martedì 13 ottobre 2009

Zuppa di vino

English version below




"...vado sempre di corsa, a pranzo un panino e ora?..Non ci vedo più dalla fame!.." E così che diceva quella famosa pubblicità?..
Béh, ieri ho fatto esattamente la stessa cosa, combinando un ... non un guaio, ma un errorino che ho scoperto solo adesso. Le risate!...

Ma partiamo dal principio. Ieri dopo pranzo dovevo andare a Roma. Arrivo là e comincia a piovere (ed io per la cronaca sono partita da Anzio assolata, vestita leggera, con le scarpette con tacco a spillo). Insomma, diluvia. Esco dalla macchina, il tempo di prendere l'ombrello - sono tutta bagnata, i piedi zuppi...
Tra una cosa e un'altra la pioggia finisce, esce il sole ed io proseguo nella mia corsa. Entro in un grande magazzino in periferia, prendo quello che devo prendere, vado alla cassa e .. comincio a sentire il rumore del vento impressionante, le gelidi correnti d'aria che fanno sbattere ogni cosa, fuori vedo volare le foglie, i rami... Brrrr..
Esco dal magazzino (il vento per poco non mi porta via), entro in macchina, e mi avvio verso casa, però la macchina comincia a sbandare sotto le raffiche di quella tromba d'aria che si è abbattuta a Roma intorno alle 17.00!
Che paura...

Arrivo a casa, stressata, stanca, infreddolita (le temperature sono davvero crollate! Ieri mattina erano 25 gradi, ieri pomeriggio solo 15...). Comincio a pensare alla cena, e mi viene in mente la ricetta della zuppa di vino, semplice-semplice, che avevo trovato alcuni mesi fa.
Tra l'altro avevo del buon brodo di carne, ho anche pensato a come arricchire la zuppetta e voilà!

Zuppa di vino

1/2 l di brodo di manzo
150 ml di vino
150 ml di panna
3-4 tuorli
1 cucchiaino di farina
sale
pepe bianco
cannella
2 fette di pane
50 g di burro fuso
200 g di salsiccia di tacchino

- riscaldare in una pentola il brodo e il vino.

- mescolare i tuorli, la panna, la farina, il pepe e il sale e quindi aggiungere il composto al brodo e mescolare con la frusta fino a quando la zuppa non raggiunge una cremosa consistenza.

- formare le piccole palline con la pasta di salsicce e rosolarle nel burro, mettere le polpettine da parte.

- tagliare il pane a cubetti e arrostire i pezzettini di pane nel grasso rimasto.

- versare la zuppa in tazze riscaldate, aggiungere qualche polpettina, i crostini di pane, cospargere il tutto con la cannella e servire.

Ma insomma, l'errore dov'è, visto che la zuppa era buonissima e ci era piaciuta tanto?..

Ve lo dico subito: doveva essere la zuppa con il vino bianco, ed io ero convinta che fosse rosso! L'ho scoperto oggi per caso, controllando le sue origini. Altoatesine.

(link per vedere le foto)




Red wine soup

1/2 l beef broth
150 ml red wine
150 ml double cream
3-4 egg yolks
1 teaspoon of flour
salt
white pepper
cinnamon
2 slices of bread
50 g butter
200 g turkey sausage

Heat the wine and the broth in a pot.
Mix the egg yolks, cream, flour, pepper and salt and than add the mixture to the broth and stir with a whisk until the soup reaches a creamy consistency.
Form some small balls with the sausages dought and brown them in the butter, put the meatballs in a dish. Keep warm
Cut the bread into small cubes and roast the pieces of bread into the left butter.
Pour the soup into heated bowls, add some meatballs, the croutons, sprinkle everything with cinnamon and serve it.


30 commenti:

Elisakitty's Kitchen ha detto...

