martedì 14 ottobre 2008

La mia torta di mele per l'Essenza di Vaniglia


Nel blog di dolcissima Vaniglia ho trovato l'appello per questa meravigliosa iniziativa, "La mia torta di mele". Non conosco una singola persona che non amasse una (qualsiasi) torta di mele! Da noi, in Russia, le mele sono i frutti preferiti nonché i più diffusi, con esse si fanno tante cose, torte, tarte, frittelle, una sorta di pancakes ecc.
Quella che propongo per la raccolta, la faccio abbastanza spesso, piace davvero a tutti e ha pure una piccola storia! La foto non è recente, non vedevo il motivo di rifarla ogni volta... Potete perdonarmi?..

... In realtà, più che un pirog ( un pane ripieno tipico russo) è una torta, per di più con una leggenda a strascico. Si racconta che al inizio del novecento le sorelle Zvetajevy (una di esse fu Marina, una famosa poetessa russa) offrivano spesso questa torta ai loro ospiti. "Dov'è la leggenda?" - mi chiederete voi. E vi risponderò che si tratta proprio di questo: non esiste alcun documento che provi le doti culinarie della poetessa, caso mai, tutto il contrario. Comunque sia, la torta merita tutta la nostra attenzione in quanto è deliziosa nonostante la provenienza incerta.



Torta di mele "Zvetajevsky"

per la base:
1 1/2 tazze di farina
1/2 tazza di smetana * (ovvero panna acida)
1/2 tazza di zucchero
150 g di burro sciolto
1 cucchiaino di lievito per i dolci

per la crema:
1 uovo
1 tazza di smetana*
1/2 tazza di zucchero
2 cucchiai di farina

1 kg di mele tipo renette

- mescolare tutti gli ingredienti per l'impastoche deve risultare morbido e per niente appiccicoso.

- il fondo dello stampo del diametro 26-28 cm coprire con la carta da forno e imburrare le pareti. Stendervi l'impasto con le mani.

- sbucciare le mele, togliere i torsoli e tagliare a fettine sottili.

- sistemarle tutte sull'impasto (non vi preoccupate, le mele non sono troppe e si possono essere adagiate anche in doppia fila)

- mescolare tutti gli ingredienti per la crema e versarla tutta uniformemente sulle mele.

- infornare a 200° per 50-60 minuti

- servire tiepida o fredda.


* significa una cosa: la smetana può essere sostituita con lo yogurt intero alla vaniglia che secondo me è molto meglio. Lo dico con certezza dopo aver provato tutte due le versioni.


Spero che piacerà anche a voi! Buon appetito e buona raccolta!

Questa ricetta partecipa alla profumatissima e golosissima raccolta di Essenza di Vaniglia , La mia torta di mele



Questa foto è dedicata alla Susina Strega del tè :-))) E' un samovar appartenente alla mia famiglia non so da quando. Lo scatto è stato fatto l'anno scorso alla dacha dei miei. Ora il samovar è di mio fratello, lo tiene lui perché io sono lontana...

22 commenti:

essenza di vaniglia ha detto...

grazie rossa!!!
bellissima la tua torta!
mi piace l'idea della crema preparata con lo yogurt, alla prima occasione la proverò!
baci!

Lo ha detto...

la torta è davvero bellissima e io ne sono golosissima...infatti la raccolta di essenza la trovo stupenda...però esiste una persona che non ama le torte di mele e purtroppo vive con me...che tristezza! :(

Rossa di Sera ha detto...

Vaniglia, sono felice che ti piace la torta! Buon assaggio!

Lo, son d'accordo, è triste, ma quando ce vuo' ce vuo'!
In fondo potresti prepararti una mini tortina mono porzione, che dici?..

Gunther K.Fuchs ha detto...

mi ha fatto molto piacere conoscere il tuo blog e imparare una torta di mele diversa

Marcello Valentino ha detto...

Adoro la torta di mele...specialmente al mattino!!!
Bravissima...

Acilia ha detto...

Ti ringrazio molto cara per aver inserito il banner del mio concorso nel tuo blog, sei stata gentilissima.
Ci tengo a comunicarti però che cliccandoci c'è un piccolo errore nell'indirizzo del link: c'è un "http://" in più, controllalo se puoi :-)
Adoro la torta di mele! A presto, un abbraccio

Rossa di Sera ha detto...

Gunther, grazie di essere passato da me, il bello che il tuo ultimo post è davvero attuale!

Marcello Valentino, sei molto gentile! Se provi la mia torta dimmi com'è!

Acilia, scusami per favore, sono una vera frana con l'inserimento dei banner, ci metto una vita e neanche ci riesco! Comunque, l'ho corretto!

Grazie di essere passata, a presto!

Susina strega del tè ha detto...

