martedì 30 dicembre 2014

Polpette di pane al sugo


Il prototipo di queste polpette ho assaggiato un mese fa, in una trattoria vegana So What?!, e si chiamavano "Le polpette che la nonna non ti ha mai fatto". Ovvio, erano vegane, ma strepitosamente buone e golose, e ve lo dice una carnivora convinta. In realtà per fare queste polpette non ci vuole niente, tranne un pò di pane raffermo e di pomodoro sotto forma della passata, dei pelati o altro. Il "problema" è la soia in casa mia entra solo come salsa, quella "classica" della cucina cinese o giapponese, quindi niente latte, tofu ecc. Poco male: da vegane le polpette sono diventate vegetariane, ma non per questo meno buone. Anzi, ho usato il pane di Pane e Tempesta (me ne era rimasto molto dopo l'inaugurazione, e, amici romani, vi consiglio di farci un salto!), e secondo me le polpette ne hanno solo guadagnato.


mercoledì 24 dicembre 2014

Stufato invernale speziato




 Tabil è una mia recente scoperta grazie ad un'amica, la titolare di Tutte le spezie del mondo. Quando mi consiglia qualcosa da provare, non esito, mi butto e non mi pento. Infatti, anche quando ci siamo incontrate l'ultima volta ai Salotti del Gusto, le ho chiesto se aveva qualche novità, e allora mi ha parlato di questa miscela nord africana.
"Il Tabil è un mix di spezie profumatissimo e dolce, solo leggermente piccante. In Tunisia si usa diffusamente per stufati, tajine e zuppe. Può essere usato anche per insaporire il pane come si fa con lo zahtar o per marinare l'agnello prima della cottura arrosto.Composizione: pepe nero, coriandolo, zenzero, pepe di cayenna, semi di finocchio, noce moscata, chiodi di garofano, anice, cassia, sale"
 Confesso, non era questa la ricetta che mi aveva suggerito Francesca, ma mi piace inventare abbinamenti di testa mia, adattandoli alla stagione (e a quello che ho sotto mano).
Sta a voi decidere cosa farne, intanto vi racconto cosa ho fatto io, avendo troppi impegni e poco tempo.