giovedì 19 settembre 2013

Crostata di ricotta e cioccolato




                                         Eccomi, buongiorno! Vi piace il mio cappello?


   Sembra che sia sparita di nuovo? Béh, un pò si e un pò no, è che in questo periodo sono sommersa (per fortuna!) dagli impegni di lavoro con qualche lezione di cucina in mezzo e poi, un'amica è venuta a trovarmi, e con lei abbiamo fatto tre intensissimi giorni tra Napoli, Pozzuoli e Costiera Amalfitana. Ma immagino che tutto ciò si sapeva già perché abbiamo innondato la rete con le nostre foto e i commenti, e di sicuro non potevamo passare inosservate, una bionda e una rossa, con dei bellissimi cappelli in testa! Io sono una donna molto camaleontica, mi immedesimo in fretta nei vari ruoli e passo con semplicità da un paio di jeans e un giubbino di pelle ad un abito lungo e un tacco a spillo vertiginoso. Il cappello mi appartiene, mi è sempre piaciuto anche se ultimamente mi capitava di metterlo raramente. Invece ho scoperto Cinzia come una complice di avventure perfetta (abbiamo esplorato la casa degli spiriti, scavalcando il cancello!) e, nello stesso tempo, una donna elegante amante dei cappelli, bravissima a farli (infatti, il mio è opera sua) e a portarli, roba d'altri tempi! Sintonia perfetta, cosa rara.

    Detto ciò, parliamo di crostata. Nelle ultime lezioni di cucina che ho fatto per i miei connazionali, avevamo nel programma un dolce, una crostata di ricotta e cioccolato. Insomma, la scorsa settimana mi è toccato farla per ben 3 volte, e anche se l'abbiamo mangiata, ho fatto prendere alle ragazze dei bei pezzi per le loro colazioni, avevo in casa comunque una grossa scorta di dolce. Però quel dolce mi ha risolto la colazione per Cinzia! Altro che fette biscottate con marmellata, una scorpacciata di crostata e via!





Crostata di ricotta di cioccolato

250 g di farina
100 g di zucchero
100 g di burro
1 uovo
1 tuorlo
1 cucchiaino di polvere lievitante
1 pizzico di sale
300 g di ricotta di pecora
50 g di cioccolato fondente
1 uovo
3-4 cucchiai di zucchero

- versare la farina sul piano di lavoro oppure in una grossa ciotola, aggiungere la polvere lievitante, il sale e lo zucchero e mescolare

- sbattere leggermente l'uovo e il tuorlo e aggiungere alla farina

- tagliare il burro freddo a cubetti, aggiungere agli altri ingredienti e impastaree velocemente

- formare una palla, avvolgerla nella pellicola e porre nel frigo per 1 ora

- prelevare circa 1/4 di frolla e metterla da parte (la porzione intera per la crostata è troppa)

- stendere la frolla rimanente in un cerchio sulla carta da forno e sistemarla direttamente nello stampo da 24-26 cm.

- mescolare la ricotta con lo zucchero, uovo e cioccolato tritato, versare nel guscio della frolla;
decorarla con i ritagli di pasta

- infornare a 200° per 30-35 minuti circa; intiepidire prima di tagliare


6 commenti:

Angie ha detto...

Sicuramente una fetta di questa crostata è il modo migliore per cominciare la giornata!

Giulia, sei sempre impeccabile ed elegantissima, anche in jeans e giubbino di pelle, figuriamoci in abito e tacchi alti!
Sei l'eleganza fatta donna, c'è poco da fare!! ;)

Ps:Fai tante carezze a Rosè da parte mia!
Un abbraccio

Maria Grazia Muffins ha detto...

La crostata ha un aspetto fantastico, il cappello ti sta a pennello e complimenti a Cinzia per la sua bravura nel realizzarlo!

Forno Star ha detto...

Prova ricotta e nutella... è da libidine pura!

l'albero della carambola ha detto...

Non so se mi piace di più la crostata o il cappello...In ogni caso, compliementi, Rossa!
Un bacio
simona

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Giulia! ma che bella in rosa! siamo davvero felici di saperti ancora impegnata ed in viaggio nel belpaese!
una tortina per festeggiare con leggerezza e un tocco goloso! ottima davvero!
bacioni

Mele in torta ha detto...

Io preferisco sicuramente la crostata, perché sono troppo golosa!!!