martedì 20 settembre 2016

Vita da Bianconiglio e consigli in cucina




   E ci risiamo: vita da Bianconiglio. Corri-corri dalla mattina alla sera, lavoro, eventi, trattative, ricerche, viaggi, amici, amori, e chi più ne ha più ne metta. Mia figlia oramai si è trasferita definitivamente a Praga (beata lei!). Trascuro casa, gatti (poveri amori miei, tra un po’ mi disconoscono davvero!) e tutte le “piccole” cose che si rimandano “a dopo” che non arriva mai. E anche il blog.  Per fortuna negli 8 anni della sua esistenza l’archivio è diventato piuttosto consistente, e se mi serve una ricetta o qualche idea, so che posso trovarli. 
   Ultimamente sto riprendendo anche le lezioni di cucina per i turisti russi: cose semplici, come spaghetti alla carbonara, saltimbocca o una sfiziosa crostata di ricotta e cioccolatoPare che questo è uno dei dolci che piace proprio a tutti, me lo chiedono spesso.
   Certo con tutti questi impegni può capitare di tanto in tanto qualche piccola distrazione anche a me: un dolce troppo scuro in superficie o bignè che si sgonfiano…eheheh anche le migliori sbagliano! L’altro giorno facevo un giro sul sito di Paneangeli per trovare qualche idea nuova e ho visto che  loro hanno creato un e-book con i consigli in cucina, suddivisi in svariate categorie come: cottura, preparazione, lievitazione e farcitura. 
   Cose utili, insomma, soprattutto per chi non ha molta esperienza, ma vuole imparare a sfornare i dolci perfetti o per chi ha bisogno di un veloce ripasso. Un e-book da tenere lì in caso di emergenza come un piccolo libretto di istruzioni per avere a portata di mano le principali regole da rispettare in cucina.
   Però il mio problema principale, come sapete, è di consumare i dolci che avanzano dopo le prove e le lezioni! Così devo invitare amiche a cena e, come se non bastasse, salutarle con un pacchettino da portare via! Purtroppo non è sempre possibile avere una serata libera “da ragazze”, e ogni tanto mi capita di surgelare tortine e crostatine, ma non solo. Nel mio freezer si trovano cene intere! In fondo è comodo avere delle scorte, giusto? Poi basta stappare una bottiglia di bollicine, e … les jeux sont faits! Mi vien da aggiungere “rien ne va plus”, ma forse non è questo il caso.
   Ora scappo, vado a preparare la prossima lezione, e la giornata è lunga!