lunedì 28 giugno 2010

Malta, cronache gastronomiche - 1




Ed eccomi con la prima parte del viaggio! Non so sinceramente quante puntate riuscirò a produrre, ma mi sembra doveroso parlare almeno di gastronomia e di ristoranti, darvi qualche dritta nel caso qualcuno decidesse di andare a Malta ( e conviene, vi assicuro: i prezzi sono ottimi, i servizi eccellenti e il tempo è bellissimo!). E poi vorrei fare due parole sulle attrazioni tirustiche. Ok, vediamo.
E ora cominciamo con il cibo!



Nel post precedente avevo già accennato a qualcosa, in particolare alle sfoglie con ricotta o piselli.  Questi pastizzi ( si chiamano proprio così!) sono proprio tipici maltesi, si trovano ovunque: nelle pastiZZerie e nei forni, la mattina e la sera. Sono piccoli e sfiziosi, costano 25 centesimi ognuno e sono uno snack perfetto. Non sono dolci, nemmeno quello di ricotta, ma gradevolmente sapidi. A molti italiani non piacciono pastizzi con piselli, ma dipende dove li fanno: in alcuni posti sono gustosi, in altri dis...gustosi.
Assomigliano alle sfogliatelle, eh?..
Magari dopo vi darò una ricetta (ho comprato i libri di cucina maltese e mi sono informata in giro, che credete? :-))




Qui stiamo in un ristorante tipico maltese, credo che il menù si legge, vero?
Il ristorante in questione si chiama Kandles (20, Paceville Avenue; Paceville)
IL posticino è carinissimo, ma l'abbiamo trovato da soli, senza usare le guide e pubblicità. Infatti, un paio di volte abbiamo sbagliato, dapprima fidandoci delle molteplici pubblicità nelle varie riviste e poi un'altra volta fidandoci di una persona del luogo. Ma probabilmente perché abbiamo gusti diversi. Naturalmente, quelle piccole disavventure vi racconterò, con indirizzi ecc.!




Passiamo ad un'altro punto dolente: foto. In tutti o quasi i ristoranti maltesi la luce è scarsa. No, è bellissimo, l'atmosfera è romantica e molto suggestiva, ma per me, una foodfotoreporter, è un disastro! Nonostante la macchina fotografica buona e le sperimentazioni con le impostazioni, le foto fanno schifo. Ho provato ad usare anche l'odiato flash, ma i  risultati sono scarsi lo stesso. Quindi, la parte pià golosa la dovrete immaginare!
E perché -  chiederete voi -  andavate a mangiare solo la sera?.. Ma perché se avessi mangiato anche a pranzo, non ce l'avrei fatta a sopravvivere! E poi, nelle opzioni dell'executive club nel nostro hotel c'erano non solo colazione, ma anche uno spuntino a mezzogiorno (per modo di dire, perché durava dalle 12 alle 17) e poi, dalle 18 alle 19  l'aperitivo. Fantastico! Ogni giorno stuzzichini differenti, e tutti sfiziosi!
Ma dell'hotel parleremo un'altra volta.
Insomma, queste sono le lumache al sugo, Bebbux (si legge bebbush)




l'antipastino di fagioli, può essere sfizioso oppure no... sopratutto la crema di fagioli, Bigilla.(questa sulla foto non è stata un granché)
A proposito, avete notato che ho spesso il rosé sul tavolo?.. E' ottimo. E poi inaspettatamente ho scoperto che  i vini maltesi sono  niente male, anzi!




Un piatto molto-molto tipico -  spaghetti con i rizzi (ovvero, i ricci di mare). Stupefacenti!




Un'altro piatto tipico -  spaghetti con il polpo. Buoni.




