giovedì 26 agosto 2010

Il nostro trullo e dintorni



Ecco, ora, finalmente, vi mostro il nostro splendido trullo a villetta, com'era prima e com'è oggi.  Queste foto incorniciate le hanno fatte i padroni di casa, per far vedere agli ospiti la storia del Trullo delle Rose ( è così che si chiama questa splendida dimora).
Dovete sapere che non si può costruire un trullo nuovo, dal niente, si può solo ristrutturare i trulli esistenti che possono sembrare anche un mucchio di pietre vecchie.  A proposito, non si può nemmeno demolire i vecchi trulli, devono restare lì, ai loro posti, fino alla fine.

Comunque, prima di continuare a parlare di trulli, volevo chiarire il "malinteso" su un paio di cosine :-))
Prima di tutto, non ho preso l'aereo, perciò non ho mai avuto nessun problema con i coltelli, daltronde tra Anzio ed Alberobello sono solo 525 km, e noi amiamo viaggiare in macchina!
E un'altra cosuccia: quello nella foto non è un melone bianco, è un ortaggio tipico pugliese, si chiama barattino. Dal sapore fresco e poco dolce, assomiglia ad un cetriolo e ad un melone bianco nello stesso tempo.
Si mangia per rinfrescare la bocca dopo le pietanze saporite, a posto dell'insalata o, a volte, anche per finire il pasto (pugliesi doc, correggetemi se sbaglio!)




Ed ora ritorniamo ai trulli!
Certamente, non mi metterò a raccontarvi la loro storia per intero, vi parlerò solo di un fatto che mi ha colpito.
Sapevo che i primi trulli nacquero nella seconda metà del XV secolo, ma non conoscevo il perché di queste costruzioni così particolari in una sola zona assai ristretta. La spiegazione che mi ero data da sola ( tanto per parlare con la mia dolce metà) era quella: visto che i terreni erano ( e sono tutt'ora) pieni di sassi e assolutamente impossibili da coltivare, i contadini spezzavano questi sassi un pò per volta, togliendoli dalla terra, e per impiegarli in qualche modo, cominciarono a costruire i muretti di divisione e le case. Logico, no?
Invece con il mio grande stupore ( ma anche no!:-)) ho scoperto che sono frutto del ...  abusivismo! Abusivismo, così noto anche nei giorni nostri!
Per farla breve, vi lascio una citazione della wikipedia: (anche se io l'avevo appreso direttamente ad Alberobello, leggendo la storia della cittadina)
Si pensa che in origine i trulli fossero stati ideati in questo particolare tipo di modalità costruttiva per evadere il pagamento delle tasse sulle case. Ci sono varie teorie in proposito. Una di queste afferma che i Trulli venivano usati per comunicare mediante segnali di fumo l'arrivo di eventuali controlli; in quel caso venivano letteralmente scoperchiati, in attesa di essere ricostruiti una volta passato il pericolo. Una diceria popolare vuole che nell'approssimarsi della venuta del padrone che chiedeva il pagamento del dazio per la residenza nel terreno, ai cozzari bastasse tirare via una sola pietra per far crollare tutta la costruzione, facendo apparire il tutto come un semplice cumulo di pietre.


in nostro trullo (bello fresco!) all'interno: nostra camera da letto


la cucina


il camino nel soggiorno


dall'esterno (a proposito, le tre foto dall'esterno non sono mie, ma della mia amica. Le mie non erano venute bene e l'avevo chiesto di passarmi qualche scatto)
Grazie, Gala!


una panchina


il bbq e la luna...


dietro il nostro trullo ce n'era un'altro ancora. Abbiamo conosciuto il padrone ( grazie alla chiacchiera della mia dolce metà!) e lui ci ha fatto vedere il suo trullo (ristrutturato ad arte) dentro e fuori, ci ha fatti salire sul tetto e mi ha proposto di fare delle foto!
Grazie, Beppe!


il soggiorno del trullo vicino


la veduta generale..

22 commenti:

Chez Denci ha detto...

Bellissima Alberobello, ci sono stata anch'io per la prima volta in vita mia quest'anno e capisco tutto il tuo entusiasmo, sembra il paese delle favole! Bentrovata, ciao.

Oxana ha detto...

Bellissimo trullo!! Molto bello:))
Un bacione
P.S. Che magra che sei!

Fabiana ha detto...

Quando non servono le parole....è meglio il silenzio!
Chi non vorrebbe vivere un attimo, un'emozione grande, ma anche piccola, una pausa felice e serena in un luogo simile???
Io certamente sì....e dopo aver girato il mondo è una vita che sogno la Puglia!!!

un abbraccio, altro mare, altre onde....

