venerdì 22 gennaio 2010

Panini al vapore e ... grazie!

English version below





Amici, non voglio girare intorno, vi voglio semplicemente ringraziare per il calore, l'affetto, la comprensione e per tutte le belle parole che mi avete dedicato nel post precedente e anche in privato! Non sapete quante e-mail ho ricevuto nei giorni passati e non nascondo che mi sono molto commossa.
C'è che afferma che il mondo virtuale è freddo, impersonale e falso, invece non è vero.



In tutti questi anni passati in internet ho conosciuto parecchie persone, con  alcune di loro è nato uno stretto  rapporto di amicizia, con altre -  una bella conoscenza, con qualcuno non è successo niente, ma è normale, mica si ci prende con tutti!  Grazie al mio blog ho trovato amici a Roma - i miei adorati Angeli e il nostro Charlie. Ma non è indispensabile conoscere qualcuno di persona per avvertire delle affinità, a volte basta una e-mail per capire che la persona in questione è in sintonia con te.
Grazie, Antonella, Paola, Jacopo e Claudia, per il vostro sostegno e la vostra presenza!..
Grazie, Romina, Rosa, Donatella, Agostina, per aver detto le cose così belle sulla mia mamma!..
Grazie, Imma, Pina, Ale, Fra, per le vostre confidenze..
Grazie a tutti voi che mi avete rivolto almeno un pensiero gentile! Può sembrare poco, ma in un momento di così grave sconforto ogni parola vale il doppio, e per me è stata dura...
Sento che comincio a ritornare alla normalità - il corso della vita, si!..

Parliamo di cibo, del nostro adorato inno alla vita? :-))

Questi panini hanno origine cinese, per lo meno li ho visti servire nei ristoranti cinesi. Normalmente si fanno con acqua, farina e lievito, ma io ho deciso di insaporirli un pò.
Sono divinamente buoni, teneri e morbidi, non hanno la crosticina croccante, ma una sorta di pellicina, come se fossero spennellati con l'albume. Nella vaporiera non entrano più di 6 pezzi, quindi la quantità di impasto è perfetta. Comunque se la vaporiera è a due piani, si potrebbe fare la doppia porzione.
Nei paesi orientali (Cina, Giappone, Corea) questi panini sono molto diffusi, e il più delle volte li fanno ripieni di carne, verdure e pesce, ma anche con la crema pasticciera.
La prossima volta tenterò farcirli!
Chi l'avrebbe mai detto che si può fare il pane senza forno?!

FOTO




Panini al vapore

200 g di farina
120 ml di acqua
1 cucchiaino scarso di lievito secco
1 cucchiaio abbondante di strutto sciolto
1 cucchiaino scarso di sale
1 cucchiaino di zucchero

- preparare l'impasto, va benissimo con la mdp, altrimenti si fa come al solito: sciogliere il lievito nell'acqua tiepida con lo zucchero, versarlo nella farina, aggiungere sale e strutto e impastare per qualche minuto

- lasciare a lievitare per 1 ora

- dividere l'impasto, che sarà diventato morbido e setoso, in 6 parti uguali e formare le palline

- ritagliare dalla carta da forno 6 cerchietti di 8-10 cm di diametro, sistemarvi sopra le palline di impasto e adagiarli nella vaporiera di bambù; coprire con il coperchio e mettere al caldo per 30-40 minuti

- quando i panini saranno raddoppiati, adagiare la vaporiera su una pentola con l'acqua bollente e cuocere i panini 20 minuti

- anche se i panini potranno sembrare crudi, saranno invece perfettamente cotti -  li manca soltanto la "solita" crosticina dorata.

