domenica 28 gennaio 2018

Remise en forme. Giorno 25. Vino, diVino o diabolico?



Ora che sono a Siena & Wine, giro tra un'infinità di banchi nell'antica sede della Banca Monte dei Paschi e di Siena e assaggio tanti vini, non potevo non affrontare questo discorso.
All'inizio della Remise en forme avevo detto che avrei eliminato il vino e tutti gli alcolici per un mese. Ovviamente, ciò non è stato possibile al 100%, perché ad una qualsiasi cena fuori almeno un bicchiere di vino ci sta. Cose che poi venivano compensate.


Siamo abituati a considerare il vino molto calorico, praticamente, un alimento liquido, ed in parte è vero, visto che l'alcol ha un certo numero di calorie, e più è alta la gradazione e più zuccheri ci sono nel vino, più impatto ha su di noi.

Ma ora vediamo in dettaglio i valori nutrizionali di alcuni vini,  giusto per avere un termine di paragone (le calorie corrispondono a 100 ml, non ad un bicchiere da 125 o 150 ml) e, magari, sdrammatizzare.

Vino bianco           82 kc
Vino rosso             85 kc
Prosecco               70 kc
Champagne          75 kc
Vino dolce            82 kc
Spumante dolce  190 kc


Per fare un paragone con qualche alimento che usiamo normalmente (parliamo sempre di 100 g):

Olio d'oliva         900 kc
Mela                     45 kc
Salmone             205 kc
Spigola                 82 kc
Patata                   77 kc
Manzo crudo     155 kc
Pasta cotta         130 kc

Tutto questo significa che il vino non è un male, è ammissibile anche a dieta, basta togliere, ad esempio,  50 g di carpaccio di manzo e aggiungere 1 bicchiere scarso di vino.


Io l'ho eliminato per la questione di detox, e anche per ridurre al massimo le calorie, ma anche perché non ne sento il bisogno, di bere del vino tutti i giorni. Ma se volessi proprio un bicchiere di bollicine, me lo farei senza troppi problemi e conseguenze.


Ebbene si, le bollicine fanno tanto bene all'umore, ma il rosso è un vero miracolo che aiuta a mantenere giovane la pelle, a favorire la digestione delle proteine (quindi una bistecc(hin)a e un bicchiere di rosso sono decisamente IN), e, pare, faccia addirittura dimagrire, favorendo il metabolismo degli zuccheri.

Sarà vero? Ve lo dirò al ritorno da Siena.
Inutile che parlo di pranzi e cene, dietetiche non sono, anche se cerco di fare la brava.

Nessun commento: