giovedì 19 luglio 2012

Pannacotta più buona del mondo!




Evvai, finalmente una ricetta!

Di recente ho avuto una grande soddisfazione di scoprire che non sono l'unica amante di fava tonka ( "Dietro le quinte delle Antiche Contrade" sta per arrivare!) Questa scoperta mi ha fatto venire voglia di riusarla (l'avevo abbandonata da un pò nella dispensa, come quasi tutto il resto dei miei tesori e delle chicche gastronomiche). Ieri c'è stata anche un'occasione giusta: mia figlia finalmente a cena a casa (non la vedevo da tempo, la mia vagabonda, sempre in giro, felice di aver lasciato il liceo e la maturità alle spalle) con alcuni dei suoi amici. In più mi è venuta un'idea di come usare una delle tante squisitezze in barattolo di Mariangela Prunotto, la composta di mele al caramello.



Combinazione felice?
Decisamente si!




Pannacotta più buona del mondo

500 ml di panna
1 barattolino (345 g) di composta di mele al caramello (Mariangela Prunotto)
3-4 cucchiai di zucchero vanigliato
5 fogli di gelatina
una manciata di "nocciolini di Canzo" (sembrano mini amaretti, ma di nocciola)
fava tonka
qualche goccia di limone ( a piacere) 



- mettere in ammollo la gelatina

- versare in un pentolino la panna, aggiungere la composta di mele al caramello, lo zucchero vanigliato e portare a ebollizione; togliere dal fuoco

- strizzare la gelatina, aggiungerla alla panna e mescolare fino a farla sciogliere completamente

- grattugiare la fava tonka a piacere ( metà di baccello potrebbbe andare) e, volendo, aggiungere un pò di limone per riequilibrare i sapori

- versare il composto in uno stampo di 0,75 l di capienza e farlo rafffreddare

- aggiungere metà di "nocciolini" nella panna cotta, facendoli impregnare un pò, trasferire lo stampo nel frigo e lasciarlo per qualche ora, fino al completo rassodamento

- per estrarre facilmente la pannacotta dallo stampo, farlo immergere per qualche secondo nel contenitore con l'acqua calda e rovesciare sul piatto da portata

- tagliare a fette e servire con qualche "nocciolino"





9 commenti:

Stefania ha detto...

Una bella combinazione..si !
ciao

Manuela e Silvia ha detto...

Caspita se sembra buona! diciamo poi che la tua marmellata è un tocco di astuzia e gusto! che certo farà la differenza!
baci baci

l'albero della carambola ha detto...

Mi hai convinta! Deve essere la fine delmondo quella panna cotta...Un saluto
simo

Cleare TheRedTomato ha detto...

la fava tonka a me piace. certo che a volte fatico a dosarla..ihihih i nocciolini di Ganzo nn li conosco ma se son simili agli amaretti li adoro!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Tesoro la fava tonka l`ho scoperta grazie a te e devo dire che il mix di questa panna cotta è un vero spettacolo!!!bacioni grandi,imma

Anonimo ha detto...

si chiamano Nocciolini di CANZO, non Ganzo.... Canzo è il paese in prov. di CO di cui sono la specialità!

JAJO ha detto...

E brava AnnaMaria, che dopo la maturità si sarà addolcita la bocca ancora di più :-D
Anche io sono mesi che ho nascosto la fava tonka in dispensa :-((
Ciaoooo

Luisa ha detto...

non stento a credere che sia la più buona, che gola..!che abbinamenti interessanti..! baci e.. da oggi ti seguo, hai un blog stupendo1 COMPLIMENTI!
BACI
Luisa
ghiottodisalute

Ale ha detto...

mmm che ricettina e che blog stupendo!mi unisco ai tuoi lettori.
passa a trovarmi:
dolcementeinventando.blogspot.it

Related Posts with Thumbnails