- durante la cottura i panini cresceranno ancora, perciò bisognerà staccarli dalle pareti con l'aiuto di un coltello affilato





Steamed buns

200 g flour
120 ml of water
1 scant tablespoon dry yeast
1 generous tablespoon of melted lard
1 scant teaspoon salt
1 teaspoon sugar

- Prepare the dough, that's fine with the camera, otherwise it is as usual: Dissolve the yeast warm water with sugar, pour in the flour, add salt and lard and knead form few minutes

- Leave to rise for 1 hour

- Divide the dough, which will become soft and silky, in 6 equal parts and form balls

- Cut 6 circles 8-10 cm in diameter from the baking paper, place them on the balls of dough and lay it in the bamboo steamer, cover with lid and bring in warm place for 30-40 minutes

- When the buns will be doubled, lay the steamer over a pan with boiling water and cook buns 20 minutes

- Even though the buns may seem crude, but will be perfectly cooked - they lack only "usual" golden crust.

- While cooking the buns will grow again, because it will remove them from the walls with a sharp knife


These buns are divinely good, tender and soft, do not have the crispy crust, but a sort of skins, as if they were brushed with egg white.In the steamer not enter more than 6 pieces, then the amount of dough is perfect. However, if the steam engine has two stories, one could make a double portion.
In eastern countries (China, Japan, Korea), these buns are very popular, and most often they are filled with meat, vegetables and fish, but also with the custard.
Next time I will try stuff them!


28 commenti:

manuela e silvia ha detto...

Hai ragione..questo modno non è fatto di persone fredde...dietro i tasti del PC si nascondono delle vere amicizie..e gli amici non servono prorpio a risollevarti quando sei triste?! siamo qui apposta ;)
Ma ch eparticolare questo pane! curiosa la consistenza..e intrigante l'idea di farlo farcito!
bellissima novità!
un bacione

JAJO ha detto...

Ti meriti (ed anche Stefano ed Anna) tutto il buono dalla vita :-D
Mo' pure i panini "lessi" mi fai scoprire hahahahahaha
Sembrano proprio belli morbidi...

Claudia ha detto...

Sei una tanto cara e brava persona.. Ti abbraccio di nuovo con affetto.. anche alla tua famiglia ovviamente!!!! Ottimi sti panini.... io li adoro praticamente!!!! un bacione

Dodò ha detto...

Non avevo letto il post precedente. E' sempre difficile trovare qualcosa da dire in momenti come questo, soprattutto se non ci si conosce. Ma questo non vuol dire rimanere indifferenti. Tutti abbiamo perso qualcuno che amavamo e quindi tutti, chi più chi meno, CI sentiamo toccati da quelle parole. Per quanto possa servire, ti mando un sorriso, perchè con quello si impara a ricordare le persone che ci lasciano, ma che noi non lasceremo mai.

Romy ha detto...

Ciao, Giulia! Sono contenta che il nostro affetto sia arrivato a riscaldarti il cuore, e spero tu stia meglio...Belli e buoni questi panini! Credo che li farò anche io, ma volevo chiederti...cosa intendi per lievito secco? Quello di birra secco, vero? Odio fare riferimento alle marche, ma il Mastro Fornaio va bene, no? Non parli di quelli chimici, insomma, come quelli per le chizze, o cose del genere...no? Un bacione :-)

Oxana ha detto...

Ciao Giulia,
scusami, anch'io non avevo letto il post precedente!...Mi dispiace tano tanto tanto che stavi male!...Sei una persona FORTE!!!...Ti mando un virtuale abbraccio forte forte!...

lenny ha detto...

Sono felice di rileggerti cara e di constatare che siamo riuscite a "farti arrivare il nostro calore" e a sostenerti in un momento così difficile .....
Questi panini mi incuriosiscono molto: con che cosa potrei sostituire lo strutto?

Onde99 ha detto...

Hai ragione, Giulia, talvolta la virtualità regala soddisfazioni inaspettate, anch'io ho saputo trarre spesos conforto dai rapporti nati così. Da te, oggi, traggo invece una grande idea, perché sai che io sono un filo antipatica, leggi avara, sull'uso del forno: non so perché ma mi sono sempre fatta l'idea che consumi un sacco di corrente. Sapere di poter panificare senza accenderlo e, quindi, magari, di poterlo fare anche in estate, mi allieta molto, devo provarci, magari con la vaporiera della pentola a pressione, che ridurrebbe ancora di più i tempi di cottura!