Quasi il culmine della gastronomia maltese -  il coniglio! Alias Fenek. Stufato a lungo nel sugo di pomodoro, vino rosso e alloro. A volte con il sugo si condisce la pasta e poi si mangia il coniglio. Proprio come a Ischia.
Solo che le ricette sono tante, ognuno lo fa come "la faceva la mamma/nonna/zia" e sono diverse. La prima volta che siamo capitati in un ristorante tipico maltese (si chiama Maltija, si trova a Paceville e NON ci andate, non sono all'altezza della fama!), il coniglio giaceva nell'olio e sapeva talmente tanto di alloro che sembrava un digestivo. Per fortuna ho intuito che non tutti i Fenek sono così.
Infatti la seconda volta a Kandles ho leccato le dita e le ossette!




Il dolce tipico?.. A parte i kannoli (chissà come mai fanno pensare ai cannoli?..) ci sono queste fette di pasta fritta farcite con i datteri e servite con la panna, Imqaret. Incredibilmente buone!




Usciamo un'attimo dai ristoranti e entriamo in un bar. Immaginate: mezzogiorno, fa caldo, avete sete e forse un piccolo languorino. Cosa fare? Ma prendere il frullato! Li offorno tutti i bar e caffetterie, sono fatti in vari modi, con tanta frutta fresca e ghiaccio oppure lo yogurt magro.
Peccato che da noi non li fanno....




Adesso siamo a pranzo (finalmente!) Ma il pranzo non è normale, siamo sulla goletta turca, in mezzo al mare o, meglio, in una bella laguna, abbiamo fatto il bagno e ora abbiamo fame!
Il buffet è freddo, ci sono insalate di pasta, di riso e di cous cous, formaggio e prosciutto affettati, ma anche l'insalata tipo greca e un'altro piatto tipico maltese -  kapunata. Vabbéh, non devo spiegare cos'é? :-)))
Ah, hanno il pane buonissimo: sono delle grosse ciambelle con il sesamo e una crosticina golosa.




Ora siamo di nuovo al ristorante. Si chiama Dolce vita, si trova a St. Julians, e si intuisce che è italiano (uno dei due dove non sono stata bene). In realtà non avrei mai voluto entrare in un ristorante italiano -  in una settimana mica possono mancarmi i cibi italiani! Ma la nostra guida, ragazza del luogo, mi aveva assicurato che è il ristorante migliore della zona e che non fanno solo cucina italiana. Non ci sono cascata io, ma la mia dolce metà, ed io mi sono fidata. Male! Almeno se sbaglio io, me la prendo con me stessa.
Comunque, i maltesi amano la cucina italiana e poi, avendo Sicilia a 90 km, non potevano non esserne influenzati.
Insomma, il ristorantino era anche carino, con un bel balcone (sempre buio sul balcone!), ma nel menù non c'era nulla di attraente ai miei occhi. Abbiamo preso comunque gli antipasti (carpaccio misto di pesce e frittelle di pesce) e non erano male. Per il secondo io avevo scelto l'insalata tiepida in salmoriglio e la mia dolce metà, dopo aver visto un bel trancio di tonno, se l'è fatto fare nel sesamo. Il proprietario (credo) ha proposto di aggiungere anche  3 gamberoni, e lui ha detto di si.
Buono, buonissimo, non c'è che dire.
Il prezzo?.. 45 euro. Ma non della cena, solo di quel piatto di tonno! E il filetto di tonno a Malta costa 10 euro al kg! Che ladri...




Invece la mia insalata tiepida non era buona. Le cozze e le vongole puzzavano, i gamberetti erano chiaramente surgelati.
Insomma, quel posto è stato una gran delusione, costataci pure cara.
Non ci andate, alla Dolce vita!




Per fortuna c'è molto di più di buono in giro: gente, locali, cibi...
Eravamo in gita a Gozo e ci era venuta fame. In quel momento stavamo in una piccola baia con un baretto. Si mangiava. Avevamo un pò di tempo prima di salire sul pullmann e abbiamo ordinato queste insalate. La signora, gentilissima, ce le ha fatte  in pochi minuti: ricche, abbondanti, saporite, con tanto tonno.
Il costo?.. 5 euro. Incredibile, no?..




