martedì 21 febbraio 2017

Polpette fritte di pane e funghi


A volte succede... succede che dopo una cena rimane parecchio pane già tagliato. Che fare? Certo, si può sempre surgelarne alcune fette (per chi mangia il pane), e se no?.. In questi casi faccio le polpette, di pane. A volte le aromatizzo con le erette tritate, altre volte aggiungo nell'impasto la cicoria, altre volte ancora metto il trito di funghi.
A proposito di funghi, voi come usate i pleurotus? Io li friggo. Uovo, pangrattato e olio bollente bastano per farlo diventare una vera cotoletta molto gustosa. Però taglio via i gambi, sono troppo duri. A volte ci faccio il sugo piccante al pomodoro, ma poi ho deciso di aggiungerle nelle polpette, ed è stata una rivelazione!


Polpette fritte di pane e funghi

10 fette di pane
3-4 uova
1 manciata abbondante di funghi tritati
1 manciata di parmigiano
prezzemolo
aglio
sale
pepe
pangrattato
olio per friggere

- ammollare il pane nell'acqua per 10-15 minuti, poi eliminare la crosta (se è troppo dura), strizzare bene la mollica e sbriciolare

- tritare un mazzetto di prezzemolo con 1 spicchio di aglio, unire alla mollica insieme a 2 uova, il parmigiano e i funghi tritati finemente, salare, pepare

- impastare bene con le mani, finche il composto diventi omogeneo

- formare le polpette grandi come una noce, passarle nelle uova sbattute e poi nel pangrattato

- riscaldare l'olio, friggere le polpette per 4-5 minuti, asciugare sui tovaglioli di carta

- servire tiepide con una salsa di yogurt

Una variante: invece di impanare e di friggere le polpette, le si può cuocere nella salsa di pomodoro piuttosto liquida per 15-20 minuti.