iana ha detto...

sai che li ho fatti una volta e sono venuti una vera schifezza? Dovrò provare con la tua di ricetta! Un abbraccio!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro mio sei tornata e questa è la cosa piu importante e ringrazio questo mondo "virtuale" per aver conosciuto tante bellissime persone come te che sei speciale per me!!!ti voglio bene e sento che tu sei VERA anche nelle tue debolezze come nella grande vitalità!!chi a la passione per la cucina e per questo mondo nn puo essere una fredda macchina ma deve per forza essere piena di passione perche la cucina è passione!!ecco questi panini sono una novita assoluta per me quindi anche per questo è bello condividere le ricette trasmettere agli altri le nostre scoperte!!!nn ho la vaporiera ma se riesco a prenderla li provo di sicuro perche la cucina per me è sperimentazione creatività e mettermi alal prova anche la dove so che potrei creare grandi disastri:-)!!!bacioni grandi Imma

Federica ha detto...

bentornata! e alla grande con questi panini!!
particolari e speciali!! complimenti!

Rossa di Sera ha detto...

Manu, Silvia, visto che vi dedicate spesso alla panificazione, i panini potrebbero piacervi!

Jacopo, mica ti potevo lasciare a digiuno dopo qualche giorno di febbre!

Claudia, grazie, tesoro!

Dodò, spesso non sai che devi dire a quelli che conosci, figuriamo alle fugaci conoscenze virtuali!
Grazie, sei dolcissima!

Romina, mi avevi scritto delle cose magnifiche, potevi non toccarmi?..
Per il lievito sec co si, intendo il lievito di birra, proprio di Mastro Fornaio; uso solo quello!

Oxana, grazie, mi faa piacere lo stesso che mi scrivi adesso!

Lenny, sapevo che ti sarebbero incuriositi: lo strutto puoi sostituire con qualsiasi grasso: burro, olio.. Basta che non abbia il sapore forte

Ondina, tesoro, con te sento da sempre avere un legame speciale!
Non so che dirti a proposito della pentola a pressione, ma anche con quella normale va benissimo!

Iana, la ricetta è semplicissima, se te la senti di riprovare, questa è buona!

Imma, carissima, tu sei tra quelle persone che reputo speciali e che desidero tanto conoscere per davvero!
Anche se non hai la vaporiera, puoi sempre usare una pentola con lo scolapasta sopra e il coperchio, basta che non tocca l'acqua!

Federica, ma grazie!!!

ELel ha detto...

Ma che belli che ti sono venuti, proprio come quelli dei cartoni animati ^__^

marifra79 ha detto...

Cara...non hai idea di quanto io sia contenta di sapere che sei tornata! Ci conosciamo da poco ma sapere di un dolore così grande mi vien voglia di correre da te per abbracciarti forte e dirti di essere forte...io un dolore così non so se sarei in grado di sopportarlo, sei l'unica che mi ha strappato le lacrime!Sei una persona stupenda
UN ABBRACCIO

Mariluna ha detto...

carissima, mi sispiace non essere stata presente ad sostenerti..non ho avuto modo di soffermarmi sul tuo post precedente...eccomi pero', dopo aver letto giu'...certo ci sono situazione di vita difficili da superare e quando si ha la giusta dose di fiducia ( nelle vità che và avanti lo stesso )e sostegni e amicizie anche se virtuali...sembra tutto più sereno e piano piano ci si riprende coraggio e si và....sono contenta di sentirti più tranquilla e che tu abbia ripreso la tua attività virtuale con noi. Questi panini sono deliziosi, ne prendo uno subito se mi permetti per poterlo coccolare tanto mi sembra delicato come la tua sensibilità in questo momento.
Ti abbraccio con affetto :)

Dida70 ha detto...

