martedì 19 gennaio 2010

Un pò di pensieri e sformatini di melanzane

English version below




Qualcuno per caso mi dava per dispersa?.. Considerando la mia totale assenza dalla blogsfera, sarebbe un' ipotesi più che valida. E' pure vero che l'ultimo periodo non è stato per niente buono ne facile, ma avete mai visto una Pesci che affonda? Noi, Pesci, quando abbiamo dei problemi, abbiamo un'abitudine di rintanarci per un pò, tagliando fuori il mondo, per riflettere, per elaborare tutto quello che è successo, per poter trovare la pace e un pò di serenità. Béh, l'agognata serenità non è ancora a portata di mano, ma possiamo farcela. Sono troppo enigmatica, vero?..


Sinceramente non voglio entrare nei particolari, posso soltanto dire che noi (tutta la nostra famiglia) abbiamo perso una persona cara. E come se non bastasse, mi sono messa a pensare a mia madre che mi manca da quasi 17 anni. Non è che non ci pensavo più, tutt'altro, solo che ora una nuova ondata di dolore è ritornata più forte che mai. Non ci sono cure, non ci sono rimedi. Quando qualcuno che amiamo ci abbandona, il vuoto nel cuore rimane per sempre. Il tempo non cura, no. Il tempo ci fa intorpidire, nient'altro, ma basta una leggera scossa, e quella leggera crosticina di protezione che anestetizza il cuore carico di dolore, la crosticina che sembra una sottilissima lastra di ghiaccio, si rompre in un istante e .. come se gli anni non fossero passati.
Fa troppo male parlare di quell'Angelo di mia mamma. Voglio soltanto credere che dovunque sia, il suo cuore vigile e carico di amore possa vegliare su di me. Anzi, sicuramente è così, perché la forza dell'amore del genitore non può dissolversi nel nulla, ma continua a proteggerci dall'immensità dell'Universo.
Mamma, ti voglio tanto-tanto bene....




Detto questo, voglio chiudere l'argomento: non è nelle mie abitudini di piangermi adosso ne di lamentarmi con il mondo intero. Piuttosto dopo un pianto liberatorio o dopo un momento di profonda tristezza o rabbia o sconforto, mi metto a  fare i piani per il futuro, inventarmi qualcosa da fare o mi rifugio in cucina - dobbiamo pur mangiare qualcosa!

Questi sformatini in originale sono una ricetta della Provenza francese, precisamente di Avignone, antica città dei Papi. Tempo fa questo grande sformato, il Papeton d'aubergines, aveva la forma della tiara, adesso è diventato più semplice. Per le mie esigenze ho diminuito le dosi e ho preferito fare gli sformatini piccoli, più carini e più comodi

Sformatini di melanzane

500 g di melanzane (1 grossa)
2 cucchiai di olio evo
2 cucchiai di acqua
1 rametto di timo
1 spicchio di aglio
1 uovo grande
30 g di parmigiano grattuggiato
sale
pepe
2 cucchiai di pangrattato
per servire:
salsa di pomodoro al basilico

- lavare le melanzane e tagliarle a cubetti di 1-2 cm; tritare l'aglio

- scaldare l'olio, aggiungere l'acqua, l'aglio e il timo, poi le melanzane, salare, pepare e cuocere a fuoco basso sotto coperchio 15-20 minuti, mescolando di tanto in tanto

- frullare un pochino le melanzane (la massa non deve essere omogenea), aggiungere l'uovo sbattuto, il

parmiggiano e salare

- ungere 3 stampini (cocotte) e ricoprire dall'interno con il pangrattato; distribuire il composto di melanzane e infornare a 200° per 25-30 minuti

- lasciare a riposare gli sformatini per 10 minuti, poi rigirarli nei piatti e contornare con la salsa di pomodoro






Small eggplant flan

500 g eggplant (1 large)
2 tablespoons olive oil
2 tablespoons water
1 sprig of thyme
1 clove garlic
1 large egg
30 g grated parmesan
salt
pepper
2 tablespoons breadcrumbs
to serve:
fresh tomato sauce with basil

