giovedì 2 dicembre 2010

Anche le Rosse hanno un cuore... e Mafaldine della Vigilia



Oggi il mio papà compie gli anni! Auguri!!!

...Si dice in giro che quelle dai capelli rossi sono insensibili, prepotenti e malvagie, insomma che sono figlie del Demonio, anche perché il rosso è il colore della lussuria, e la lussuria è uno dei peccati capitali. Sarà...
Ma io vi proverò che anche le rosse... anzi, le Rosse,  hanno un cuore!
Lo potete chiedere a Patrizia, la meravigliosa padrona di casa che ha ospitato il mio corso di cucina russa di due giorni a Genova! Anzi, andate leggere da lei il bello e esaudiente riassunto sul tempo passato insieme. Vi dirò soltanto che mi sono messa a piangere dalla commozione ancora prima di salutare...
Comunque penso di essere una persona fortunata. Fortunata ad incontrare tante, tantissime belle persone. Prima  Carola che mi aveva proposto di fare una lezione di cucina nella sua mitica casetta delle pesche, ed ero rimasta colpita dalla sua gentilezza, disponibilità e cortesia, ma credevo fosse un'eccezione. Dopo ho conosciuto Patrizia, una padrona di casa meravigliosa, dolcissima e paziente, e me se sono quasi innamorata. E cosa dire delle mie adorabili "allieve", curiose, golose, precise e attente? Ho provato un piacere indescrivibile trovarmi in compagnia di ognuna di loro, giuro!
Eh già, sono una persona davvero fortunata....

questa è Genova di pomeriggio vista dalle finestre di casa di Patrizia (e la mattina c'era la bufera!)



Tutte noi, protagoniste di due giornate di cucina e buon mangiare... e meno male che c'era mio marito a farci un paio di foto! A proposito, la sua battuta preferita in questo periodo è "Salve, sono il marito della Rossa!"


il bello è che Fabiana ha fatto una mini dimostrazione su come trasformare la patata in una rosa! E ha pure promesso di farne una lezione intera, e magari un'altra sul cappon magro... Vero, Fabi?..


Io non ho quasi per niente foto di questi tre giorni passati a Genova, anche se ne ho fatto qualcuna in giro la sera, di tutte noi durante le lezioni non ho nulla... Pazienza, guarderò nel mio cuore e sfoglierò con affetto le pagine con i volti curiosi e sorridenti, intrise di chiacchiere e di risate, e dei bellissimi momenti passati assieme...

Il piatto che vi voglio proporre oggi, a più di 20 giorni prima di Natale, è il piatto che ho inventato quasi per caso e che ho mandato da Voiello per il concorso della cena di Natale che si svolgerà il 2 dicembre a Roma. Tre piatti vincitori saranno i protagonisti della serata e i loro creatori -  i chef del giorno.
Pazienza se le mie mafaldine in bianco e rosso non hanno superato la prova -  evidentemente, dopo l'intervista telefonica, sono risultate poco tradizionali e forse troppo lunghe da preparare.
Io, invece, le trovo eccezionali, delicati e armoniosi, in linea con le feste: il bianco del Natale e il rosso del buon augurio ( ma il rosso non era lussurioso e demoniaco?..)
Provatele e poi mi direte...





Mafaldine con crema di cavolfiore e baccalà e chicchi di melagrana


400 g di mafaldine
1 piccolo cavolfiore
100 ml di panna
1 patata
200 g di baccalà mantecato
1 melagrana
sale

per il baccalà mantecato:
300 g di baccalà ammollato
400 ml di latte
80 ml di olio evo delicato




-preparare la crema di baccalà: sbollentare il baccalà ammollato, togliere la pelle e le spine. 

- sbriciolare il pesce in un pentolino, versare il latte, portare a ebollizione e cuocere a fuoco bassissimo per 40 minuti, mescolando di tanto in tanto.

- trasferire il baccalà cotto in una ciotola capiente e sbriciolarlo con la forchetta. Poi iniziare a versare l’olio, girando sempre con un cucchiaio di legno per montare la crema.

- lavare il cavolfiore, togliere le foglie e tagliarlo in pezzi. Lavare e sbucciare la patata, tagliarla a tocchetti. Lessare le verdure “al dente” in 300 ml di acqua con un pizzico di sale, frullare tutto e aggiungere la panna.

- unire il baccalà alla crema di cavolfiore e frullare il tutto ancora una volta, finché la crema non diventi liscia e omogenea.

- lessare le mafaldine al dente, scolare e trasferire nella pentola con la crema, mescolare e distribuire nei piatti.

- decorare con una manciata di chicchi di melagrana.

