sabato 1 novembre 2008

Dolci, dolcissimi dolci!


Un'altra volta a cena fuori!.. Ebbene si, ma dagli amici e per loro ho preparato la crostata all'uva nera di Sweetcook . Béh, cosa dire?.. Meravigliosa!.. Ho fatto un cambiamento solo: la marmellata ( di mirtilli rossi!) ho messo sul fondo prima dell'uva . E poi ho dovuto regolarmi da sola con la cottura: 40 minuti a 200 °. Ora andrò a ringraziare, senz'altro, peccato che le foto sono poche e sono venute male, ma in fondo fare un servizio fotografico a casa degli altri non è tanto carino..
Ma a proposito, voi come fate? A casa mia succede che il mio marito mi chiede sempre se ho fatto le foto, se sono sufficienti, mi consiglia le inquadrature ecc. Insomma, è talmente abituato che non immagina di mettersi a tavolo prima che io abbia documentato tutta la cena! :-) E quando ci sono gli ospiti, cerco de fare le riprese prima o a limite un pò di scatti al volo in cucina, ma se le persone in questione sono amici-amici, non mi faccio problemi. Invece se devo andare a cena a casa di qualcuno e porto qualcosa ( come al solito non so fare a meno di preparare un dolce nuovo) diventa più difficile, sopratutto se non siamo soli.



Invece pochi giorni fà ho preparato le mini Pavlova con i cachi ( diciamo che è la nostra Pavlova preferita da quando ho scoperto che l'abbinamento fra i cachi maturi, la panna e la meringa è a dir poco afrodisiaco!) Anzi, stavolta ho pure cambiato il procedimento e non ho aggiunto fecola di riso e aceto visto che le meringhe dovevano essere piccoline e sottili perché le volevo in versione finger food. Finché ci sono cachi in giro lo rifarò ancora...

la ricetta è sempre quella:

per ogni albume servono 4 cucchiai di zucchero, il tutto deve essere montato a lungo, deve diventare denso e lucido.

Poi metto la meringa nel sac à poche con una piccola punta a stella, faccio prima i piccoli cerchi di 4-5 cm di diametro e poi costruisco i bordini intorno.
Inforno a 90° per 2 ore, raffreddo nel forno.
Prima di servire riempio le meringhette con la panna montata e una cucchiaiata di polpa di cachi (o anche i ribes rossi, perfetti con il loro saporino acerbo)




P.S. Non è forse vero che le mie Pavlove, tutte arancioni come le zucche, hanno un perfetto aspetto da Halloween? ;-)


.

24 commenti:

Lory ha detto...

Oh santa pazienza che meraviglia ;-)
Senti ho promesso ad un'amica che saresti passata lei per una consulenza ;-)
Potresti Leggere qui http://www.thechefisonthetable.com/dblog/
e dare delucidazioni, nn so perchè ma ho la sensazione che saprai dare spiegazioni migliori delle mie..ahahahah!

Rossa di Sera ha detto...

Lory, vado a dare un'occhiata, anche se dimmi, c'è qualcosa che non sai tu?..

Antonella ha detto...

Che meraviglia le mini Pavlove!!!
Le vorrei provare,ma non mi sono mai cimentata con le meringhe e dovrei montarle con le fruste elettriche,dal momento che ancora non ho la planetaria....dici che può andar bene lo stesso?
Altra prova che vorrei fare è proprio l'abbinamento con il caco....frutto che non ho mai assaggiato ;o)
Buona domenica!

Barbara ha detto...

Splendide, complimenti davvero!

Val ha detto...

Ma sei bravissima! Voglio imparare anch'io a fare le Pavlove, devo imparareeee!! A presto e buon weekend! Val

Rossa di Sera ha detto...

Antonella, ma neanch'io possiedo una planetaria! Faccio tutto con la frusta elettrica! L''unica scomodità è che devi aggiungere lo zucchero con una mano e con l'altra tenere la frusta, ma sono sciocchezze! Ci metti 10-15 minuti in tutto.

Per quanto riguarda i cachi prendi quelli morbidi che quasi si spappolono fra le mani, sono dolci e non allappano.

Fammi sapere, eh!..

Barbara, sei troppo gentile! Buona domenica!

