martedì 10 aprile 2012

Vatrushki e kissel per fare merenda da ... Matti!




Io non faccio merenda. Mai fatta, forse da bambina si qualche volta, ma non ricordo di averlo fatto  coscentemente.  Mia figlia invece merenda l'ha fatta sempre. Le piacevano quelle confezionate da pubblicità, e i semplici panini con prosciutto, da accompagnare con l'eterno succo di pera. Adesso non si sa bene cosa fa: pranzo-non pranzo, cena-non cena, merenda... forse quella le era rimasta come un vizio, una piccola trasgressione, il mangiare fuori dai pasti. Solo che ora le sue merende sono diventate complicate: barattoli di Nutella custodite gelosamente, panini con dentro cose che non vi dico, insalate di tonno e fagioli... Insomma, meglio lasciar perdere. Eppure ha sempre il naso per la pasta lievitata, qualsiasi cosa ne faccio dopo, anche se sappiamo noi due cosa preferisce in realtà, vero, Anna?
Un mesetto fa la merenda per Matti (il nuovo contest di Ele) era praticamente pronta, ma per una serie di cose (reperibilità degli ingredienti compresa)  non ho potuto postarla. Da allora blackout. Ora l'idea mi è venuta quasi naturalmente, ma solo perché di recente sto pensando molto ( e me ne sto occupando!) alla cucina russa. Speriamo, piaccia non solo a Matti ma anche a voi!








Vatrushki (focaccine lievitate con formaggio fresco)

400 g di pasta lievitata*

250 g di ricotta o formaggio fresco o anche feta
1 tuorlo
1 cucchiaino di zucchero (se il formaggio è salato)
altrimenti un pizzico di sale

1 tuorlo

* pasta lievitata
250 g di farina 00
1 uovo
30 g di burro fuso
40 ml di acqua tiepida
40 ml di latte
1/2 bustina da 7 g)
1/2 cucchiaino di sale
2 cucchiai di zucchero

- sciogliere nell'acqua tiepida il lievito e 1 cucchiaino di zucchero, coprire tutto con la pellicola e lasciare 10-15 minuti finché non fa la schiuma.

- setacciare la farina in una grossa ciotola e aggiungere lattel uova leggermente sbattute, burro, sale, zucchero e lievito sciolto.

- lavorare 10-15 minuti e adagiare l'impasto in una ciotola. Coprire con un panno o la pellicola e lasciare lievitare al caldo fino a quando non raddoppia il volume.

- poi lavorare un'altro pò e l'impasto e pronto per i pirozhki.

Altrimenti si semplifica tutto se avete una macchina da pane o il KA, vi  risparmierete la fatica di impastare a mano. Basta mettere tutti gli ingrediente nel cestello e selezionare il ciclo d'impasto lungo ( un paio di ore circa) o lasciare lavorare il KA per 20 minuti circa


- dividere l’impasto in otto palline, appiattire un po’ e lasciare lievitare qualche minuto.

- nel frattempo preparare il ripieno: mescolare con cura la ricotta o altro formaggio con lo zucchero o un pizzico di sale e il tuorlo

- appoggiare con forza il fondo di un bicchiere (spolverato di farina) su ogni pallina di pasta. Riempire l’incavo con la farcia. Spennellare tutta la focaccina (il centro e i bordini) con il tuorlo sbattuto con un cucchiaio di acqua.

- infornare a 220° per 15-20 minuti.


Kissel (bevanda-desser a base di frutta)


 
...In principio il kissel fu una densa pietanza di avena fermentata, filtrata e cotta. Poi, addolcito con il miele o la marmellata, divenne anche un dessert. Nel frattempo, quando si cominciò a prepararlo anche con i piselli secchi, in fondo era ancora considerato solo il cibo nutriente e sostanzioso. Ma quando in Russia arrivarono le patate e la gente conobbe ed imparò ad usare anche la fecola, il kissel cambiò genere. Da una pietanza rustica e rozza si trasformò in un dessert gelatinoso e delicato più o meno denso che può fare anche da salsa dolce per le frittelle, o essere semplicemente bevuto.

300 g di fragole ( o qualsiasi altro tipo di frutti di bosco)
100 g di zucchero
2 cucchiai di fecola di patate
1 l di acqua

- passare le fragole al setaccio, mettere da parte la purea ottenuta. Quello che c’è rimasto, invece, mettere in una pentola e versare l’acqua.

- portare a ebollizione, cuocere a fuoco basso 5-6 minuti e filtrare. Aggiungere lo zucchero al liquido ottenuto, riportarlo a ebollizione e versare la fecola diluita con poca acqua, mescolando per evitare i grumi.

-raggiunta l’ebollizione la terza volta, togliere la pentola dal fuoco e versarvi la purea di fragole, mescolando costantemente.

- spolverare con lo zucchero perché altrimenti sulla superficie del kissel’ si forma la pellicina, e raffreddare.



14 commenti:

Stefania ha detto...

Ma che fai, ci lasci con la curiosità? cosa ci fate tu ed Anna con gli avanzi di pasta lievitata?

TataNora ha detto...

Giulia che buona idea! Da domani Andrea avrà in cartella una merenda nuova salata, tanto per cambiare un po' il gusto. Di solito scegliamo la merenda insieme e la facciamo (sempre assieme) la domenica pomeriggio. La preferenza va sempre a muffins, torte, cupcakes ... dolci insomma... questa volta invece... si fa merenda in RUSSO!!!!
Nora

clau ha detto...

Una merenda salata anzichè dolce??ma si proviamo!!!anche se mi ispira molto di più la bevanda alle fragole!!! passa da me se ti va! un bacio

edvige ha detto...

Buonissime qualcosa di simile ho mangiato già preparate da una vecchia signora russa in un campeggio nel suo camper. Seguirò la tua ricetta visto che non l'avevo chiesta.... ciaoooo

Roberta ha detto...

Anche io volevo sapere degli avanzi di pasta...

Manuela e Silvia ha detto...

che merenda diversa!! Davvero invitanti però queste focaccine! Ci piacciono molto questi nuovi influssi stranieri in cucina!
bacioni

ISABELLA ha detto...

Ciao Giulia buona questa marenda ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

gloria cuce' ha detto...

Merenda BUONA E BELLA!
Baci

l'albero della carambola ha detto...

Una merenda da urlo! passare di qua è sempre un piacere...
un bacio
simo

Eleonora Colagrosso ha detto...

sono rimasta a bocca aperta con la tua merenda...meno male che non sono io a giudicare e quindi lo posso dire.
Poi io amo le merende salate!! :P

grazie di cuore. baci

jultchik ha detto...

Юлик, пока разыскала твой коммент, адреса-то у меня не было, короче, я тут у у тебя отметилась:))
Чудесные ватрушки, как всегда-стильно и вкусно:)

Patrizia ha detto...

che bella ricetta di Vatrushki! Copiata!!
Per mee, da piccola, la merenda era un appuntamento imprescindibile: la mia passione? pane, burro e sale! Una bontà!
Dai, svelaci il segreto: cosa fate con i lievitati tu e Anna? :D

Gio ha detto...

bellissime queste focaccine, una a me!!!
che invitanti!

ilcucchiaiodoro ha detto...

Qui se anche non facessimo la merenda con queste delizie ci fai cambiare opinione....

Related Posts with Thumbnails