lunedì 29 gennaio 2018

Remise en forme. Giorno 26. Erbe aromatiche.



Credo si sia già capito che sono una grandissima amante di erbe aromatiche. Anche questa mia caratteristica viene dall'infanzia: da noi in Russia si usa molto servire le zuppe con una spolverata di erbe tritate, in particolare, aneto, prezzemolo e cipollotto verde. Anche nelle insalate di pomodori e cetrioli ne vanno tante, magari con un'aggiunta di coriandolo fresco. Oltre a dare sapore e freschezza, le erbe nei primi piatti servivano soprattutto in inverno, per avere un po' di vitamine visto che le verdure fresche scarseggiavano.


Ricordo un altro bel particolare, legato alla mia vita in Russia: quando si entrava in un ristorante di cucina caucasica, georgiano, azerbaijano o armeno, tra gli antipasti nel menù c'era sempre un piatto di verdure fresche servite su un vassoio e una montagna di erbe: aneto, prezzemolo, coriandolo, cipollina verde, dragoncello, peperoncino e a volte basilico viola. Era, ed è ancora una gran bella tradizione per accompagnare la carne sullo spiedo, marinata, insaporita e arrostita.

Non ho mai abbandonato quell'abitudine, e ho imparato ad usare altre erbe: basilico verde, origano, timo, erba cipollina, salvia, finocchietto e .. avrò sicuramente dimenticato qualcosa. Non solo danno una sferzata di sapore e di freschezza, ma ora che seguo la mia emise en forme, insaporiscono le pietanze senza usare troppo sale, il che è molto utile nella lotta contro la ritenzione idrica.



Le proprietà delle erbe aromatiche sono molteplici.
Il coriandolo fresco agisce contro i gonfiori e le difficoltà digestive, favorisce il metabolismo di carboidrati.
L'aneto e il finocchietto sono due erbe che aiutano a sgonfiare la pancia, e digerire pietanze un po' più pesanti come legumi o carne.
Lo stesso vale per l'alloro (vi ricordate il famoso "canarino"? 3 foglie di alloro, la scorza di limone, una bustina di camomilla, da far bollire per qualche minuto e bere in caso di pesantezza dello stomaco, il mal di pancia dovuto alle difficoltà di digestione).
Il peperoncino che aiuta il metabolismo e, dicono, fa bene al cuore. Il basilico ha le proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, la salvia svolge l'azione antispasmodica e diuretica, il prezzemolo ha tanta vitamina C e aiuta a depurazione il fegato.

In estate compro molte erbe aromatiche nei vasetti e le coltivo fuori, in inverno il clima non è altrettanto favorevole e il più delle volte compro le erbette al mercato e al supermercato.

Utilizzo? Un po' ovunque. Aggiungo aneto, coriandolo e cipollotto verde nelle salse a base di yogurt magro; basilico e aneto al pesce; salvia alla carne; rosmarino, origano e timo nelle marinate;  tutto quello che ho sotto mano aggiungo nelle zuppe di legumi, un bel mix! Nelle tisane vanno bene verbena e menta. Ah, dimenticavo: aceto alle erbe è delizioso, ma anche l'olio che regalano ai piatti le nuove note di sapore.


Oggi è il secondo e l'ultimo giorno a Siena, tra assaggi di vini (ne ho trovati, di buoni e interessanti), pranzi al sole della piazza del Campo e cene a base di prodotti locali.Difficile resistere, ma domani torno a casa, faccio una giornata detox, vado in palestra e cerco di rimediare ai vizi concessi.
Oramai non si tratta più di dimagrimento, ma di mantenimento, il che è, forse, ancora più importante.

Nessun commento: