho visto tante volte nella mia infanzia: la mia mamma lo preparava, ma omettendo il passaggio in frigo :D

Milen@ ha detto...

P.S.: solo tu potevi rendere un pezzo di lardo così attraente e desiderabile :DDD

Oxana ha detto...

AAAAAAAA, bellaaaaa, che ansia mi hai fatto!!! Faccevamo sempre a casa con la mia mamma. La mia nonna aveva i maiale e noi avevamo sempre a casa il lardo! Sul pane nero e con senape russo....mmmmmmmmmmm......
Bacione

Manu ha detto...

Caspita che meraviglia, trovare il pezzo per far un buon lardo non è facile l'ho cercato più volte ma ci ho rinunciato, però adesso che ho visto questo e visto che i miei ne sono golosi mi metterò nuovamente in cerca è troppo bello e troppo goloso per desistere

un salutone
Manu

UnaZebrApois ha detto...

acora più golosa di questo larduccio qui!?!?!WOW...

Giulietta mia mi son decisa che, visto che le Poste mi hanno palesemente ina ntipatia (anche altri miei pacchi sono in ritardo imbarazzante!) intanto pubblico la fotina del primo pacco, poi il secondo avrà un'altra paginuccia dedicata a sè :DDD

ti mando un bacio enorme e mi frego una fettina di quella bontà!

Related Posts with Thumbnails