lunedì 5 marzo 2012

Dite "Cheese", anzi, FORMAGGI, I MIGLIORI D'ITALIA!



Mea culpa, mea culpa... Non ho fatto in tempo a dire "Cheese" e segnalarvi una nuova guida del Gambero Rosso, una guida utile e divertente che mette in evidenza e premia le eccellenze italiane.
Ve la consiglio davvero: vivendo in un paese nel quale esistono quasi 600 tipologie di formaggio riconosciute, a volte non è facile fare una scelta (giusta al momento giusto!). Quindi la guida ci può veramente aiutare a capire qualcosa in più su come muoverci in questo mondo grasso ma estremamente goloso.

Dal comunicato stampa:
"Roma, 27 febbraio. Presentata la prima edizione della guida Formaggi, i migliori d’Italia 2012. Per la prima volta vengono valutati e riuniti in una guida i derivati del latte e giudicati attraverso gradini di degustazioni e assaggi che hanno portato all’assegnazione dei 3 spicchi e alla proclamazione dei fuoriclasse.


220 aziende, 316 formaggi, regione per regione, azienda dopo azienda, vengono fornite le analisi organolettiche dei singoli prodotti, le indicazioni di lavorazione, la stagionalità, il tipo di latte e gli abbinamenti ideali. Ogni regione è corredata da i “luoghi del formaggio” (i ristoranti dove gustarli al meglio) e da consigli che vanno “oltre il formaggio” ovvero i negozi dove comprare, oltre il formaggio, i prodotti che meglio vi si abbinano come panetterie, gastronomie, birrifici e pasticcerie.


Premio speciale per 17 formaggi definiti “fuoriclasse”, identificati con il simbolo dei 3 spicchi su un tagliere, prodotti che fra tutti si sono distinti per bontà, equilibrio ed eleganza (vedi allegato).


Tra questi primeggia la regione Emilia Romagna con 3 premiati, seguita dalla Basilicata e dalla Campania.


La classifica dei formaggi premiati con i 3 spicchi, invece, vede in testa il Piemonte con ben 17 prodotti premiati, seguito dalla Lombardia con 12, dalla Basilicata con 11 e dalla Puglia con 9."







i curatori della guida: Alberto Marcomini e Costantino Cipolla







6 commenti:

Maurizio La Rocca ha detto...

Altro che CHEESE, posso dire solo GRRRRR per non esser potuto venire! ;-)

Comunque viva il latte, i formaggi, i curatori/editori della guida e soprattutto tutti quelli che come Marcomini o Rotolo diffondono, preservano e producono e quindi aiutano a preservare l'antica arte casearia tradizionale facendo in modo che certi sapori non scompaiano dalle nostre tavole, come vorrebbero le grandi "industrie"!

Grazie del resoconto Giulia, almeno mi sembrerà di essermi perso qualcosa in meno!

Maurizio

Manuela e Silvia ha detto...

Un libretto interessantissimo! Noi poi che vivremmo di formaggi...ne facciamo una bibbia!
grazie per l'info!
un bacione

Erika ha detto...

Adoro i formaggi. Mangerei solo quelli. Io poi vivo in Puglia e quindi puoi immaginare. Ciao e grazie della segnalazione.

Gio ha detto...

interessante questa nuova guida, ma la procuro!
sono goloso di formaggi :P

Ancutza ha detto...

Anche io adoro i formaggi. Giulia ti ho doppiamente pensata qui

http://matrioskadventures.com/2012/03/07/2-premi-7-segreti-7-ricette-dolci/
Fammi sapere cosa ne pensi:). A presto!

Elisabetta ha detto...

Anche io AMO i formaggi! Voglio questa guida!!!

Related Posts with Thumbnails