AHAHAH! E stai a guardare il capello adesso... AHAHAH! Bianco o rosso? Che sarà mai? Giusto un attimino diverso...
Ieri a Roma c'era davvero un tempo stranissimo piaggia, sole, vento e gelo la sera, anche io stavo impazzendo.
Rossa la tua zuppa è eccezionale e ti dirò sicuramente il vino rosso regala questo colorino decisamente intrigante! Se poi ci dici che è buona lo stesso ci fidiamo! ;)
BAcioni

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ma quanto buona sarà????!!!! Io ne fo una simile con la cannella, ma mi segno anche questa! Buona serata Laura

JAJO ha detto...

Io ci vedo quasi meglio il rosso (ma quale?)
E poi te l'avevo già detto "di là": ma se posteggiavi e la tromba d'aria ti sollevava e ti portava dritta dritta all'aeroporto di Pratica di Mare eri già anche a metà strada hehehehe
Me gusta esta zuppa ! :-D

Mariluna ha detto...

Rossa ma che combini?....no, dicevo, come fai a camminare con i tacchi a spillo sotto la pioggia, anzi la bufera??? certo che la zuppetta ti ha riscaldata ma sai...che importa se il vino doveva essere bianco credo proprio che hai fatto un ottimo errore perché questa zuppetta mi intriga moltissimo;-)
Buona serata ***

sciopina ha detto...

tutte le ricette nascono da uno sbaglio! Il tuo sono certa che mi piacerebbe molto e sicuramente piu' in versione rosso che bianco.

Sara ha detto...

Comunque a me sembra ottima, io me la segno e mi sa che la proverò presto...

Daphne ha detto...

Eccoci :)
Chi vuoi che presti attenzione al colore del vino? Sono certa che è buonissima e profumatissima*
Leggendo il "racconto" ho immaginato tutta la giornata che hai trascorso nel vento...persino le tue scarpette col tacco a spillo ^_*
Bacioni

Antonella ha detto...

Ma sai che quando ero piccola, mio nonno nella minestra ci versava mezzo bicchiere di rosso? E io rimanevo lì incantata ad immaginarne il sapore.....mi sa che te la copio presto.
Baci

Albertone ha detto...

Non penso sia un errore sai: da noi questa minestra non l'ho mai sentita, ma il vino nel brodo si mette, e mi pare sia il rosso non il nero.
E comunque, se piace.... va bene :)
Me la segno questa ricetta, devo provarla.
Alberto
p.s.: che bellissimo cucchiaio

Marti ha detto...

Ci stupisci sempre!
Beato chi si trova una cosa così per una cena "semplice semplice" :-P!
Un bacione

PS: se ti va, mi farebbe piacere averti tra le partedcipanti della mia prima raccolta... nulla di che, ma a occhio, secondo me, potresti avere qualche ricettuzza da parte :-)

Genny ha detto...

ho mostrato la ricetta a mio marito...mannaggia..mo- mi tocca fargliela!>DDD

pinar ha detto...

il vino rosso io lo preferisco anche per accompagnare il pesce (ora tanti inorridiscono) e sicuramente andrà bene in questa zuppa!
che freddo e che voglia di quel piattino caldo e saporito!
ciao

Lory ha detto...

Gloria pensa,nonostante il mio papà sia di Malles Venosta non conoscevo questa magnifica zuppa,una coccola proprio per queste sere gelide,poco importa se ieri pomeriggio c'erano 24° ;-))

Onde99 ha detto...

Come sai io non vedo le foto, quindi questa zuppa me la devo immaginare.. e, immaginandomela, via via che ti leggevo, la pensavo proprio così, come l'hai fatta tu, col vino rosso. Ovviamente non potevo vedere il colore che aveva preso, significa semplicemente che tutto l'insieme suggerisce di usare un rosso. La farò presto, mi sembra la classica cosa per la quale uno in casa ha sempre tutto!

Claudia ha detto...

Si guarda.. mi ti immagino lunedì... io pensa sono uscita da lavoro proprio alle 17.. l'ora della tromba d'aria.. ed ho assistito a di tutto e di più :-(( da dimenticare decisamente!!!!!! Quesdta zuppa m'intriga... deve essere proprio buona.. e poi ora con l'arrivo del freddo ci sta proprio bene. .-)) bacioni...

