giovedì 10 maggio 2018

Lago di Garda. La casa dei Pescatori dove mangiare buon pesce di acqua dolce.



Durante il delirio totale del Vinitaly, entra in gioco l'istinto di sopravvivenza, che ti porta nei luoghi più tranquilli ed appartati, pieni di calma e charme, dove il tempo non si muove, o, al massimo, scorre lentamente. Esattamente come le acque del Lago di Garda intorno a Sirmione, una deliziosa cittadina situata su una lunga lingua di terra che come se volesse nascondersi nel lago.


Luogo estremamente affascinante, pieno di cigni e paperelle


E da perdersi nei tramonti.


Prima di arrivare al centro storico, sulla parte destra ho visto un'insegna intrigante: Casa dei Pescatori. Era il ristorante (e hanno anche le camere, che non avevo visto).


Voglia di relax e di pesce di lago hanno fatto il resto: ho trovato un locale perfetto per cena.


Il bello di questo posto è che oltre una sala tutta vetri che da sul lago, fuori ci sono altri tavoli, praticamente pieds dans l'au. La serata era tranquilla, nemmeno un filo di vento, e così abbiamo inaugurato la stagione dei dehors.


Se avevo voglia di bere vino dopo una giornata intera a degustare a Vinitaly? Assolutamente si. UN vino della zona, Lugana, Ca' Lojera. Fresco e piacevole, e secondo me, con i pesce di lago si abbina molto bene.


Come da tradizione, un piccolo benvenuto dello chef: una bisque di pesce di lago. Squisita.



Ho voluto prendere una Degustazione di lago: luccio alla mantovana, sarda in agrodolce, trota in involtino e salmerino con finocchi, arancia e la sua bottarga. Una bella (e buona) panoramica di tutto ciò che offre la pesca locale.


Poi abbiamo assaggiato Bigoli con le sarde e limoni del Garda, crostini alla lavanda, crema di latte e agone (sarda) del lago fritto. Ottima la pasta, è un formato inusuale per il centro Italia, manda molte soddisfazioni.



Il primo secondo era composto da due piccole portate: agone (sarda) del Garda in due gusti: fritti con farina di riso e verdure in tempra, e  in agrodolce di cipolla, carota, pinoli e uvetta. Sfizioso.


Un altro secondo era Lavarello del Garda e carciofi in casseruola con salsa menta e yogurt. Meraviglioso.

Peccato che nel frattempo è diventato buio e le foto sono venute male. Il dolce non avevamo preso, eravamo pieni e stanchi. Ma ci tornerei (e magari anche il prossimo anno) per mangiare altro pesce di lago.


Ristorante Casa dei PescatoriVia XXV Aprile, 71, 25019 Sirmione (BS). Tel. 030 919 6107

Nessun commento: