lunedì 30 novembre 2009

Gelatina di melagrane e una domandina

English version below




Pensate forse che abbiamo finito di parlare di latticini russi e quello che si può farci (1, 2, 3 e 4)?..  E no, vi tormenterò un'altro pò, ma non oggi, anche se stamattina ho cucinato il piatto che riguarda l'argomento "latticini", l'ho fotografato e .. l'ho mangiato anche!
Oggi cambiamo l'argomento. Si sa, i preparativi per il Natale oramai sono in corso, tutto il mondo dei foodbloggers sta pensando ai regali golosi e sta sperimentando delle nuove ricette.

UPD: tutti i vostri golosissimi suggerimenti sono annotati in fondo al post!
Grazie!!!


Continua...

venerdì 27 novembre 2009

Pane al siero

English version below




Come avevo già anticipato l'altra volta, oltre a continuare il discorsetto sui latticini russi e il loro impiego in cucina, parliamo anche dei prodotti "di scarto", in questo caso di siero rimasto dopo la trasformazione di kefir in tvorog. Visto che ne avanza tanto, mi piace impiegarlo nella produzione di pane.
In realtà l'ultima volta che l'ho fatto, volevo cambiare e formare i panini, ma poi è subentrata la pigrizia, la mia compagna inseparabile, e ho infornato semplicemente "il pane in cassetta", usando lo stampo per plumcake.
La prossima volta però voglio mostrarvi l'uso di tvorog, anche perché del kefir abbiamo parlamo qui , qui  e qui 


Continua...

mercoledì 25 novembre 2009

Bliny al siero con ripieno di carne

English version below




Nel post precedente che trattava il kefir e il tvorog, due importanti latticini russi, avevo anticipato che avrei parlato anche del loro uso in cucina. Béh, esattamente di questo parleremo un pò più avanti, oggi vorrei spendere due parole sull'uso dei prodotti "di scarto", ovvero, del recupero degli avanzi, anche se suona brutto.
Tra l'altro è in corso un'iniziativa importante per una causa nobile di cui artefice è nostro Alberto, si chiama "Briciole di Bontà" ed è dedicata ad una cosa molto semplice: dimostrare come tutto in cucina, perfino le Briciole, possano diventare protagoniste di piatti eccellenti, semplici quanto raffinati.
Ma non è tutto.


Continua...

martedì 24 novembre 2009

Kefir e tvorog, due importantissimi latticini russi

English version below




Non nascondo che spesso mi arrivano le e-mail con le domande più strane o inaspettate o anche perfettamente normali su usi e costumi riguardanti i prodotti, le ricette o la gastronomia russa in generale. E' una cosa che mi fa un sacco piacere: sono molto gratificata dal fatto che il mio paese non lascia indifferente nessuno!
Buona parte delle domande riguarda il kefir ( o, come lo chiama qualcuno, il latticello), per questo ho deciso di dedicare il post a questo latticino che, tra l'altro, si usa spesso per ottenere in casa un'altro prodotto importante, il tvorog.


Continua...

sabato 21 novembre 2009

Biscotti d'avena

English version below



Quando ero piccola, adoravo i biscotti. Nella Mosca sovietica ( stiamo parlando degli anni 70-80) non ce n'erano tantissime varietà di biscotti, i più diffusi erano una sorta di "gentilini" rettangolari, non troppo morbidi ma piacevolmente croccanti. Ce n'erano tantissimi tipi anche se per me di diverso avevano solo i nomi. Mi piaceva farne i sandvich: imburravo generosamente un biscotto e lo coprivo con un'altro. C'erano anche i biscotti che assomigliavano a Kourabiedes greci, friabilissimi, moridi, che si scioglievano in bocca. Sicuramente c'erano anche altri biscotti ma non me lo ricordo, anche perché la mia attenzione era sempre concentrata su quelli d'avena, i miei preferiti in assoluto. Erano abbastanza grandi e rotondi, di un marroncino dorato, leggermente screpolati, profumatissimi e deliziosamente teneri.


Continua...

giovedì 19 novembre 2009

Confettura di latte speziato

English version below



Dunque, oggi siamo al terzo post consecutivo sui dolci e meno male che dichiaro in continuazione che i dolci non li amo! In fondo, sono una perfetta Pesci e le contraddizioni sono il mio pane! Comunque è vero, i dolci non mangio mai. Quasi mai.
Le ricette dei post precedenti, se avete notato, andavano fatte (anche) per le raccolte, esattamente come questa di oggi. E va bene, ogni tanto voglio togliermi la curiosità di assemblare robe zuccherate e vedere cosa ne esce fuori, ma preferisco sempre e comunque una fiorentina al sangue con un bicchier di rosso (già, il mio colore preferito!) ad una fetta di torta con un bicchierino di vino da dessert. Provare per credere (ovvero, invitatemi a cena e lo vedrete!)


