giovedì 7 marzo 2013

Albicocche al rhum in glassa di cioccolato



...Smetto di pensare, mi lascio andare, vedo i sogni prendere forma. 
Inseguo i colori, i profumi e gli abbinamenti immaginari, come Alice inseguiva il Bianconiglio.
Li fermo, ci gioco, le consistenze e i sapori sono come le tessere di un mosaico...

Le mie ricette nascono dalle voglie o dalle intuizioni del momento. Ma a volte mi basta parlare di tutt'altro per avere un'idea-lampo, vedere una cosa e subito dopo "vedere" un'altra. Tante volte, mentre preparo un piatto, lo stravolgo e lo trasformo, seguendo un'immagine creatasi nella mente nell'istante in cui aggiungo un ingrediente, o sentendo in bocca il sapore della mia futura creazione, ancora ignara della propria esistenza.
Come una visionaria.
Sono una visionaria.

Ma oggi è andata diversamente. Mi è bastato assaggiare le morbidissime albicocche al cioccolato, portate dalla Russia, e le ho volute replicare. Ma con una chicca in più.






Albicocche e uvetta al rhum in glassa di cioccolato

120 g di cioccolato fondente
12 albicocche
20 chicchi di uvetta zibibbo
12 scorzette di arancia candita
100 ml di rhum scuro

- mettere le albicocche e l'uvetta in un barattolino, scaldare il rhum e versarlo sulla frutta secca; lasciare a macerare per 24 ore

- strizzare la frutta secca e asciugarla con i tovaglioli di carte

- tritare il cioccolato e scioglierlo a bagnomaria

- intingere le frutta secca un pò per volta nel cioccolato fuso e sistemarla sulla placca rivestita con la carta da forno; porre nel frigo per 30 minuti

- conservare la frutta secca ( sempre se riuscite a non mangiarla subito!) in un barattolo a chiusura ermetica


5 commenti:

CorradoT ha detto...

Ma complimenti !!
:)

alessandra purificato ha detto...

Sono un sogno...
Mettono di buon umore. Grazie!
A presto,
Alessandra

Araba Felice ha detto...

E' vero, come dice il commentatore precedente, che mettono allegria solo a guardarle: sanno di sole :-)

Rossella ha detto...

Slurp!
Deve essere il periodo in cui le albicocche chiamano a sè. Anch'io domenica le ho preso ed incoccolatate. Ed invece del rhum sono ricorsa al Pinot Grigio e a qualche semetto nella cioccolata.
Telepatia di blogger.
Si vede che avevamo bisogno di cioccolata e tanta tanta dolcezza.

l'albero della carambola ha detto...

Ciao Rossa, che carina questa idea...anche per un dolcetto last minute sfizioso da servire con il caffé. Mi piace!
un bacio
simo