Questo blog mi piace sempre di più, tra l'altro ho anche l'occasione di imparare un pò di russo!!! smetana=panna acida Pittosto, lo sai che sono una fanatica dei samovar?? Se vai a vedere tra i miei link ce n'è uno che tratta samovar di antiquariato!! Mi piacerebbe trovarne uno, ma a Pisa è difficilissimo.. La capa del mio circolo culturale del tè mi ha detto che esiste una piccola associazione, sempre a Pisa, dove i soci sono solo russi, forse lì potrò trovare qualcosa, speriamo..
^___^

Rossa di Sera ha detto...

Susi, ma davvero??? E' bellissimo e inusuale che sei così appassionata dei samovar!
Sono davvero felice che mi vieni a trovare spesso e volentieri e, guarda caso, ti faccio vedere qualcosa.. lo inserisco in questo post sulla torta di mele! ;-)))

sweetcook ha detto...

Ma ciao!! Piacere di conoscerti, non avevo mai visto il tuo blog, ma ora che l'ho scoperto, non ti libererai più di me, ahahahah:-)
A presto:)

Susina strega del tè ha detto...

ma è bellissimooooooooooo!!!!!! mi hai lasciato di stucco, ma quanti anni ha?? E' spettacolare e bellissima la foto!!!
Lo voglio anche iooooooooooo!!!
^____^
grazie tesoro!!!!!!!

Susina strega del tè ha detto...

Devi sapere che la mia passione per i Samovar nacque quando mia cugina studiava russo all'università di pisa, andò in russia per preparare la tesi sui teatrini di marionette russe dello scorso secolo e, invece di portare via qualche burattino, se ne ritornò con un'enorme samovar, bellissimo, regalatole dalla famiglia che l'aveva ospitata per tutta l'estate! Da lì scoppiò l'amore, purtroppo, come ti ho già detto è difficilissimo trovarne uno...non chiedermi come fece mia cugina a potarlo sull'aereo, la leggenda dice che corruppe qualche poliziotto della dogana riuscendo addirittura a portarlo come bagaglio mano, in pratica si fece russia italia con quel popò di monumento tra le gambe!!!!
^__^

Mariluna ha detto...

La mia é in questo preciso momento in forno...le adoro le torte di mele,mi piace molt questa iniziativa cosi' potremo confrontare e provare tutte le differenti torte che ci sono, io, infatti, ne faccio tante durante l'anno per la loro semplicità e versatilità, questa tua é senz'altro buonissima e la segno nel mio quadernino.
Buona serata

Rossa di Sera ha detto...

sweetcook, Dolcezza (non me ne voglia per questa mezza battuta!), sono felice di averti qui! Torna quando vuoi!

Susi, sono strafelice di averti fatto questa sorpresa!!! Non so quanti anni ha il samovar, proverò a chiederlo a mio padre. Comunque la tua passione è tutt'altro che banale, ne sono orgogliosa! Vorrei tanto aiutarti a trovarne uno, il problema è portarlo in Italia..
Chissa...

Mariluna, vado subito a curiosare "nella tua cucina"! Sono d'accordo, è una delle migliori raccolte, alla fine avremo una collezione di tutto rispetto!
Baci; a tre poco!

Chocolat ha detto...

Mi piacerebbe tu partecipassi al mio premio della buona azione per festeggiare i 100 post ! Chocolat
http://cookinginrome.blogspot.com/2008/10/100-good-deed-prize-il-premio-della.html

mauri ha detto...

mitica torta di mele...questa non la conoscevo...ciao,mauri

Anonimo ha detto...

Ciao, ho conosciuto il tuo blog tramite un blog di cucina lituano.
Ho fatto questa torta, che posso dire: e' buonissima! Grazie!
Saluti dalla Lituania!
Diana

gianna ha detto...

Complimenti Rossa, sono rimasta affascinata dal tuo blog, ho letto tutte le tue ricette attentamente e devo riconoscere che oltre belle sono descritte in modo che chi come tanti non è pratico possa facilmente senza molta difficoltà.

Anonimo ha detto...

bel blog e bella torta
ma con le misure mi confondo
prendo una tazza da te come tazza? o corrisponde a una misura precisa,come le cup?
grazie
mi chiamo daniela e scrivo da mestre

Giulia ha detto...

Daniela, è una cup normale
Buona fortuna!

daniela bergamaschi ha detto...

ho,finalmente fatto questa torta
magnifica
l'ho trovata veramente buona e divertente da fare
finalmente una torta di mele diversa elegante e non rustica
unico neo :non trovando panna acida ho usato yogurt alla vaniglia quello di vipiteno.
il risultato è perfetto per la consistenza,ma troppo dolce
la prossima volta uso yogurt natuarale e la vaniglia la metto io
non è una critica! ma visto che la torta è splendida avviso che se stucca i troppo dolce bisogna fare attenzione
comunque grazie della ricetta !daniela

Marianna Pascarella ha detto...

Una torta davvero invitante!!!
Potresti partecipare al contest "La Mia Torta di Mele"!
Se ti interessa vienilo a vistare, trovi tutto qui: http://www.ricettedalmondo.it/contest-la-mia-torta-di-mele.html

Ti aspetto,
Marianna