lunedì 2 agosto 2010

Malta - 4, La Valletta



Non saprei come prendermela: oggi, finalmente, mi son fatta forza, ho selezionato le foto e ho deciso di pubblicare un'altro post su Malta, ma... mi sono ferita alla mano ( e meno male che è la sinistra ed io non sono mancina!) ed ora  mi trovo a dover scrivere con solo destra, il che, vi assicuro, è scomodo. E va bene, mi aiuto con un mignolo sinistro, ma comunque è piuttosto ridicolo. Ridicolo è anche come mi sono fatta male: stavo sparecchiando, il piatto mi era scivolato dalla mano e si è rotto sul lavandino. Solo che i pezzi sono caduti ovunque e uno, grosso, è finito sulla mano e mi ha tagliato un dito quasi a metà. Più stupido di così... Grrrrr...

Però odio non rispettare gli impegni, anche con me stessa, così ci provo lo stesso, ma devo essere breve, sennò finisco all'alba. :-))



Visto che noi non stavamo a la Valletta, ma un pò fuori, a St. Georges bay, per arrivarci dovevamo prendere l'autobus. Certo, c'erano anche i taxi, ma che gusto c'era?.. Mica stavamo in ritardo! Vi dirò di più: all'inizio volevamo prendere la macchina a noleggio, ma pensando alla guida a destra, abbiamo saggiamente cambiato l'idea. Tutti gli autobus sono vecchi di 40-50 anni, ma molto curati. Il segreto è che ogni autista è proprietario del mezzo e, ovviamente, fa del suo meglio. L'uscita-entrata è una sola, davanti al posto della guida, le porte non si chiudono mai ( anche perché non c'è l'aria condizionata), entrando si deve prendere il biglietto (0, 47 euro ) dall'autista stesso.
Ma il bello è che per farlo fermare, bisogna .. tirare una cordicina!! Quanto ci siamo divertiti!




Dopo gli inglesi non sono rimasti solo la lingua e gli autobus, ma anche i raccoglitori della posta e le famose cabine telefoniche



La città fu fondata dal Gran Maestro dei Cavallieri Ospitalieri Jean de la Vallette nel 1566.  Qui potete leggere qualche notizia in più, inutile che io trascriva Wiki!
E' carinissima, ogni singolo edificio possiede dei bellissimi balconi coperti. Tra l'altro la città si trova sui piccoli colli, infatti il suo centro è piatto , ed è un piacere passeggiare, ma le vie laterali sono come le montagne russe, vanno sù e giù!







Anche se durante le prime ore pomeridiane la città è completamente deserta, noi abbiamo notato qua e là dei gruppetti davanti alla tv: c'erano i mondiali, eh!..


Cattedrale di S. Giovanni


qui invece è una vecchia chiesa, credo, sconsacrata, all'interno della quale c'è il ristorante, il bar e una grande sala biliardo.


una parte della città


non saprei che cos'è questa cupola, ma mi piaceva troppo il contrasto cromatico



alcuni particolari dei giardini



Per lasciare la Valletta ci sono vari modi: si può arrivare alla fermata degli autobus ( ed era lontana dal punto in cui ci trovavamo), oppure si poteva prendere una barchetta o un traghetto ed arrivare a Sliema. (Abbiamo preso quella vecchia bagnarola verde!)



Cercherò di recuperare, ma adesso non ci riesco proprio a scrivere ancora...

11 commenti:

Max ha detto...

Interessante, belle foto!

Federica ha detto...

Ohi, mi dispiace cara per la tua mano, capisco il disagio: qualche anno fa sono stata un mese con il polso sinistro ingessato...una tortura! Spesso bastano degli "incidenti" davvero stupidi per farsi male sul serio. Spero proprio che la tua mano guarisca in fretta.
Quindi grazie due volte per questo splendido reportage, le tue foto sono sempre stupende.
Un abbraccio, buona settimana

CorradoT ha detto...

Bellissime foto, hai un buon occhio :)
Riposala quella mano, non fare l'eroina del blog :)
(pero' piu' avanti post doppio!!)

JAJO ha detto...

Giuliaaaa, ma che mi combini, mannaggia !!! Ma ti stai tagliando troppo spesso ultimamente :-(((

La Valletta è bellissima, grazie di averci fatto fare questa passeggiata!
Carino tutto: gli autobus, i saliscendi, i balconi, i portoncini... solo tu potevi cogliere così tanti particolari curiosi e colorati con il giusto spirito (la cupola è splendida).
Un bacione e... riguardati !!

Luciana ha detto...

Ciao Giulia, mi dispiace davvero per il piccolo incidente alla mano, tienila a riposo e non sforzarla troppo!!! bella foto, come sempre hai occhio e i tuoi post sono sempre impeccabili!!! un bacio

Anonimo ha detto...

Davvero belle foto come davvero bella è Malta, ci sono stata anni
fà e ci tornerò ben volentieri alla
prima occasione. Anch'io ho una foto simile alla, tua dove si vede il tetto rosso di quella chiesa,
dovrebbe essere San Kristofru.
Un saluto, ciao.
Sara:

Sorriso ha detto...

Auguri per la tua mano! Le foto sono bellissime. Ho un caro ricordo di Malta, è un piacere farlo riaffiorare così.
un Sorriso...

°.°. Martina .°.° ha detto...

che belle foto!!!! malta è davvero incantevole, splendida nella sua semplicità!!! A presto, M

Ancutza ha detto...

Cara Giulia, mi spiace, sperò ti passi in fretta! e vuoi sapre un modo davvero stupido per ferirsi capitato a me giusto ieri(bò, sara l'allineamento dei pianeti:)?) mentre stavo uscendo sul balcone ho azionato, senza rendermi conto, il pulsante per chiudere le tapparelle(elettriche e metaliche)...me ne sono accorta all'ultimo momento e ho dovuto bloccarle col piede, ferendolo un pò...diversamente rischiavo di restare bloccata sul balcone. E grazie per questo bellisimo post.
ps. la quinta volta che provo a postare questo commento, cosa succede, blogger mi da sempre errore. bacione

ilcucchiaiodoro ha detto...

Ciao cara,mi dispiace per la tua mano,spero passi presto,visto la situazione è ora che appendi il tuo grembiule al chiodo e fai in modo che "qualcuno prepari" per te!
Tu hai la capacità di farmi innamorare di paesi per me prima quasi sconosciuti!!!

PS: Mi dispiace per quanto stia succedendo in Russia...

Un abbraccio Donatella

( parentesiculinaria ) ha detto...

Ohmmisignùr! Un post eroico, allora!
Ma il tuo martitrio non è stato vano... io guardo con avidità queste bellissime foto che saranno gli unici viaggi che mi concederò quest'anno.
Quindi... GRAZIE! :D
Sì, però riguardati, eh!

Related Posts with Thumbnails