Continua...

lunedì 16 novembre 2009

domenica 15 novembre 2009

Bavarese di riso al tè con salsa di mirtilli rossi

English version below



Come sapete, non sono una grande amante dei dolci e li preparo davvero raramente. Nello stesso tempo ci sono ricette che mi incuriosiscono e mi fanno venire voglia di prepararle e di assaggiarle. Tra l'altro ogni tanto capitano le raccolte e i contest che, si potrebbe dire, mi costringono a preparare i dolci. Allora che fare?...
Per fortuna ci sono le occasioni, quanto basta(no), per soddisfare i miei desideri. Si tratta di feste e di compleanni in famiglia, ma anche di cene a casa degli amici.
Due piccioni con una fava, come si suol dire.


Continua...

mercoledì 11 novembre 2009

Zuppa autunnale con castagne nel caramello salato

English version below



Amici, mi sa che i vostri auguri mi hanno fatto guarire meglio delle medicine! Oggi - udite-udite - sono in formissima e, ovviamente, non riuscivo più a stare in casa senza far niente e senza uscire. Guarda caso proprio oggi da noi c'è il mercato settimanale, e guarda caso negli ultimi giorni cercavo di inventare una ricettina per la sfida che ci ha lanciato CorradoT. Si trattava di unire in una ricetta almeno 3 dei 5 ingredienti (zucca, cavolo nero, porcini, castagne e cachi). Ho pensato a tante cose, in fondo forse sarei riuscita a mettere insieme tutti i 5, ma non so fino a che punto sarebbe diventato un piatto veramente gustoso. A questo punto ho dovuto escluderne uno solo...


Continua...

martedì 10 novembre 2009

Sono qui!..




Eccomi, non sono sparita, sono solo ammalata... Ma non si capisce bene cosa ho: prima sembrava l'intossicazione, poi l'influenza, compresa quella "terribile", poi quella normale, ora il raffreddore. Insomma, sono sempre un mistero!


Continua...

giovedì 5 novembre 2009

Cocotte con uovo, formaggio e tartufo bianco

English version below



...Tartufo, ancora...

Una breve comunicazione di servizio: nei prossimi giorni sarò un pò impegnata, non so se avrò tempo per postare qualcos'altro, magari la seconda parte del mio bellissimo weekend in Toscana (Lucca-Volterra), ma avendo dei "prefabbricati" potrei anche riuscirci!


Continua...

martedì 3 novembre 2009

Tartufo bianco, mon amour, seduzione in purezza

English version below



Qualcuno voleva sapere cosa ho fatto con tartufi bianchi acquistati alla fiera di Volterra?..
Voilà, lo farò vedere volentieri!
Comunque, niente di "particolare", visto che di particolare c'è proprio Lui, signor Tartufo Bianco. Per me è un amore assoluto in cucina, scaglie di seduzione pura, aroma che fa girare la testa e che la fa perdere!
La mia prima volta è stata proprio a 18 anni (si-si, ero appena maggiorenne!). Ero venuta in Italia per la primissima volta, invitata dagli amici conosciuti in Russia. Mi ricordo ancora come stavo sull'aereo mezzo vuoto (era novembre, proprio come adesso), guardavo Roma attraverso il finestrino mentre ci avvicinavamo all'aeroporto e sentivo le lacrime della felicità scorrere sulle mie guance. Pensavo che anche se per qualche motivo sarei dovuta risalire sul quell'aereo (all'epoca il regime dei visti era molto più rigido e non avevo chiaramente la cittadinanza italiana) e ripartire, sarei stata felice lo stesso: l'ho vista con i miei occhi, la Grande Roma!..
Ovviamente non è successo niente del genere, avevo i documenti a posto, e ho messo piede sul suolo italiano in tutta serenità.
I miei amici in quel mese mi hanno fatto girare il paese in lungo e in largo, e così un giorno sono arrivata a Mantova. Quella sera è successo il miracolo: in un ristorantino, non mi ricordo, ovviamente, qual'era il suo nome, mi hanno iniziata al rito del tartufo (ed io non sapevo lontanamente cosa fosse!). Prima ho dovuto annusare qualcosa dal barattolo di vetro con il riso crudo: era il profumo intenso, penetrante, coinvolgente che non ho saputo definire. E poi quel "qualcosa" è stato grattuggiato sul mio piatto di tagliatelle fumanti saltate nel burro...
Quel giorno ho perso la testa. E non l'ho più (felicemente!) ritrovata!

foto



Non credo ci sia bisogno della ricetta, lo sanno tutti come si fa...