I chicchi di melagrana andrebbero mangiati insieme alla pasta, non sono solo la decorazione: lo ha apprezzato anche la mia dolce metà, che è abbastanza conservatore!

Per accompagnare questo piatto, Vanni Berna dell'Enoteca Le Cantine dei Dogi consiglia lo Chardonnay dell’azienda Branko del Collio Friulano. Serve un vino che sgrassa,  il Baccalà Mantecato lascia la bocca untuosa. Questo vino è ideale, fa un affinamento in botti di legno da 500 lt.




E nel prossimo post vi racconterò cosa ho fatto dopo il corso... :-))



32 commenti:

mariacristina ha detto...

Complimenti per il piatto e auguri per il concorso! Ciao e buona giornata

Milen@ ha detto...

Non avevamo dubbi che tu avessi un cuore ed anche grande :D
Salve sono un'amica della rossa (e sono felicissima di esserlo)!

Le mafaldine sono originali e gustose, oltre che di grande impatto :D

Federica ha detto...

Penso sia fortunato anche chi riesce a conoscerti di persona tesoro, e direi anche molto. Tantissimi auguri al tuo babbo che può essere orgonglioso della sua “bimba” e complimenti per questo primo ricco e festoso. Con quei chicchi di melograno sembra un gioiello. Bacioni

Chez Denci ha detto...

Come si presentano bene, colorate al punto giusto, brava Giulia. Ciao ciao

MariLuna ha detto...

innanzi tutto augurissimi al tuo papà e poi: meravigliosa Rossa sei che trasmetti delle tue righe, dal tuo sorriso dolce, non ho mai dubitato di cio'!

Un 'abbraccio!

gloria cuce' ha detto...

Secondo me per Natale sono perfette e delicate.
Bravissima!

Stefania ha detto...

Delizioso primo piatto di pasta e tanti auguri, baci

raffy ha detto...

Tanti auguri al tuo papà, le foto dell'incontro sono meravigliose!
E questo piatto??? fantastico, devo provarlo, cos' lo propongo al mio di papà che impazzisce sia per il baccalà che per i cavolfiori! complimenti!

CorradoT ha detto...

Che bella compagnia! E che marito spiritoso "sono il marito della Rossa". O e' che ormai si e' rassegnato alla tua popolarita'? :-)
Ah, le rosse... ce ne vorrebbero di piu'...
Un bacio virtuale.

P.S. - Anch'io segato da Voiello, ma la PR mi ha detto che ero il primo degli esclusi (sai che soddisfazione...).

P.S. 2 - Proprio ieri ho postato un piatto in qualche modo simile al tuo di oggi. Siamo forti :-))

Un bacio virtuale

CorradoT ha detto...

E tanti auguri al papa'!!!
(rosso anche lui?)

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

sei una donna da un cuore grande e immenso...altro che la figlia del demonio...sei molto dolce e simpatica..anche se personalmente non ti conosco ma e ciò che tu trasmetti a me...
complimenti per il piatto ben raffinato...
baci da lia

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

a me piacciono ma alla vigilia non le potro' fare devo preparare insalata russa e pirocosi:D

manuela e silvia ha detto...

Ciao! ma che bella cena! e questa apsta ci pèiace assai: delicatissima e originalissima!
un bacione

Patrizia ha detto...

Carissima Rossa, altro che Demonio...dolcissima, tenera, affettuosa e paziente! Mi sei mancata da subito e sono felicissima di averti conosciuta e di esserti amica! Sei una persona deliziosa! Grazie a te per questi giorni passati insieme.
Queste mafaldine sono bellissime, gli ingredienti mi piacciono un sacco...e poi..c'è la Melagranata!!! ;))
Un bacio e un abbraccio grande

Patrizia ha detto...

P.S. Auguri al tuo papà!!!

Luciana ha detto...

Buono questo piatto, bello e delicato...sei sempre molto raffinata Giulia!!! Auguroni al tuo papà...che belle che siete tutte insieme!!! bella anche la veduta di Genova!!! bacioni cara :)

carola ha detto...

la Rossa ha un cuore grande,grande !! ciao Giulia,sono veramente felice per te, un successone a Genova! ;-))
che bella foto,sembra un festone natalizio !

Giulia ha detto...

MariaCristina, grazie!

Milena, sono felice che mi consideri la tua amica!

Federica, grazie, sei dolcissima!

Debora, grazie mille!

Mariluna, mi fai commuovere...

Gloria, grazie!

Stefania, ti ringrazio!

Raffi, speriamo che a tuo papà piacerà, al mio sono sicura che piacerebbe!

