sabato 13 gennaio 2018

Remise en forme. Giorno 10. Dieta "soft".


C'è chi si ostina di non concedersi nemmeno una pausa dopo un periodo impegnativo, caloricamente parlando, tra cui ci sono quei pochi fortunati che non ne risentono affatto (o mangiano poco, o non amano mangiare).


...Ma c'è che non riesce a stare a dieta, e tantomeno riesce a passare 24 ore senza cibo. È una questione psicologica, ma senza un impegno non  si supera.

Se voi siete tra quelle persone, alcuni studiosi hanno individuato un metodo molto soft di alleggerire il lavoro dell'organismo senza provocare troppi disagi. Si chiama 5 e 2. Si tratta di mangiare normalmente per 5 giorni a settimana, ovviamente, senza esagerare, quindi niente fritti, salumi, grassi in eccesso o dessert ipercalorici. Per altri due giorni bisognerebbe ridurre l'apporto calorico a un terzo. Ovvero, a 500 kc per una donna e 600 kc per un uomo. L'organismo ne trae i benefici comunque, non si appesantisce e lavora di meno, restando sazio.

Menù tipo.

Colazione: 1 uovo (65 kc) e 50 g di salmone affumicato (60 kc), 1 caffè
Pranzo: una manciata di frutta secca mista (200 kc x 50 g)
Cena: 100 g di cosciotto di pollo (170 kc) o 150 g di pesce  bianco (120 kc) e un'abbondante porzione di insalata verde mista (20 kc x 100 g)

Fate voi il calcolo: 65 + 60 + 200 + 120 + 20 = ...

Personalmente la considero il genere di alimentazione che si dovrebbe praticare sempre, non un regime dimagrante, e comunque da tenere in considerazione.




Pranzo di oggi: zuppa di lenticchie rosse e zucca e cicoria con condimento piccante.
Pilates. Va molto meglio rispetto alla scorsa settimana, ma ce ne vuole...


Cena: cernia, cicoria, carciofi in insalata. E una fetta di melone bianco.

Nessun commento: