mercoledì 13 maggio 2009

Verrines di asparagi crudi, fragole e basilico e una (ri)scoperta gastronomica

Credo, non è un segreto che amo moltissimo gli asparagi! A dire il vero, gli ho assaggiati per la prima volta 20 anni fa, ma erano conservati e sinceramente mi hanno fatto schifo. Da allora ho cercato di evitarli finché alcuni anni dopo non ho assaggiato quelli freschi. Grossi. E... non mi sono piaciuti ancora una volta!..
Poi, 6-7 anni fa, al mercato, ho visto gli asparagi selvatici, molto sottili e ho deciso di riprovare. Béh, la terza volta è stato un successone e da allora sono diventati il must sul mio tavolo primaverile!
Ovviamente, gli asparagi conservati e surgelati sono rigorosamente out, sono cattivi!

Qualche giorno fa leggevo il post di Spilucchino che ha proposto una tartare di asparagi lessati con le fragole. Che curiosità!.. Poi, la scorsa settimana la mia carissima amica che era venuta a trovarmi mi ha chiesto se avevo mai assaggiato gli asparagi ... crudi! Crudi?? Ma no, ti pare?? Invece lei insisteva, dicendo che il sapore dell'asparago crudo assomiglia molto a quello dei piselli freschi. Ma chi sono io per rifiutare una esperienza nuova? Ho scelto un asparago abbastanza sottile e l'ho portato al naso e poi alla bocca. Nessun odore strano. Ok, procediamo. Un pò scettica, gli ho dato un morso, aspettando chissacché... Invece .. sorpresa! Sa davvero di piselli freschi crudi! Da allora mi sono promessa di fare una tartare di asparagi e fragole, ma, restando fedele a me stessa, ho modificato la ricetta di Virginia.

... Stop! Prima voglio raccontarvi di un ristorante a Positano, la mia (ri)scoperta! Come dicevo, non mi fido di andare per ristoranti nei luoghi moooolto ma molto turistici, cerco di chiedere le informazioni alla gente del posto. Per andare in un ristorantino che mi aveva consigliato la signora Tina, dovevo prendere la macchina e non ne avevo voglia. Così abbiamo deciso di affidarci un pò al caso, un pò alla fortuna. Quel ristorante, "La Cambusa", sta proprio sulla piazza davanti alla spiaggia al centro di Positano. Ci sono stata 17 anni fa, praticamente in un'altra vita, e mi ricordavo di aver mangiato molto bene. Solo che spesso succede che quando si ritorna dopo tanti anni in un posto, spesso si rimane delusi, e non volevo assolutamente sciupare un bel ricordo. Eppure la vista degli altri ristoranti non mi ispirava, così mi sono fatta coraggio e siamo entrate. Premetto che non ho praticamente fatto le foto, anche perché non avevamo tanta fame e abbiamo ordinato pochissima roba. Ma quel poco che abbiamo mangiato (il misto di crudo e la fruittura) era perfetto. La gentilezza e la disponibilità a La Cambusa sono sempre di casa, il menù è interessante e la lista di vini è sofddisfacente. E la gestione non era cambiata!
Quindi, se vi capita di voler cenare a Positano, ricordatevi di La Cambusa!

E ora torniamo a noi!

Verrines di asparagi crudi, fragole e basilico

per 6-8 bicchierini

10 asparagi freschissimi, non troppo grossi
5-6 grosse fragole mature e sode
2-3 foglie di basilico
1 cucchiaino di miele
1-2 cucchiai di succo si limone
1-2 cucchiai di olio evo
sale

- lavare gli asparagi, piegando, spezzare i gambi nel "punto di rottura" (per avere la parte più tenera)

- tagliare le punte e mettere da parte, il resto del gambi tagliare a "cubetti"

- sistemare gli asparagi in una ciotola, condire con limone, miele, sale e olio, mescolare e lasciare macerare 10 minuti

- nel frattempo tagliare le fragole a cubetti, il basilico a listarelle

- mescolare il tutto e lasciare altri 5 minuti, poi riempire i bicchierini


E' una sorta di "mangia e bevi" per un aperitivo fresco e gustoso, magari accompagnato da un bicchiere di buon bianco fruttato.
Altrimenti si potrebbe versare un pò di vodka direttamente nella marinatura!

26 commenti:

*Mariarita* ha detto...

Che meraviglia!rimango sempre stupita!
Complimenti per le tue proposte sempre nuove!!
Baci ...

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Anche per me l'asparago crudo è una novità! Allora ci lanciamo all'assaggio? :-)

Claudia ha detto...

Ma che originalità.... non ho mai mangiato gli asparagi crudi.. a dire il vero non sapevo nemmeno che si potessero mangiare.. che abbinamento particolare con le fragole!!! sei sempre incredibile!!!un bacione...

furfecchia ha detto...