Corrado, e dai, siamo una bella squadra, anche nel essere scartati! :-)))
IL marito fa lo spiritoso, si.. ma si diverte da matti!

Mio papà non è rosso, ma di nome fa Leone... come lo vedi?

Lia, mi fai arrossire, grazie, tesoro!

Genny, ma come?.. Vuoi fare il Natale russo-rosso?? E allora avresti doveuto esserci alla mia lezione!

Manu, Silvia, Grazie, sorelline!

Patri, questa è la pasta in tuo onore! Grazie di tutto, sei unica...

Luciana, quanto complimenti!-.. Grazie!

Carola, lo sai che mi manchi?... Tu e la tua bellissima e accogliente casetta? Ma quando ci vediamo?
MA sulla foto è un festone Natalizio, per lo meno, la prova: era la lezione di cucina di Natale!

Notticreative Elena ha detto...

Bellissimo e invitante piatto...pazienza per la Voiello, l'importante è che piaccia a noi e a te...o no?Va beh dai...
Complimenti e buon lavoro

Morena ha detto...

Non credo affatto a questa storia dei Rossi/e che sono malvagi..e questo perchè sono insieme ad uno che era rosso rosso (ora biondo-grigio-brizzolato..boh)ed è fin troppo buono..
Che belli questi incontri tra persone legate da una stessa passione..brave!...e direi che pure quel piattino che hai divinamente presentato non è da meno!!..Buooono!!!

ciao Morena

dolci a ...gogo!!! ha detto...

amore mio io ho avuto la FORTUNA di conoscerti e sei la rossa piu dolce del mondo il tuo sorriso conquista la tua delicatezza è soave la tua allegria contagiosa insomma che tu sia rossa o bionda nn ci sarebbe differenza perche tu sei tu unica e speciale amica mia!!!!augurissimi al tuo papa di cuore e nn sai che tristezza nel cuore nn poterti vedere stasera uffa :-( ci rifaremo!!!!...ottimo questo piatto e bellissimi i tuoi corsi c'è tanta gioia e partecipazione!!!bacioni,tvbbbbbbbbbbbb,imma

Mirtilla ha detto...

augurissimi al tuo papa'!1
il piatto e'bellissimo e davvero molto natalizio :)

Ely ha detto...

che bel piatto Natalizio!!! e che bel momento di cucina e di amicizia avete vissuto! auguri al tuo papà e tanti complimenti a te! baci Ely

Onde99 ha detto...

E chi ti ha l'onore di abbracciarti è altrettanto fortunato, adorabile Giulia! Questo piatto è una meraviglia, sembra un campo innevato cosparso d'agrifoglio!

Claudia ha detto...

Ma chi l'ha detto che le rosse non hanno un cuore! Io ho una cugina che ancor più rossa di te ed è centomila volte meglio di altre persone brune o bionde che conosco! :-) Ma vogliamo parlare di questa pasta? E' così natalizia, un sughetto delicato e gustoso con quei chicchi rossi scintillanti...Bravissima rossa!

( parentesiculinaria ) ha detto...

Bah! Credenza popolare!
Dalle foto sei così dolce!
Mai letto la novella di Verga, Rosso Malpelo? :)
Bellissimo piatto, anche nei colori.

Lo ha detto...

sei fortunata perchè hai cuore....e che belle foto....ho sempre guardato il lavoro di Fabiana sul suo blog...bello vederla anche all'opera!
e la ricetta è perfetta ...che buona!!!

Fabiana ha detto...

Ciao carissima, che bello rivedere qualche scatto delle giornate trascorse insieme...piacevolissime e assolutamente da replicare!
Anche per me è stata una grande occasione conoscerti e soddisfare finalmente la mia curiosità riguardo la tua cucina, spero proprio questa sia solo "una prima volta"!

Bacissimi

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

Auguri al tuo papà e ricetta splendida come sempre...
Vediamo che hai preso il meglio della nostra città... panorami e colori che conosciamo bene...
un saluto dai viaggiatori golosi...

Edda ha detto...

Mi piacciono sempre i tuoi titoli e non avevo dubbi sul cuore! Tanti auguri al tuo papà con questo piatto raffinato :-) Baci

soleluna ha detto...

Mai dubitato, le rosse hanno un cuore e tu lo confermi in ognituoi bellissimo post. Dicono che le bionde sono fredde di carattere...beh io sono bionda e non sono fredda. Auguri al tuo papà festeggiato con questa golosa pasta..felice wuuekend Luisa

Federica ha detto...

complimenti per il piatto..per le foto..per tutto!!!!un abbraccio!!!!!

Related Posts with Thumbnails