lunedì 29 ottobre 2012

Eco Food Contest. (Mini) Bordura di riso con crema di carciofi



Forse qualcuno lo sa, forse qualcuno ne ha sentito parlare, ma noi, molti blogger romani, sabato scorso, il 20 ottobre, siamo stati invitati ad un evento particolare e utile: Eco Food Day, organizzato da Riccardo Dary, presidente della più antica scuola di cucina di Roma Pepe Verde con l'insostituibile aiuto dello chef Cesare Amato, e dalle ragazze di Food140, "un primo e significativo passo per promuovere in rete una cultura alimentare più attenta all’eco sistema che ci circonda e di cui siamo parte".
Sponsor dell'evento sono stati  la fattoria San Sebastiano con il suo magnifico olio alla menta, La Riserva San Massimo con il riso superfino e Idee di Casa che penserà ai premi per i finalisti.

Ora veniamo alle cose importanti: l'essenza di Eco Food Day e il Contest dedicato.








I punti cardinali per tutelare un pò di più il nostro eco sistema sono:



1. Promuovere la cultura della sostenibilità in rete; 
2. Impegnarsi a pubblicare periodicamente un post sulle buone pratiche ambientali in relazione alla produzione di prodotti alimentari;
3. Diffondere la cultura della tutela e della valorizzazione del territorio agricolo;
4. Impegnarsi nella divulgazione della cultura degli orti/giardini urbani;
5. Approfondire la conoscenza degli hosting a impatto zero;
6. Impegnarsi a pubblicare periodicamente dei post sulla cultura del cibo e del riciclo;
7. Impegnarsi a pubblicare periodicamente post sulla descrizione delle pratiche della filiera corta;
8. Contribuire alla conoscenza del mondo OGM; 
9. Tutela dell’ambiente attraverso la diminuzione del consumo della carne rossa;
10. Promozione della cultura dei GAS.


Per quanto riguarda il contest, dobbiamo eseguire una delle 3 ricette di riso, Bordura di riso con crema di carciofi e lamelle di formaggio di Fossa, che Cesare Amato ci ha illustrato  e che poi abbiamo degustato; facendo magari delle piccole ma non troppo significative modifiche, fotografarla e farne il post dedicato.
Le piccole modifiche che ho fatto sono indicate tra parentesi nel elenco degli ingredienti e con un asterisco nella descrizione.


Bordura di riso con crema di carciofi e lamelle di formaggio di Fossa*

*Mini savarin di riso con crema di carciofi e scaglie di Parmigiano 

 (x 6 persone) 

500 g di riso superfino (100g) 
6 carciofi (1 carciofo) 
80 g di formaggio di Fossa (30 g di scaglie di parmigiano) 
80 g di guanciale tritato (30 g di proscitto crudo tritato) 
10 foglioline di menta (i piccoli rametti con i fiori)
100 ml di olio evo ( 2 cucchiai) 
1 spicchio di aglio tritato (1 piccolo) 
10 g di cipolla tritata (1 piccola cipolla bianca) 
1 bicchiere di vino bianco (50 ml) 
40 g di burro (15 g) 
50 g di parmigiano grattugiato (2 cucchiai di pecorino grattugiato) 
brodo vegetale 
pangrattato 
100 ml di olio alla menta (1 cucchiaio) 
sale 
pepe

 - pulire, nettare i carciofi, tagliare a julienne e immergere in acqua fredda. In una padella rosolare il guanciale (il prosciutto)con metà olio, aggiungere l'aglio e subito dopo i carciofi. Cuocere per 3 minuti, sfumare con metà del vino, fare evaporare, aggiungere qualche mestolo di brodo vedetale, salare, pepare e cuocere per 10 minuti a fiamma bassa. Togliere dal fuoco, dividerla in due parti e frullarne una parte da tenere in caldo* 

*prima di terminare la cottura, mettere da parte qualche fettina di carciofo rosolato per la decorazione 

 - in una pentola imbiondire la cipolla con il rimanente olio, aggiungere il riso e lasciare tostare per 3 minuti a fiamma bassa. Aggiungere il vino bianco, far evaporare, unire qualche mestolo di brodo vegetale caldo e iniziare la cottura. Dopo 5 minuti unire la salsa di carciofi non frullata e continuare la cottura per altri 5 minuti, aggiungendo se necessario altro brodo. Togliere dal fuoco, aggiungere il parmigiano, il burro, l'olio alla menta, mantecare e stendere su un ripiano o su un vassoio per fermare la cottura e freddare*

*mantecare con il pecorino

 - a parte ungere uno stampo da ciambella e spolverare con il pangrattato. Quando il riso si sarà freddato, trasferirlo nella ciambella, facendo attenzione di pressarlo al suo interno, chiudere con la pellicola e mantenere nel frigo. Al momento di servire il riso, passare in forno la ciambella a 160° per 10 minuti, sfornare su un piatto tondo, versare al centro la crema di carciofi calda, spolverare con le lamelle di formaggio di Fossa, decorare con le foglie di menta e servire* 

*imburrare i piccoli stampini da savarin (6-8), spolverare con il pangrattato e riempirli di riso, pressando bene. 
Prima di servire, spolverarli con poco parmigiano e passarli al forno caldo per 5-6 minuti. 
Sfornare sui piattini individuali, riempirli con salsa di carciofi calda, decorare con le fettine di carciofo e con le scaglie di parmigiano; spolverare con il pepe nero macinato fresco e aggiungere le foglioline di menta


4 commenti:

Roberta Morasco ha detto...

Ciao Giulia!
Sono arrivata qui passando da Valentina, bello il tuo blog e belle le ricette russe, che voglio conoscere e provare!
Mi unisco ai tuoi lettori così resto in contatto!
A presto. Roberta / facciamocheerolacuoca.blogspot.it

Cranberry ha detto...

deliziosa la rivistazione della ricetta che hai fatto!
adesso devo pensarci anche io!
Pr prima cosa..devo trovare i carciofi!!!!!:O

Anonimo ha detto...

Ciao Giulia,sono Rosa ,una delle 4 finaliste della Fairy Platinum Cup.....ricordi??????Avevo un po di tempo a disposizione e ripensando a quell'evento,mi sono ricordata di te!!!!Come stai?????Spero di poterti rincontrare,chissà,a volte nulla è impossibile!!!!Buona domenica!!!!

mariarosappetitosa ha detto...

che bella!

Related Posts with Thumbnails