lunedì 15 marzo 2010

Paté di aringhe e burro di aringhe




Da oggi comincio a postare le ricette della mia cena russa che ho preparato sabato ai miei Angeli, ma devo anche fare un piccolo annuncio.Purtroppo non riesco a dedicarmi quanto vorrei a tante altre cose e sento che devo rallentare un pochino con il blog. Questo non significa che lo abbandonerò, semplicemente posterò meno, perché tra chiacchiere, ricette, foto, commenti, iniziative e giri tra i blog amici spendo troppo tempo... Comincio a sentirmi schiava del web e non va bene, devo disintossicarmi!


Dunque, la nostra cena era iniziata con un aperitivo: cocktail a base di porisecco, vodka e sciroppo di mirtilli rossi, uova di salmone, burro di aringa, paté di aringa serviti con mini-blini e crostini di pane di segale.
Abbiamo proseguito con i funghi marinati in insalata, crema di verdure e un antipasto caldo di funghi gratinati con la besciamella.
Dopo è arrivato il turno di kulebjaka, una sorta di pane ripieno di carne.
Poi è toccato all'anatra arrosto con crauti e mele e poi... dolci!
Una morbida gelatinadi miele e limone e una torta Napoleon.
Posterò tutte le ricette, un pò per volta, ma ora iniziamo con l'aperitivo!

FOTO 1, 2, 3



Paté di aringhe

150 g di filetti di aringa in salamoia
1 uovo
1/4 di cipolla

- tritare finemente la cipolla, se è troppo acre, metterla per 15 minuti in una ciotolina con 2 cucchiai di aceto e poca acqua fredda

- preparare l'uovo alla coque, ma farlo bollire 2 minuti in più (senza farlo diventare sodo), raffreddare, sgusciare e frullare velocemente

- ritare a coltello i filetti di aringa

- strissare la cipolla, mescolarla con uovo frullato e le aringhe tritate

- servire con i crostini di pane di segale





Burro di aringhe

100 g di filetti di aringa in salamoia
2 tuorli sodi
100 g di burro morbido

- tritare finemente a coltello i filetti di aringa

- schiacchiare i tuorli con la forchetta

- mescolare il burro con le aringhe e i tuorli

- servire con dei mini-bliny tiepidi o con i crostini di pane di segale

16 commenti:

terry ha detto...

Ho provato per la prima volta questa aringa sotto sale giusto domenica scorsa a questo "evento" http://crumpetsandco.wordpress.com/2010/03/11/una-giornata-con-pippi-calzelunghe/
:)
ottima mi sa anche questa versione:)

Antonella ha detto...

Eccoloooo...Giulia lo farò prestissimo, tempo fa ho anche trovato il burro di Occelli alla metro ;)
ma...l'aringa in salamoia è quella sotto sale o è in acqua e sale? e se dovesse essere la seconda, dove la trovo? :-/
bacioni

Rossa di Sera ha detto...

Terry, spero che ti sia piaciuta!

Antò, le aringhe sono in salamoia liquida, quelli che abbiamo preso quella volta al negozio ukraino, ricordi?.. Le trovi sempra là!
Buona fortuna!

fantasie ha detto...

Ma tu hai una minima idea di quanto io ami le aringhe????? Ti adoro per questa ricetta e quindi allenta, così riesco a seguirti meglio... ma non troppo!!!
Aspetto il resto
Baci
Stefania

JAJO ha detto...

Giulia bella che cenetta gustosa che ci hai regalato !
Come ti ho già detto adoro le aringhe e la cucina russa mi piace sempre più: grazie per avermela fatta scoprire nelle sue tante sfaccettature. Ammetto che, prima di oggi, come "pizza e spaghetti" per l'Italia, la cucina russa era per me "caviale e vodka" e poco più :-(
Strepitosi gli antipasti (prosecco compreso) e il "pane" ripieno; e che dire dei funghi... dell'anatra... della torta: quella davvero un capolavoro per come l'hai costruita "strato per strato". Particolare anche la gelatina di limone, chiodi di garofano e miele :-D
Siete due ospiti perfetti !!!