Cara Giulia,
anche io, come altri, non avevo letto il post precedente...posso solo inviarti il mio affetto vituale, un abbraccio stretto che, insieme ai tanti altri, possa cercare di contenere il tuo dolore ... posso dirti che ti capisco quando dici che un nuovo dolore ne riapre altri che ti porti dietro mai dimenticati...che sono pienamente d'accordo con te quando dici che l'amore di un genitore non si dissolve con la morte, me lo ha insegnato mia madre che da quando ha perso la sua mi confida di sentirla sempre vicina, soprattutto nei momenti di difficoltà...io credo che questo mondo, la blogosfera, sia nè più nè meno come il mondo che viviamo 'fisicamente' tutti i giorni, ci saranno sicuramente le persone fredde insensibili, ma fortunatamente, in questi momenti si fanno avanti solo quelle che si sentono toccare il cuore dalle tue parole, che vorrebbero tenderti una mano per poterla stringere e trasmetterti l'affetto, il conforto, la condivisione...ho già detto parecchie volte a Jajo e Antonella che mi piacerebbe tanto conoscere il vostro gruppetto perchè mi piacete tanto, lo ribadisco anche a te in questa occasione...
ti abbraccio
dida

Elena ha detto...

ma questa è proprio carina...segno segno!!!Baci

SUNFLOWERS8 ha detto...

Vorrei poterti abbracciare forte forte e lenire il tuo dolore.
Bacioni

Rossa di Sera ha detto...

ELel, grazie, che carina che sei!..

Marifra, sei molto dolce, davvero!.. Ti sono davvero grata per le parole che mi hai detto!

Mariluna, non sei in ritardo, guarda che questo dolore non passa in pochi giorni, invece le parole di conforto che continuano ad arrivare lo possono alleviare, grazie, tesoro!

Dida, stai tranquilla, il tuo messaggio e l'affetto arrivano nel momento giusto, e ti ringrazio di cuore!

Elena, grazie!

Sunflowers, abbraccio ricevuto!

astrofiammante ha detto...

ho letto solo ora del tuo momento particolare e penso che la tua mamma da lassù, sia contenta solo se ti vede felice, quindi ora fatti forza e vivi con l'entusiasmo che solitamente traspare dal tuo blog...
questi panini li ho mangiati spesso l'estate scorsa e prima o poi mi ripromettevo di provarli, ora che mi offri anche la ricetta,non mi posso più tirare indietro!!

Milla ha detto...

Cara Giulia sono contenta che tu sia tornata a postare, e sono felice che un tutti insieme siamo riusciti ad aiutarti un pò!

Questi panini sono fantastici, veramente non avrei mai pensato che si potesse fare il pane senza forno, adesso però devo trovare la vaporiera!!

Un abcio

NIGHTFAIRY ha detto...

Ciao tesoro, spero tu stia un pò meglio..Amo i panini al vapore, voglio provare a farli!
Un bacione

Lo ha detto...

che bello sentirti così...pronta per il cammino indipentemente dal passo che sceglierai di tenere....un abbraccio e rubo un panino...l'idea della cottura a vapore ovviamente è intrigante

Antonella ha detto...

Sono proprio contenta Giulia!
Un bacione grande grande ;**
Ah....spettacolari sti panini al vapore! :-O

Claudia ha detto...

:D
bello rileggerti :*
questa dei panini cotti al vapore proprio non la sapevo, mi piacerebbe accattare un cestino di bambu per la cottura la vapore è un bellissimo oggetto :)
e a quanto pare utilissimo *
:*
cla
piesse
abbraccino? oramà mi viene naturale *
cla

Genny G. ha detto...

ma questi sono meravigliosi! perchè poi tu sia sparita dal mio blogroll è un bel mistero...

Matteo ha detto...

Buoni questi panini al vapore, li devo assolutamnte fare per "battezzare" la ia nuova vaporiera ancora intonza!!!!

Trattoria da Martina ha detto...

Ciao, volevo ringraziarti pe rlaq ricetta...Io li ho fatti e postati ieri sul mio blog..Ho sostituito lo strutto con olio di semi e diminuito la quantità di lievito, ma per il resto ho seguito la tua ricetta..Eccoli qui:
http://www.trattoriadamartina.com/2013/05/panini-cinesi-al-vapore-mantou.html

Grazie!

Related Posts with Thumbnails