- Wash the eggplants and cut into cubes of 1-2 cm, chop the garlic

- Heat oil, add water, garlic and thyme, then the eggplant, salt and pepper and cook over low heat under cover 15-20 minutes, stirring occasionally

- Whisk a little eggplants (the mass may not be homogeneous), add the beaten egg, Parmesan and the salt

- Greasing 3 molds (cocotte) and cover the inside with the breadcrumbs, distribute the eggplant mixture and bake at 200 ° for 25-30 minutes

- Leave the flans in molds for 10 minutes, then turn them on plates and surround with tomato sauce

46 commenti:

dolceamara ha detto...

Mi dispiace per questo nuovo dolore da sopportare ma vedrai che si lenirà piano piano, e i bei ricordi prevarranno. Io si mi chiedevo che fine avevi fatto infatti qualche ora fa sono venuta a curiosare il tuo blog perché credevo di essermi persa qualche tua squisitezza.
Questi sformatini sono davvero golosi.
Buona serata. Lisa

Romy ha detto...

Lo sai che quando si parla di Provenza, dei suoi colori, dei suoi profumi, mi inviti a nozze...E questi sformatini deliziosi sono la quintessenza della Provenza stessa! Per quanto riguarda il resto....ti dico soltanto che mi hai vicina, che ti capisco benissimo ( anche io ho perso mio padre, a ventisei anni, e non me ne sono ancora fatta una ragione....)Non ci sono parole per decrivere il vuoto, la struggente malinconia, la nostalgia di gesti semplici, quotidiani...Basta poco ( o molto, come nel tuo caso un altro lutto ) a far tornare a galla ciò che era solo sopito...Io però ho un piccolo segreto: quando sento forte, viscerale la mancanza del mio babbo, mi guardo allo specchio, guardo le mie mani...cerco in me la traccia di lui, e quando la trovo è come averlo un po' con me, come se vedesse coi miei occhi, come se continuasse a vivere in parte grazie a me e attraverso di me...Anche la tua mamma ti somiglia: cercala in te, e vedrai che è sempre stata lì, vicina , vicinissima! Ti auguro ogni bene, e ti abbraccio con tanto affetto.

Antonella ha detto...

Bentornata Giulia!
Sono contenta di rileggerti ed hai ragione....rintanarsi un po' è terapeutico....l'importante poi è tornare a coltivare le nostre passioni, a prenderci cura dei nostri cari, coccolandoli con piatti come questo che ci hai proposto oggi....buonissimo!;-9
Che bella la foto della tua mamma!
Hai ricevuto il mio sms per quanto riguarda venerdi? Fammi sapere se ve la sentite...a noi farebbe tanto piacere...
Un bacione a tutta la famiglia.

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro ti sono vicinissima e spero che tutto questo dolore man mano venga di nuovo ricoperto con quella sottile crosticina....fare progetti e l'unico modo eper guardare avanti e so di cosa parli...ho un marito dei pesci che ha il tuo stesso attegiamento di chiusura e di riflessione quando qualcosa gli da dei pensieri...tu mamma è splendida davvero e questi sformatini sono deliziosissimi!!!

sciopina ha detto...

julia, mi spiace tanto sapere che sei cosi' triste, ho letto il commento di Romy e credo che sia il consiglio piu' bbello che potessi ricevere..
Ti abbraccio e ti dico anche che gli sformatini solo deliziosi proprio come te!

Federica ha detto...

ti sono vicino virtualmente... complimenti per questi sformatini!
bacio!

alessandra (raravis) ha detto...

Giulia,
la stessa cosa. fra domenica e stamattina. Un lutto da una parte, una ferita che si riapre dall'altra. Non sai quanto ti capisca
ale

Morena ha detto...

carissima, sono una Pesci anch'io..mi hai perfettamente descritta...qualche giorno fa anch'io in un pò ho liberato alcui pensieri...ora come te sto cercando di tornare a galla...Mi spiace per il tuo lutto e mi dispiace molto per tua mamma che nonostante siano passati tanti anni avrà lasciato comunque una ferita sempre pronta a riaprirsi!!