è un abbinamento molto particolare che mi evoca l'idea di fresco!
io l'asparago crudo l'ho addentato ed effettivamente mi piaceva, ma poi mi è sorto il dubbio se crudo si potesse mangiare o meno... in tutte le ricette che ho trovato, prima di ora, gli asparagi sono sempre cotti!
Bacio
Silvia

ilcucchiaiodoro ha detto...

sempre ricette da scoprire trovo da te complimenti,se non sbaglio al ristorante La cambusa ci ho mangiato,qualche anno fa ma per mia fortuna quando capita vado spesso in costiera a farmi un giro,è stupenda...e si mangia benissimo!

fantasie ha detto...

Bellissimo e sicuramente buono anche se insolito! Da provare!

Rossa di Sera ha detto...

Mariarita, sei molto gentile, ti ringrazio!

Stellina, e perché no?..

Clà, fino a poco fa non lo sapevo nemmeno io.. :-))

Silvia, lo so che gli asparagi si preparano quasi sempre cotti, ma per fortuna non è indispensabile!

Cucchiaiodoro, è probabile che lo conosci, sta a destra, scendendo dalla scalinata!

Stfeania, grazie!

Antonella ha detto...

Light,decisamente light....magari per la settimana prossima eh?! ;))
Le foto sono stupende!!!
Bacioni

Tania ha detto...

Mai assaggiato e ora la curiosità è forte! :-P Complimenti!

Morena ha detto...

Ma che abbinamento interessante e curioso...ho scoperto da poco la bontà degli asparagi crudi ed ora abbinati alla fragola!!!mi vien voglia di provare!!!Brava!!

manu e silvia ha detto...

Avevampo già visto questo abbinamento nel blg de Lo Spilucchino...e già ci incuriosiva!
questi bicchierini son proprio originali e raffinati..da provare!
ci segnamo il nome del ristorante allora...
un bacione

unika ha detto...

questi bicchierini sono deliziosi...un bacio
Annamaria

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Mi hai messo la curiposità di addentare un asparago crudo! E quei bicchierini sono proprio interssanti! Un abbraccio Laura

il_cercat0re ha detto...

davvero invitanti questi bicchierini! un modo davvero originale di proporre gli asparagi!!
e peggio per i nostri mariti che non gradiscono le verdure... non sanno cosa si perdono :-)

Dolce D. ha detto...

per me è una novità questa scelta di ingredienti,ma di sicuro sarà speciale come abbinamento

dolci a ...gogo!!! ha detto...

che idea originale tesoro,ma tu lo sei di natura quindi da provare come tutte le tue ricette!"!bacioni imma

Juls ha detto...

proverò! mi fido e proverò!
cotti mi piacciono tantissimo, ma voglio proprio tentare anche l'esperienza sgranocchiosa dell'asparago crudo!
bellissimi colori, tra l'altro!
baci!

Romy ha detto...

Molto molto carina l'idea dell'asparago fresco...e che raffinatezza l'accostamento con le fragole! Eh...c'è poco da fare! La Rossa è sempre la Rossa! Un abbraccio :-D

Onde99 ha detto...

Oddio, non avrei mai pensato che si potessero consumare gli asparagi crudi! Adesso mi hai messo una certa curiosità, certo guardinga, ma pur sempre curiosità. Credo che il mio ragazo mi diffiderà dal provare, ma potrei sempre mangiarli solo io...

Mariù ha detto...

Me lo ricordo anch'io il post asparagi/fragole di Virgina che mi ha fatta innamorare e concordo, gli asparagi anche crudi sono una bomba!
Bello, brava!
Buona giornata!
m.

Marilì di GustoShop ha detto...

Se ti devo dire la verità quando ho visto il post di Virginia mi ero chiesta se si poteva anche tentare questa strada, trattandosi di "tartare", ed ecco qua l'applicazione e le foto semplicemente meravigliose. E' la prima volta che capito qui ma ti verrò a trovare spesso ! Ciao

Chiara ha detto...

che ricetta particolare e che bella presentazione!!!complimenti!!
ristorante segnato!!grazie!!!

Milla ha detto...

Mai provati crudi, ma queste foto sono troppo invitanti...ti farò sapere la mia esperienza.. a presto.

Pellegrina ha detto...

Anche quesa ricetta è proprio interessante e per di più assolutamente di stagione. Complimenti!

Pellegrina ha detto...

P.S.: non mi è chiaro se alla fine scoli via la marinatura o se mescoli con il resto. Mi pare importante specie se si usa la vodka.

Giulia ha detto...

No, non scolo niente, altrimenti non sarebbe "mangia e bevi" :-))