Fabiana

ViaggiandoMangiando ha detto...

cavoli mi è venuto l'impulso irrefrenabile di prenotare le prossime vacanze in un trullo!
sono davvero belli e dovessi capitare ancora da quelle parti, la prossima volta non mi lascero' scappare l'occasione!
baci! ale

MMM ha detto...

luogo incantevole abbiamo fatto proprio quest'anno una vacanza dalle vostre parti=)


www.modemuffins.blogspot.com

Milena ha detto...

Hanno un fascino ineguagliabile :)

Fabiola ha detto...

Io non li ho mai visti di presenza ma sono sicura che sono molto particolari, e caratteristici da vedere, poi vivenci.....

JAJO ha detto...

Bellissimi tutti e due :-)
Conoscevo quel tipo di cetriolo, anche se nella zona di Fasano lo chiamano con un altro nome, che però non ricordo :-(
Mi toccherà tornarci :-D
Un bacione

alessandra (raravis) ha detto...

che voglia, giulia... noi lo progettiamo da anni, un giro in puglia, ma non siamo ancora riusciti a partire. Dopo i tuoi post, però, sarà difficile rimandare ancora. Fra l'altro, i miei sono stati di recente ad Alberobello, dopo decenni, e mi hanno detto anche loro che è davvero meravigliosa: un esempio intelligente di valorizzazione del territorio, davvero.
ciao
ale
p.s. non dubitavo che fossi partita in macchina :-)

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro mio, sono davvero affascinanti da questi trulli e la loro storia proprio nn la conosceva pero devo dire che sono bellissimi da vedersi e anche freschi visto la conformazione...tu sei sempre splendida e devo dire che un pensierino per un w.e. ad alberobello mi sta proprio balenando per la testa figli permettendo!!bacioni imma

marifra79 ha detto...

Bello e incantevole! Che gran voglia di partire!
Un abbraccio

Claudia ha detto...

Ma che spettacolooooo ma che bello!!!! E grazie della spiegazione della storia del trullo.. me ignorante.. per 11 anni son stata in Puglia.. ho visto Alberobello.. senza sapere nulla della storia!!! bacioni e buona giornata :-)

( parentesiculinaria ) ha detto...

Quel trullo incarna tutto ciò che io voglio quandi cerco una casetta per le vacanze... Una meraviglia!

pina ha detto...

Ciao Giulia, che bello il posto in cui sei stata...la puglia è una meraviglia, anche per il palato.
Il barattino non l'ho mai assaggiato, ma lo mangiano solo crudo?

Acquolina ha detto...

che meraviglia! la scorsa estate sono stata in Puglia e ho visitato Alberolbello che mi è piaciuta tantissimo!
bellissima vacanza!
Ciao
Francesca

Ciboulette ha detto...

Che meraviglia queste foto, Giulia.
Se vuoi saperne qualcosa di piu' sui barattini/barattieri/cucumarazzi e cetrioli baresi (io li adoro, tutti!!!!!!!!), puoi guardare questo post
http://unfiloderbacipollina.blogspot.com/2009/09/green-water-macro-sui-cetrioli-vol-ii.html

Ho risposto alla mail, anche se purtroppo non esaurientemente. Un bacio!

federica ha detto...

CHE BELLO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
*_*
ED IO CHE ANCRA CI VADO...QUEL TRULLO DEL MIO COMPAGNIO ANCORA MI CI PORTA!!! ;D
UN BACIONEEEEEE
FEDE

k@tia ha detto...

Giuliaaaa, ma sai che io dopo almeno vent'anni ho finalmente realizzato il mio sogno di vedere i trulli proprio questa estate?? Il trullo in cui ho dormito non era bello quanto il tuo ma stare lì dentro mi ha riportato indietro nel tempo, meraviglioso!! ti invidio un po' e ti auguro di passarci giornate meravigliose!!

Ornella ha detto...

Beh effettivamente il trullo del vicino è decisamente più affascinante, almeno per me pugliese d.o.c.
Il trullo a secco e non cementato è anche molto più fresco!
Quegli ortaggi vengono chiamati anche "cape di morto, somigliano ai meloni ma non sono dolci. Sì, si mangiano solo crudi, a fine pasto ma anche in insalata con pomodori e cipolla rossa. Grazie del bellissimo reportage e del tuo entusiasmo per la mia terra, che tra parentesi, in Valle d'Itria è ROSSA!!!!! :DDDDDDDD
Ornella

ilcucchiaiodoro ha detto...

Passo per un saluto veloce perchè sono in ferie... ci sono stata anche io ad alberobello un paio di volte è davvero una cittadina carina! E quante cose buon da mangiare a partire dai taralli!
Ti saluto un bacio a presto!
Donatella

Elga ha detto...

Sempre delle belle dritte ! Grazie Giulia;)

Giulia ha detto...

Amici, vado di corsa...ùMa non potevo non ringraziarvi per i vostri commenti pieni di entusiasmo, grazie mille!!!

Cibou, ho capito, non fa niente comunque ;-))

Un bacione a tutti!
Vado a preparare il post successivo!

Related Posts with Thumbnails