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro una zuppa calda ristora corpo ed anima e anche qui a napoli sembra arrivato l'inverno tutto ad un tratto!!!mi segno la ricetta perche la trovo interessantissima!!!bacioni imma

iana ha detto...

Nonostante sia vino rosso sembra decisamente buonissima!

il_cercat0re ha detto...

vabbè ma se era buona, meno male che hai sbagliato! chissà che profumino...

manu e silvia ha detto...

Ciao! ci sembra sia venuta buona nche la versione in rosso no??! un tocco personale alla ricetta tradizionale!!
baci baci

campo di fragole ha detto...

Una zuppa che non conoscevo... da provarsi subito con la prima bufera ;)senza tacchi eh...
Ma allora che fai vieni da queste parti??? Fammelo sapere eh- ci conto. Un bacio
D

MAURIZIO ha detto...

Invitante.... da provare sicuramente....

Rossa di Sera ha detto...

Elisa, infatti, non sono mica rimasta delusa dal mio errore, anzi, ancora più contenta!

Laura, ci presenti anche la tua zuppa di vino?..

JAcopo, hai ragione, il rosso mi si addice di più! ahahah!.. Ho preso il Teroldego...

Mariluna, ma che ne sapevo che sarebbe scoppiato il casino?.. Mi sarei vestita diversamente.. forse! :-))

Sciopina, sono assolutamente d'accordo! Ora è una ricetta d'autore!

Sara, grazie!..

Pesciolina, è facile immaginarmi a combinare i pasticci, ne sai qualcosa, eh?..

Antonella, davvero?.. E che minestra era?

Alberto, il cucchiaio è del servizio che mi ha regalato la mamma...

Marti, grazie, tesoro!

Genny, non ci metterai molto e il marito sarà felice, mi sembra unaffare, no?

Pina, non è mica orribile, mangiare il pesce con il rosso fresco! TRanquilla!

Lory, mi sa che d'ora in poi dovremo coccolarci molto di più...

Ondina, ho rimediato, scusa, tesoro... E' la vecchiaia!

Claudia, infatti, è stata una giornata orribile, sopratutto per l'arrivo del freddo..
Via alle coccole!

Imma, anche da voi?.. Mannaggia... E ' triste, quando arriva il freddo all'improvviso, facciamoci allora la zuppa..

iana, grazie

Paola, a volte fa vene sbagliare!

Manu, Silvia, ci potete giurare che è buona!

Daniela, si, sto facendo il pensierino.. forse vengo davvero! TE lo farò sapere!

Maurizio, perché no?.. Fammi saprer se ti piacerà!

NIGHTFAIRY ha detto...

Dev'essere buonissima, rosso o bianco che sia!

stefi ha detto...

Rossa questa mi mancava, quando passo a trovarti scopro sempre ricettine interessanti!!!!!
Già copiata!!!
Un abbraccio!!!

Mirtilla ha detto...

questa si che e'davvero particolarissima ;)

salsadisapa ha detto...

oddio menomale che alla fine è andato tutto bene! anche qui la tempesta è stata fortissima :-(
quanto alla zuppa, giuro che non la conoscevo! ma quante ne sai? :D è una ricetta fantastica, dev'essere divina! poi chisseneimporta del colore del vino: anche il razzismo enologico è da bannare :D baci!

Anonimo ha detto...

Ciao,ho preparato la tua zuppa ieri sera, (con un errore), non avendo letto il procedimento ma solo gli ingredienti... in automatico vino rosso, lo preferisco.....
Risultato?
mio figlio di 8 anni
mamma,buona la prepari anche domani sera??????
Complimenti per il Blog
Ciao Dalia

silvia ha detto...

Tromba d'aria? che paura! stai attenta a guidare con tutto quel vento! Bè se quando hai una giornata così faticosa cucini cosine così buone......sei proprio brava!!! Questa te la copio sicuro!

Geillis ha detto...

Sono uscita dal lavoro proprio a quell'ora, e tornando a casa con l'autobus vedevo volare tutto, e un freddo!!
Una zuppa come questa è proprio quello che ci vuole
:-)

marcella candido cianchetti ha detto...

che chicca

Related Posts with Thumbnails