E ora, dulcis in fundo -  il ristorante migliore di Malta!
Questa cos'è, direte voi, un panorama dell'hotel?..
Si, ma se guardate a destra in basso, vedrete una terrazza con gli ombrelloni su un basso edificio arancione.
Si chiama Grill 3301 ( altro link ) e sta sul territorio del Corinthia Hotel St. Georges Bay , ed è assolutamente perfetto!





... tranne che è buio, ma fa tanto atmosfera...
La cucina è a vista, al centro della sala.
L'arredamento è abbastanza moderno ed essenziale, ogni sera c'è la musica dal vivo: violino e chitarra.
Il servizio  è sempre presente, cortese e per niente fastidioso.
La cucina è mediterranea con chiari accenti maltesi, leggera ed elegante.
Siamo andati al Grill 3 volte (su 7 in generale!) e questa è una parte di una delle cene.
Quanto costa cenare al Grill?.. In media 80 euro in due (2 antipasti, 2 secondi, tutto di pesce, vino, acqua, liquorino, caffé..)
Considerando tutto , è poco!

I


Gli spaghetti con i rizzi (sopra) erano loro!
Polpo tenerissimo, stufato con finocchi e limoni canditi, una delizia..




Fritto misto, leggerissimo, super croccante!




il tortino di mele con gelato alla cannella (assolutamente da rifare su richiesta della mia dolce metà)




Insomma, questa è la panoramica.
A Malta si spende in media 40-50 euro in due con il vino, e le porzioni sono abbondanti!
Per questo (anche!) siamo rimasti male con 127 euro del conto della Dolce vita...

E sotto potete vedere lo spuntino di Air Malta (ottima compagnia aerea, precisa ed efficace)..
Un sandwich fresco e gustoso, un dolcino e l'acqua. Più qualcos'altro da bere. In fondo, per un volo di un'ora è sufficente.




Scusate il mio migliaio (più o meno) di errori e l'evidente dislessia, vado di corsa...

Alla prossima puntata!

22 commenti:

Federica ha detto...

Ullalà, sembra davvero una meta da non perdere e la cucina maltese molto molto gustosa. Sarò banale ma quel gelato alla cannella mi ha solleticato in modo particolare.
Un abbraccio e grazie per questo bel reportage ^__^

Cinzia ha detto...

Dai pastizzi in poi mi sembra tutto una meraviglia!!! Che voglia di partire...belle anche le foto!Un bacio

( parentesiculinaria ) ha detto...

Allora... per me i pastizzi tassativamente, che adoro la sfoglia. Poi... tonno al sesamo assolutamente e finiamo con un bel frullato. Per il pranzo, domani. Bel reportage!

Mariluna ha detto...

quante cose interessanti, certo che di ristoranti "famosi" che rubano ce ne stanno dappertutto, essere delusi poi e pagare cosi' tanto, capisco approfittano con i turisti ma non sanno che se i turisti hanno un blog devono fare i conti meglio e guardarsi alle spalle, la pubblicità negativa in questo caso é doverosa ed hai fatto bene a scriverlo.
Quelle sfogliatelle mi sanno di buono pero' ;)

La Gaia Celiaca ha detto...

il risultato finale della lettura di questo post è che sto morendo di fame e vado a farmi uno spuntino :-)

marifra79 ha detto...

Quanto mi piace il tuo reportage!!!Dev'essere un posto incantevole e quante cose buone!!!!!!!!Un abbraccio

UnaZebrApois ha detto...

che meraviglia!!!A parte la dolce vita!Ma si sa in quei posti ci marciano sopra...i piatti che avete scelto sono uno più bello dell'altro, e i posti meravigliosi...(dal post precedente!) aspetto con ansia tutte le ricettine maltesi che posterai!

Elga ha detto...

Malta per me rappresenta una perfetta sconosciuta, ma grazie a te, oggi lo è un pò meno!

paolo ha detto...