Genny G. ha detto...

io sono molto felice...cerco da sempre ricette russe, da te qualcuna l'avevo trovata, m apiù sono meglio è ..mi avevano anche parlato di un dolce tipico pasquale..ma io ora mi son scordata il nome cavolo....

dolci a ...gogo!!! ha detto...

mai mangiato il patè e il burro di aringhe tesoro pero l'aspetto è davvero ivitante come del resto tutto il menu elencato...fortunate gli angeli!!Giulia capisco che vuoi "disintossicarti"dal web pero nn puoi allontanarti per molto,sentirei troppo al tua mancanza!!!bacioni imma

Elena ha detto...

che ricette molto interessanti ma credo di avere dei problemi a reperire l'aringa in salamoia, nella mia terra la trovi sempre affumicata...inventerò qualche cosa anche perchè mi piace molto come pesce. Un bacione e tranquilla per il tuo disintossico dal web...ti capisco e a volte il piacere diventa un poco stressante!!!

Paola ha detto...

Grazie!! Ora tocca solo andare al negozio ukraino e coprare le aringhe! L'ho adorato il burro sui bliny!!Come tutto il resto...vogliamo parlare del ripieno dell'antara??? Fai bebe a disintosicarti dal web, io ormai non posto da mesi...Bacioni!!

Acquolina ha detto...

sei troppo brava! da te gli ospiti sono trattati come pascià! Un bacio!
Francesca

Dodò ha detto...

Nonostante l'aringa non faccia parte della tradizione italiana, trovo che sia un ingrediente molto versatile e molto apprezzabile. Per esempio, non l'ho mai preparata con l'uovo, abbinamento del tutto sconosciuto. Il burro mi intriga molto.. lo vedo bene anche con della pasta fresca con polvere d'arancia! Un bacio e buona settimana

Onde99 ha detto...

So che mi ripeto, ma ogni volta che pubblichi qualcosa sulla cucina russa mi sciolgo... spero proprio che, anche se rallenterai il ritmo, continuerai comunque, di tanto in tanto, a regalarci delle perle come queste. Grazie anche perché ti ricordi sempre di mettere i link alle foto: la prima è bellissima!

Romy ha detto...

Mamma mia che bontà indescrivibile...aspetto con ansia di vedere i post a seguire! L'aringa è un sapore che amo tantissimo, e che lego a momenti speciali, come le cene frugali a casa della mia nonna, io e lei...Un bel pezzetto di pane buono, l'aringa, le olive sotto pesto, il formaggio fresco fatto da lei...e fuori, le prime stelle..cosa c'è di più bello?

matrioskadventures ha detto...

ti capisco...mi rendo conto di essere internet-dipendente. finalmente c'è un pò di sole e meglio stare all'aperto. Io devo pure iniziare i "lavori agricoli" nel mio orto sul terrrazzo:). Spero di leggerti al più presto, bacione.

Luciana ha detto...

Brava cara, davvero due preparazioni utili e interessanti..un bacione

Rossa di Sera ha detto...

Stefania, d'accordo!!!

Jacopo, sei un'adulatore impeccabile! :-))) Facevi prima a dire che ti era piaciuto tutto!!!
Posterò anche il resto, spero che serva...

Imma, tranquilla, tesoro, noi non ci perderremo! E' che girerò di meno nei blog..

Elena, nei supermercati si vendono i filetti di aringa affumicata, tu prendila e lascia nel latte per 24 re ( nel frigo); vedrai che sarà quasi come si deve!

Paola, ci devo andare anch'io, ci dobbiamo mettere d'accordo!

Francesca, grazie!

Dodò, se sperimenti qualcosa, fammmelo sapere, ok?..

Ondina, non sparirò del tutto, tranquilla!..

Romina, da come lo descrivi, lo desidero da morire anch'io, quello spuntino!!!

Matrioska, ma ci ritroveremo comunque, oramai siamo contaggiate dal blog-virus!

Luciana, grazie!

Related Posts with Thumbnails