Val, la vera Pavlova ha qualche altra cosina nel impasto, queste erano solo le meringhe! Comunque il procedimento è lo stesso.

A presto spero!

Lo ha detto...

sai che anche io ho rifatto la crostata di Sweet per il mio papà che è il nostro produttore ufficiale di uva americana! è molto buona davvero!!! Io non so fare le pavlove...ma sono davvero belle! :)

ღ Sara ღ ha detto...

ma che meraviglia!! bravisssssima!!

grazie per la visita da me, ti linko nel mio blog

un bacio!

Rossa di Sera ha detto...

Lo, allora sono nella buona compagnia in fatto di crostate! E' piaciuta a tuo padre?

Sara, fa piacere anche a me di conoscerti, a presto!

Artemisia Comina ha detto...

sono venuta qui sulla traccia di una koulibjaka...ora cerco nel blog e spero di trovarne una :)

Rossa di Sera ha detto...

Artemisia, il mio blog è ancora tanto giovane perciò mancano tante cose, ma le farò in futuro, neanche tanto lontano! ;-)

Grazie di essere passata, a presto!

Mary ha detto...

Quanta meraviglia , brava!!

astrofiammante ha detto...

che dolcetti strepitosiiiii, quelle mini pavlove poi son proprio da provare, ciaooo!

Rossa di Sera ha detto...

Mary, ti ringrazio!

Astrofiammante, e perché no? Ci vuole così poco!..

fiordisale ha detto...

Era da un po' che mancavo e mi sono fatta una fullimmersion degli ultimissimi post, un vero viaggio sensoriale, sono strepitosi fanno venire una voglia!!!

sweetcook ha detto...

Ma quanto è buona la tua variante, con i mirtilli!!!La devo provare anch'io:)
Ah, si, quello che si vede nell'angolino della mia cucina è un acquario:)
Ciao;)

Valeria ha detto...

Ciao, lo sai che anch'io sono di Mosca ed ahimè non ho mai mangiato pirog Zvetaevskiy... Penso proprio che lo dovrò preparare subito dopo la crostata all'uva nera che mi tenta da morire. In compenso pero, adoravo il frullato di gelato che compravo nel gastronom vicino casa mia. Ho provato a rifarlo ma il gusto non e lo stesso, penso a causa di quel sciroppo particolare che loro ci mettevano.

Rossa di Sera ha detto...

Gi, ciao, mi fa moltissimo piacere la tua visita! Grazie per le parole, dette da te suonano come la musica!

Dolcezza, sweetcook, ti posso chiamare così?.. Sai, con l'agro dei ribes rossi il dolce della meringa e il grasso della panna si mimetizzano e diventono tutt'uno! Prova, dai, ti piacerà!

Valeria, ma ciao, concittadina mia!
Aspetto l'apertuta del tuo blog!
Per quanto riguarda il frullato, sai, penso che sono i nostri ricordi infantili ad essere alterati, non tanto il gusto del prodotto stesso..

A presto!

Roxy ha detto...

Anche mio marito ormai è abituato alle mie incursioni fotografiche...anzi a volte è lui che mi dici "Ma non devi fare le foto?"....no no questa no, mangia tranquillo....ihihihih! Ottimi tutti e due i dolci!

Rossa di Sera ha detto...

Roxi, allora siamo almeno in due!! I mariti, come vedi, si possono anche "addestrare", l'importante che loro vadano fieri del operato della mogliettina! Ihihihih!..

Buona giornata!

Gunther ha detto...

una ricetta eccezzionale, i cachi pochissimi li usano i dolci inevece sono adattisimi gustosi e con poche calorie,:-))

Rossa di Sera ha detto...

gunther, è vero, non sono molto usati però andrebbero rivalutati.
Grazie!!

Cindystar ha detto...

Ciao Giulia,
sono arrivata a te dal blog di Anto.
Che meraviglie che prepari, complimenti vivissimi!
Le meringhe, finalmente, ho imparato a farle anch'io...prima era una disperzione e ora mi danno tanta soddisfazione!
A prestissimo, tornerò a troverti!
Bacio e buonissima giornata!

campo di fragole ha detto...

Che capolavori queste pavlove! Originali davvero con i cachi!!!
Mi piacciono molto le tue proposte :)
Un besito
Dani

Related Posts with Thumbnails