Tagliatelle al tartufo bianco

500 g di tagliatelle all'uovo fresche
30-40 g di burro
sale
tartufo bianco

-lessare la pasta nell'acqua salata, condirla con burro, aggiungere qualche cucchiaiata di acqua di cottura e mescolare

- distribuire la pasta nei piatti e grattuggiare il tartufo bianco a piacere

Uova al tartufo bianco

2 uova a persona
burro
sale
tartufo bianco

- sciogliere una noce di burro in una padella antiaderente e rompervi le uova; cuocere finche l'albume si rapprenda e il tuorlo rimanga morbido, salare

- impiattare le uova e grattuggiare il tartufo bianco a piacere



Inutile dire che da allora ho mangiato il tartufo bianco in tantissime occasioni, più consapevolmente, provando vari abbinamenti con i cibi e con i vini. Eppure i modi migliori di gustarlo per me sono due: la pasta all'uovo con il burro e le uova, all'occhio di bue o strapazzate.
Con una opzione in più: il pesce bianco (tipo spigola) al vapore, con un goccino di olio delicato tipo ligure, un pizzico di sale e una grattata di tartufo!



Tagliatelle with truffles

500 g egg tagliatelle
30-40 g butter
salt
white truffles

-Boil the pasta in salted water, season with butter, add a few tablespoons of cooking water and stir

- Distribute the pasta on plates and grate the white truffle to taste


Eggs with white truffles

2 eggs for person
butter
salt
white truffle

- Melt a knob of butter in a frying pan and break the eggs; cook until the egg white coagulates
and the yolk remains soft, add salt

- Put the eggs in the pot and grate the white truffle to taste


Continua...

lunedì 2 novembre 2009

Lucca Comics 2009, Volterra e tartufi



Eccomi di ritorno da un weekend molto bello e intenso!
Come avevo anticipando un pò di tempo fa, chiedendo aiuto agli amici di Lucca, sono stata a Lucca Comics, non, ovviamente, per passione personale, ma per amore di mia figlia che desiderava andarci.
Che dire?.. E' stato bellissimo girare per città ed incontrare i personaggi di vari fumetti, cartoni animati, manga, fantasy ecc. E poi Lucca è meravigliosa ( e grazie mille a tutti coloro che mi hanno dato i suggerimenti e le dritte!)
Il tempo è stato bellissimo ( e ora, accidenti, sta piovendo a dirotto...)
Abbiamo mangiato bene, e si potrebbe farlo male in Toscana?.. Béh,stranamente si, e dopo racconto un piccolo episodio del perché...
Abbiamo dormito benissimo: ho trovato uno splendido agriturismo (agriturismo per il modo di dire, era un borgo antico ristrutturato ben curato e perfetto in ogni senso), si chiama Villa Guinigi
a Borgo Matraia. Purtroppo non ho le foto della villa perché all'improvviso ho avuto problemi con la memory card e per ora non riesco a ricuperare niente. Meno male che avevo preso un'altra scheda ancora!

Per ora faccio vedere un pò di foto, poi, magari tornerò sui dettagli se lo vorrete.






Qualcuno mi sa dire che personagio è???






Lucca notturna






Volterra.
Prima di partire mi sono informata sulle mostre del tartufo bianco dalle parti dove dovevo andare e ho trovato una fiera golosa a Volterra.
Per questo il giorno dopo di Lucca siamo partiti per questa straordinaria città medievale, tanto affascinante quanto intima!






Vasi, vasetti, barattolini , salse, creme, burri ecc. al Tartufo Bianco, il mio assoluto amore in cucina!



La mia ultima scoperta?.. La crema di lardo al tartufo. Sublime.



Tartufo.... alla sua vista e al suo profumo perdo letteralmente la testa.. ( e non ve ne approfittate!)



olio novello









E questi?.. Questi tartufi abbiamo portato a casa, sono quasi un etto.
I prezzi?.. Buoni, dai 150 euro (più piccoli) ai 200 (grandi) all'etto.



Ieri sera una cena da 1001 notte.... Stasera (sarà) idem.


Continua...
Related Posts with Thumbnails