Anch'io come elga non conosco per niente malta..adesso grazie al tuo post qualcosa so e mi è pure venuta voglia di anadrci

ilcucchiaiodoro ha detto...

Ehh le stavo aspettando ste immagini.... Ahh però la cucina Maltese non è per niente male anzi i dolci,davvero mi mettono un languorino... e i pastizzi devono essere strepitosi (a gentile richiesta magari la ricetta) :-)
bel reportage come sempre!!!
Baci Donatella

dolci a ...gogo!!! ha detto...

che bel reportage giulia è nel tuo stile,belle foto descrizioni dettagliate e consigli pratici!!!mi sono sentita in viaggio con te tesoro per come esponi i dettagli nei tuoi post...malta mi sta conquistando sempre di piu...c'è un seguito che aspetterò con ansia:D!!!bacioni imma

Dodò ha detto...

Non ho mai pensato di fare una vacanza a Malta. Nessun motivo in particolare, ma tu hai deciso di stordirmi con tutte queste foto!!! E poi i prezzi mi sembrano onestissimi.

Roxy ha detto...

Eh si Malta è MERAVIGLIOSA!!!!! Con il tuo racconto mi hai ricatapultata nel nostro ultimo viaggiop in questa terra carica di storia!
Scusa, ma la bigilla non è a base di fave???
Baci e attendo le prossime puntate

manuela e silvia ha detto...

Ch ebel reportage ricco di commenti e suggerimenti! hai davvero spiegato benissimo le tue ipressioni e certamente hai dato consigli utili per chi decide di andare a Malta: dopottutto la cucina è un elemento important ed è bene sapere cosa aspettarsi!
Si nota una cucina diversa dalla nostra: combinata in modo diverso, ma con el sue chicche (il frullato, le lumache)...fantastic al'ultima insalata....perfetta anche adesso!!un bacione

Silvia C. ha detto...

Ho appena pranzato ma un assaggino lo farei volentieri...tranne del coniglio che non amo, ma de gustibus...Posso chiederti da dove sei partita con l'Air Malta?
Perché se la permanenza ha dei prezzi onesti,il volo qui da Cagliari mica tanto...
grazie, aspettiamo con impazienza il seguito di questo bello ed invitante reportage.

Onde99 ha detto...

E il tìmpana? Non avete mangiato il tìmpana, tesoro?

Acquolina ha detto...

che bel post, quanta roba buona!!!

terry ha detto...

urca...stupendo sto excursus gastronomico maltese!!! che bave che ho ora..avrei assaggiato tutto!!! non vedo l'ora tu ti metta a produrre le ricettine che poi che le passi!:)

sciopina ha detto...

abbiamo una cosa in comune nei nostri ultimi viaggi: tutte e due siamo state alla do0lece vita e a tutte e due non è piaciuto! Basta con la dolce vita anche se a distanza di migliaia di km l'uno dall'altro!

JAJO ha detto...

A parte il fatto che abbiamo capito che a Malta parlano un po' come Diego Abatantuono e sostituendo CC con ZZ hehehehehe
Abbiamo pure avuto la conferma che gli italiani all'estero fanno sempre i furbi (soprattutto con gli italiani stessi !!!)
Ma daaiii: come puoi essertela presa con Stefano se ha dato retta alla guida !? :-D
Conoscevo le bellezze naturali ed artistiche di Malta, ora ne apprezzo anche la cucina.
Grazie di tutte le dritte (la guida del "Gambero RossA" non perde un colpo :-D)

Giulia ha detto...

Amici, grazie per aver apprezzato il mio umile reportage!
Ora vado un pò di corsa (come al solito, hmmm...), ma..
Jacopo, mi sa tanto che ci devo pensare seriamente alla guida! Mi hai fatto morire da ridere!

JAJO ha detto...

Prossimamente ne parliamo, allora. Magari al Lido di Nerone :-D

Related Posts with Thumbnails