Splendidi i tuoi sformatini!!

un abbraccio!!!Morena

lenny ha detto...

Un abbraccio fortissimo e affettuoso ......

Daphne ha detto...

E' bellissima la tua mamma, proprio come te...non aggiungo altro.
Un abbraccio grande**

Milla ha detto...

Hai ragione, la perdita di una persona cara sembra di superarla, ma non è così, il vuoto lasciato sarà con noi per sempre, come i ricordi belli e le sensazioni che ci hanno unito a lei, e sono proprio i ricordi a farci andare avanti giorno dopo giorno. Ti abbraccio forte forte cara Giulia.

Serena

marifra79 ha detto...

Non riesco a dirti altro se non UN ABBRACCIO FORTE...la perdita di una madre è un dolore indescivibile...

iana ha detto...

queste sono di sicuro una splendida coccola in un momento no! Forza e coraggio! Un abbraccio!

Mirtilla ha detto...

mi dispiace che abbia attraversato un periodo un po'"cosi", viviamo nella nostra vita decine di fasi,specie noi donne che siamo tendenzialmente piu'"deboli"psicologicamente!!!
l'importante e'che tutto,pian piano,rientri nella normalita' :)

soleluna ha detto...

Mi spiace tantissimo carissima, ma i ricordi sono un valido aiuto anche se la nuova perdita ti ha riaperto la ferita del dolore....come tu stessa ha detto sai che tua madre ti è sempre vicina lei è sempre il tuo angelo custode l'amore materno è eterno....tu sii serena e lei ne sarà felice, un abbraccio Luisa

manuela e silvia ha detto...

Ciao Giulia, ci dispiace per la vostra perdita..non è facile da accettare...ed è normale che si ripensi a quegli affetti più grandi che ormai abbiamo perduto...
Ottimo e davvero semplice questo sformatino! sicuramente da provare!!
un abbraccio

Paola ha detto...

Giulia cara so bene cosa è purtroppo accaduto...vi auguro di superare presto questo momento di dolore e sconforto. Tua mamma era una bella donna e ti amava sicuramente tanto,certe perdite non si suerano mai sfortunatamente...

pinar ha detto...

quando a maggio un angelo è volato in cielo mi sono allontanata anche io da tutto, avevo paura che vivere mi avrebbe fatto dimenticare il viso, il suono della voce, l'odore; come se altri ricordi ne avrebbero potuto prendere il posto e poi mi sentivo in colpa, in colpa per essere sopravvissuta ad un bambino. Non mi spiegavo il motivo per cui il mondo fosse ancora lì ed andava avanti, ed io che immaginavo che tutto si sarebbe dovuto fermare che niente doveva avere più senso. Ora lo so che tutto continua ad andare avanti ed altri sorrisi verrano ma non ne prenderanno il posto!
ti abbraccio

Onde99 ha detto...

In questi casi, qualsiasi parola rischia di risultare vuota, preferisco abbracciarti in silenzio.
Un'altra pesci che non affonda

ilcucchiaiodoro ha detto...

Ciao Rossa,bellissimo questo post dedicato a tua mamma,bello per un motivo,dalle tue parole si comprende il grande amore che hai ancora per la tua mamma,che dopo tanti anni ancora ne senti tanta mancanza,è vero gli amori veri come quelli di una mamma posso solo immaginare che non si ricolmeranno mai,sai cosa penso e ne sono convinta,se tu ami tanto la tua mamma,sarai altrettanto tu una mamma amata e adorabile con la tua bimba! Mi dispiace che ancora una volta tu abbia dovuto subire una perdita,purtroppo la vita ci offre dei dolori anche per amare di più.Se fossimo degli immortali ci sarebbe meno o niente amore in questo mondo non credi? é da un pò che non passo di qui ecco perchè non ho sentito la tua assenza,ma sono stata via quasi un mese e sono tornata da poco,dovrò rifarmi.... Fantastico questo tortino,le melanzane io le adoro in tutte le salse!
Come ogni volta mi sono presa la libertà di allungarmi con le righe,perdonami!!! PS:sai che lo faccio solo con te??? Ti mando un forte forte abbraccio,spero che possa passare presto questa tua malinconia con l'allegria e la gioia di chi ti sta accanto che di sicuro ti vorrà vedere sempre sorridere.

Fra ha detto...

Ciao tesoro, ti capisco perfettamente. A novermbre è morto il mio nonno, dopo una lunga malattia. Ho perso una persona straordinaria e i due mesi successivi sono stati veramente duri. Anche il blog ne ha sofferto ma piano piano le cose cominciano a tornare al loro posto, e sentire vicini i propri lettori fa sempre bene.
Questi tirtini siono davvero golosi, sono una vera sverzata di estate in questo lungo e freddo inverno!
Ti abbraccio forte
fra

Ale ha detto...

Bellissimo post e buonissima ricetta. Ti auguro la serenità che cerchi

eli ha detto...

Ti lascio solo un grande abbraccio, prenditi il tempo che ti serve, noi siamo qui e ti aspettiamo ;)

Gli sformatini sono deliziosi!

Lo ha detto...

cara Rossa non ti stai piangendo addosso...stai solo rielaborando un distacco che essendo fatto di un amore che dura all'infinito non può che tornare perchè ogni età ogni fase può aggiungere nuovi sensi...ti abbraccio forte

Ely ha detto...

che bella foto.... e ti assomiglia sai? hai ragione di credere che l'amore della tua mamma vegli su di te, io le persone care che sono scomparse le sento spesso vicino e a volte immagino i loro consigli e le loro parole, penso che anche avanti con gli anni la morte dei genitori o di parenti a cui si vuole bene è sempre dolorosa, il sollievo forse è ricordare il bene che ci hanno fatto e che ci continuano a fare e i momenti preziosi che abbiamo vissuto con loro, un abbraccio e grazie per questa tua ricetta che ci porta il tuo ritorno, Ely

JAJO ha detto...

Giulia, non posso che rinnovarvi l'invio di una abbraccio forte forte stretto stretto anche qui.
Purtroppo è così: un nuovo dolore, di qualunque genere, che venga a colpire un nostro affetto ci da riacutizzare tutti i dolori sopiti nel cuore, ma mai dimenticati.... E' inevitabile quando si ama qualcuno e lo si perde....
Ma la vita è così ed è giusto, dopo il giusto tempo, rialzarsi e guardare avanti, tornare alle proprie passioni, alla propria vita.
Coraggio !!!
Un bacione grosso a tutti e tre !

Dolce D. ha detto...

mi dispiace tanto ma vedrai che piano piano passerà.
un bacio

Claudia ha detto...

Giulia mi hai fatto commuovere.. Non ci son parole in questi casi che leniscano il dolore.. del passato che riaffiora come fosse attuale.. e quello presente dato dalla perdita di un'altra persona cara... Mi sembra superfluo anche complimentarmi per gli sformatini che sono senz'altro buoni! Un caro ed affettuoso abbraccio

Rossa di Sera ha detto...

Amici, non sapete quanto significano per me le vostre parole di comforto! Vi ringrazio infinitamente, e un pochino mi sento sollevata perché so di non essere sola...

Lisa
Romina
Antonella
Imma
Carmen
Federica
Alessandra
Morena
Milena
Rosa
Serena
Marifra
Iana
Mirtilla
Luisa
Manuela e Silvia
Paola
Pina
Serena
Donatella
Fra
Ale
Eli
Lo
Ely
JAcopo
Dolce D
Claudia

Un grazie di cuore ad ognuno di voi!Per fortuna che c'è internet!

Un abbraccione e a presto!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

giulia ho letto il messaggio nel mio post e sono cosi felice di sapere che ti sei risollevata che sei pronta per uscire dal guscio!!!ti voglio bene giulietta e sono troppo contenta che sei tornata bella carina!!baci imma

Claudia ha detto...

qua sono per abbracciarti forte *
cla

Simo ha detto...

