martedì 3 aprile 2018

Variazioni di agnello. 4 ricette gourmet a meno di 10 €.


Siete convinti che per mangiare bene bisogna spendere tanto? Vi racconto una storia.
Prima di Pasqua, come prima delle altre feste, mi viene voglia di sperimentare e di cucinare qualcosa di diverso. Ricordo che un paio di anni fa ho mangiato una tartare di agnello, e me ne sono innamorata. In fondo, un piatto banale, ma non l'avevo mai fatto a casa. Così ho preso un paio di fette di coscia di agnello (ero dal macellaio, pensierosa riguardo alla cena di quella sera), e poi ho visto sul banco le testine, spaccate a metà. Prese. 3,60 € e 1,17 €.
Le verdure, le erbe e le spezie a casa mia non mancano mai, così ho preso solo una manciata di baccelli di piselli e poi, una volta in cucina, ho creato 4 piccoli piatti, per una perfetta cenetta gourmet a pochissimo prezzo.


Tartare di agnello

120 g di polpa di coscia di agnello
1 piccolo cipollotto
1 rametto di menta
1 asparago
sale
pepe
olio evo

- tritare a coltello la polpa di agnello, condire con sale, pepe e un filo di olio, mescolare

- tritare il cipollotto (1 cucchiaio) e qualche fogliolina di menta; aggiungere alla tartare

- tagliare il gambo di un asparago a nastrini con l'aiuto di un pelapatate, mettere nell'acqua ghiacciata per 5 minuti

- distribuire la tartare in due piccoli coppapasta (o nelle tazzine da caffè) e rigirare sui piattini. 

- decorare con i nastrini di asparago, gralche fiocco di sale e un filo di olio



Kofta kebab di agnello

180-200 g di polpa di coscia di agnello
1-2 cipollotti freschi
erbe aromatiche (prezzemolo, coriandolo, menta, aneto)
spezie (cumino, summak, cannella, pepe)
sale
1/2 cetriolo
1 pomodoro costoluto
succo di limone
olio evo

- tritare a coltello la polpa di agnello; condire con le spezie (a piacere), aggiungere i cipollotti e le erbe tritate, salare, impastare molto bene e e mettere nel frigo

- metere in ammollo 2 stecchini di legno

- tagliare a piccoli cubetti pomodoro e cetriolo, aggiungere le erbette e un po' di cipollotto, sale, pepe, il succo di limone e un filo di olio, mescolare

- formare due "sigari" dal trito di carne e infilare sugli stecchini.

- cuocere il padella con poco olio o sulla griglia per 3-4 minuti circa, girando spesso

- servire i kofta kebab con l'insalatina e un pezzo di focaccia/pane arabo


Ora le due ricette per chi ama il quinto quarto.


Lingua marinata

1 lingua di agnello (prelevata dalla testina)
sale
pepe
olio
salvia

- lessare la lingua per circa 30-40 minuti, finchè non è morbida

- farla raffreddare, togliere la pelle e tagliare a fettine

- marinare con olio, sale, pepe e salvia

Cervello marinato e fritto dorato

cervello di 1 testina di agnello
erbe aromatiche (timo, origano, menta, salvia, finocchietto)
1 cucchiaio di aceto
1 uovo
pangrattato
sale
pepe
1 limone
olio per friggere

- lavare bene il cervello, eliminare le pellicine e il sangue, tagliare in 6

- mettere nella ciotola con aceto, erbe tritate, sale, pepe, scorza di limone grattugiata e marinare per 30 minuti

- passare nel pangrattato, poi nell'uovo e poi di nuovo nel pangrattato; friggere nell'olio caldo per 2-3 minuti, finche la panatura sarà dorata

- asciugare sulla carta assorbente e servire caldo


Per non buttare niente, utilizzo anche gli scarti!


Brodo concentrato di agnello (per le salse o i sughi)

1 testina di agnello spaccata a metà
ritagli della coscia
1 cipolla (spaccata a meta)
2 carote
1 costa di sedano
1 foglia d'alloro
1 rametto di rosmarino
1 rametti di timo
sale
pepe in grani
1 filo di olio

- mettere l'olio sul fondo della pentola e riscaldarlo, adagiare la testina, i ritagli, la cipolla, le carote e il sedano e far bruciare un po'

- versare 1 l di acqua bollente, le erbe e cuocere a fuoco molto basso per 2 ore, salare


Ma con tutti quei piatti di carne di voleva qualcosa di verdure, e allora ho pensato ad una bella vignarola, anche se un po' rivisitata.

Vignarola rivisitata

1-2 cipollotti freschi
2-3 piccoli carciofini (quelli di fine stagione)
1 manciata di baccelli di piselli
5-6 asparagi
menta
olio evo
sale
pepe

- tagliare i cipollotti in quarti, sgranare i baccelli, alcuni tagliare  a metà, gli asparagi a losanghe e i carciofini in quarti

- scaldare l'olio in una padella antiaderente e bruciacchiare i cipollotti. Aggiungere i carciofini e farli saltare, poi aggiungere le altre verdure, salare, versare 2-3 cucchiai di acqua calda e coprire la padella

- cuocere per 4-5 minuti, salare, aggiungere le foglioline di menta

- le verdure devono restare croccanti, cotte al dente


Ora manca solo una bottiglia di vino e ... buon appetito!


Nessun commento: