mercoledì 19 dicembre 2012

Alla ricerca di un Capodanno perfetto.


Come dicevo stamattina, sono convinta che il proverbio "Come passi Capodanno, passerai tutto l'anno" sia assolutamente vero. Non sono particolarmente superstiziosa, anche se anch'io ho le mie piccole fisse e stranezze, ma la cosa in cui ho sempre creduto è proprio quella: Capodanno.

Da noi, in Russia, si dicono tante cose in proposito, si fanno tante raccomandazioni e si prendono tanti accorgimenti, come se quel traguardo, quel momento tra le 23.59.59 del 31 dicembre e le 00.00.00 del 1 gennaio fosse un piccolo grande nuovo inizio. Si dice che le 24 ore  (circa 12 prima e 12 dopo) bisogna cercare di passare il meglio possibile: stare bene in tutti i sensi, non ammalarsi ne raffreddarsi, non farsi del male, non rompere piatti o altro, non litigare, divertirsi, fare dei buoni propositi, mangiare bene ecc ecc. Personalmente per me non è una festa da passare a casa in intimità tipo San Valentino: è una festa da stare in gruppo di amici, o in viaggio, o in qualche locale (no-no, niente discoteca), o anche in casa, ma con gli amici. Insomma, sono da condividere tutti questi  momenti di gioia, di allegria, di convivialità, proprio  perché sono contagiosi, e così il senso di benessere e di felicità non fa che aumentare sempre di più. Per questo ci tenevo sempre di uscire di casa, di organizzare ogni dettaglio, ogni spostamento, il menù, l'abbigliamento, i piccoli addobbi, ma anche non prendermela per nessun motivo, lasciare perdere le arrabbiature al "dopo" ecc....

Quest'ultimo Capodanno è andato tutto storto, tutto, e le conseguenze si vedono.

Adesso voglio recuperare. No, non quello che oramai si è frantumato in mille pezzi, per quello è troppo tardi. Voglio ritrovare la dimensione perfetta di una festa che amo di più, di concedermi i piccoli riti e accorgimenti, di riscoprire la serenità perduta, ma anche l'entusiasmo dei nuovi orizzonti, di stare con persone che amo (e per fortuna sono molte!) e di fare un brindisi di mezzanotte, pensando ad un desiderio che vorrei avverasse.

Quest'anno mia figlia mi ha detto:"Mamma, ma perché non scrivi il tuo desiderio su un fogliettino di carta e non lo appendi sull'albero di Natale alla stazione (Termini ndr) ? Tanto male non fa, no?"

No, amore, male non fa.
Si, amore, l'ho fatto.
Stamattina, uscendo dalla metropolitana alla Stazione Centrale di Milano, mi sono trovata davanti all'albero e, senza pensarci due volte, mi sono fermata, ho tirato fuori un blocchetto e ho scarabocchiato qualche parola. Ora il mio foglio è appeso là, tra tanti altri. Speriamo, Babbo Natale lo legga.

P.S. Non l'avevo mai fatto, ma c'è sempre la prima volta. Il prossimo anno vi dirò se ha funzionato.



10 commenti:

grEAT ha detto...

non ho fonts russi se non ti scriverei in russo! ti ho visto adesso e oltre a farti tantissimi auguri per l'anno nuovo in riferimento al tuo post, ti chiedo se per caso hai una ricetta dei pirozki che noi adoriamo!
irene

Carola ha detto...

ti auguro con tutto il cuore di passare un Capodanno perfetto sotto ogni punto di vista!!
p.s. il tuo biglietto è quello formato A3?? ;-))

edvige ha detto...

Tanti auguri mia cara che il tuo Natale e Capodanno siano perfetti e che il 2013 sia felice e possa portarti tutto quello che desideri. Ciaooo

mari ►☼◄ lasagnapazza ha detto...

Sono certa che il prossimo anno ci dirai che ha funzionato. Crederci serve. Ne sono convinta. ;)

Erika ha detto...

Sereno Natale e che il Nuovo Anno ti porti ogni bene.
Erika

lucy ha detto...

vedrai che quel foglietto ti porterà fortuna!ti augurio davvero un buon Natale!

Manuela e Silvia ha detto...

Buone feste tesoro e, come noi, cerca di avere tanta tanta fiducia :)
un bacione

Daphne ha detto...

Mi sono persa qualcosa? :/
Ti leggo malinconica..
un grande abbraccio e tanti auguri**

Gialla ha detto...

Tesorina... io sono fiduciosa in Babbo Natale!!! Ti mando tantissimi baci!!! :***

Cristiana Valeria ha detto...

...sono sicura che lo leggerà! In bocca al lupo!

Related Posts with Thumbnails