Ogni tanto è giusto anche aprire un pò il nostro cuore...per le gioie ma anche per i dolori...e gli amici servono a questo, non credi?
... ti abbraccio con affetto...

Ago ha detto...

Ciao Giulietta! finalmente torni! Io penso di capire benissimo quello che dici...la mia ci ha lasciati 6 anni fae la crosticina di cui parli è davvero molto sottile, ma come dici tu, piangersi addosso non serve a niente!
Assomigli molto alla tua mamma, anche caratterialmente...
Ti mando un bacione
Ago :-****

matrioskadventures ha detto...

mi spiace tanto, un abbraccio! Bellissime le foto e la ricetta.

soleluna ha detto...

Carissima è sempre un piacere passare da te vorrei poter essere presente più spesso...ti auguro un sereno weekend...Luisa

Maurina ha detto...

Bellissimo sformatino, mi segno la ricetta per le prossime melanzane "buone"!. Per tutto il resto... un abbraccio grosso!!

Elga ha detto...

Mi dispiace, non riescoa dire altre perchè per me sono ferite ancora aperte, un abbraccio

daniela ha detto...

sono più vicina a te di quanto tu possa immaginare: stiamo vivendo un grandissimo dolore anche noi. Un abbracco forte, al di la dei chilometri che ci dividono
Baci
Dani

Rossa di Sera ha detto...

Imma, tesoro, ti voglio bene anch'io!..

Claudia, grazie, mi serve il tuo abbraccio!

Simo, infatti, fa bene esternare, dona il sollievo interno e il sostegno di chi sa!

Ago, tesoro, condivido il tuo dolore... E grazie per le belle parole su mia mamma!

Matrioskaadventures, grazie...

Luisa, va bene lo stesso, è comunque importante!

Maurina, grazie, cara!

Elga, un abbraccio anche a te...

Daniela, so tutto.. Condoglianze e il mio sincero sostegno...

ELel ha detto...

Noi Pesci, sole solette, ci rialziamo sempre...
Un abbraccio!

Elena ha detto...

Leggo solo adesso e spero sinceramente tu stia meglio, bella donna tua mamma e sicuramente dolcissima vista la figlia! Io ho perso il papà otto anni fa e ti capisco molto bene! Ti abbraccio e ti faccio i complimenti anche per la ricetta che penso di copiarti in serata stessa....baci

Rossa di Sera ha detto...

Eeeeeelel, ma guarda quanto Pesci sono venuti fuori!.. Grazie!

Elena, mi dispiace anche per te.. Un abbraccio fortissima, facciamoci coraggio!

seri ha detto...

ottimo questo piatto anche molto colorato e invitante

Rosmarina ha detto...

Non so che dire. Sono giovane e il dolore non mi ha mai colpita molto forte, anche se a volte poco ci è mancato. Ma prima o poi succederà. E posso solo immaginare cosa si provi.
Per cui posso solo mandarti un forte abbraccio e dire... Tua mamma era davvero bella, e aveva uno sguardo estremamente profondo! Di sicuro veglia su di voi...
Un bacione

Il gatto goloso ha detto...

Quando ho perso mio papà non la sola idea di pensare ad altro mi faceva stare male perchè mi sembrava di fargli un torto... ma poi le cose cambiano, il dolore si attenua e la vita continua... e dobbiamo ritenerci fortunate perché abbiamo una passione forte che ci da una carica positiva e strano ma vero, il blog mi ha dato molto :)
Il ricordo però resta sempre quell'angolino intimo in cui rifugiarsi e farsi coccolare!
Ti stringo forte forte!

Terra Tonda ha detto...

Ciao è la prima volta che ti leggo ma ti dico che mi hai folgorata con la descrizione del dolore per chi non c'è più, hai proprio ragione, è proprio così, forse riconoscere il tipo di dolore come ho fatto adesso aiutata dalle tue parole aiuta anche ad affrontarlo...
Un abbraccio

Related Posts with Thumbnails