mercoledì 1 luglio 2009

Galletti (finferli o cantarelli) con la panna acida

Ho deciso di introdurre nel mio racconto sulle meraviglie di San Pietroburgo un pò di ricette, naturalmente, russe o che comunque provengono dal mio paese, ok?.. ;-))

...A giugno in Russia si trovano già i primi funghi, prevalentemente i galletti (gallinacci, finferli, cantarelli ecc). I primi, se non contiamo le spugnole che sono prettamente primaverili. Invece la stagione di tutto il resto dei (tanti!) funghi commestibili inizia dalla seconda metà di luglio fino a fine settembre.
Devo dire che quest'anno ai mercati ci sono anche tantissime fragoline di bosco, piccole, profumate e dolcissime. Di solito si vendono a bicchieri da 300 ml circa, più o meno a 3 euro.


Anche i funghi si trovano solo al mercato e non nei negozi o nei supermercati. Non si vendono a peso, ma a contenitori di plastica, tipo quelli che in Italia contengono i pomodorini. Un contenitore piccolo (da 0,5 di pomodorini) viene poco più di 2 euro, quello "da 1 kg" - 4,5 euro.
I funghi che ho visto quel giorno erano freschissimi, appena raccolti ( e lo si vedeva); così ho preso un pò di galletti e un pò di fragoline, già che c'eravamo.


Nella cucina russa i funghi si usano in tanti modi: da friggere in padella, da preparare le zuppe e le salse, da metterli in salamoia o sottaceto. Ma il piatto preferito di tutti ( o quasi) i miei connazionali sicuramente è funghi ( galletti o porcini) saltati con le cipolle e stufati con la
smetana (panna acida), per poi essere serviti con le patate arrosto o bollite.


Galletti con la smetana (panna acida)

500 g di galletti ( si possono prendere i porcini o anche gli champignon)
200 g di smetana (panna acida)
1 cipolla
50 g di burro
sale
pepe
aneto

- pulire i funghi, tagliare a pezzi. Affettare la cipolla, rosolare con il burro, poi aggiungere i funghi, salare, pepare e cuocere 10 minuti circa, fino a quando non evapora il liquido.

- versare la smetana, portare a ebollizione e togliere subito dal fuoco. Spolverare di aneto tritato e servire.


Quella volta ho servito i galletti con le patate novelle arrostite in padella con l'olio e burro.




20 commenti:

manu e silvia ha detto...

Ciao! a noi piacciono moltissimo i finferli! li andiamo a prendere nelle zone di Asiago..sui nostri monti...
Bella questa ricetta per preparali , ma una domanda: cos'è la smetana?
un bacione

paola in cucina ha detto...

Ciao, anch'io sono curiosa di sapere cos'è la SMENTANA!...complimenti per questa ricetta molto sfiziosa e per il tuo blog!!!

Onde99 ha detto...

Ah, tesoro, tu mi fai rosicare!!! Qui non è ancora stagione di funghi, anzi, dato il clima sarebbero un po' indigesti... e tu mi parli di funghi fritti, di zuppe di funghi e di questi meravigliosi funghi saltati con la mia adorata panna acida... Non è giusto!!!

Rossa di Sera ha detto...

Manu, Silvia, smetana è semplicemente la panna acida, l'avevo pure scritto! :-)) Mi sa che lo devo evidenziare meglio..

Paola, grazie! Ora scrivo di smetana=panna acida!

Ondina, tesorina, in Russia non faceva così caldo come qui! A SP sono molta di freddo, a Mosca andava meglio, ma non troppo...
Ma tra un pò arriveranno i funghi anche da noi!

dolceamara ha detto...

Innanzitutto ben tornata :).Interessante questa ricetta che di sicuro proverò visto che i funghi mi piacciono molto e in frigo ho una confezione di panna acida che non farà la solita fine sulla cheesecake stavolta.
Baci. Lisa

Mary ha detto...

che sciocca per un attimo ho pensato ai biscotti ma poi leggendo mi sono accorta che era tutt?altro la ricetta che tra l'altro trovo molto interesante!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

quanto sono appetitosi questi funghi cotti cosi,devono essere deliziosi e grazie giulia per farci conoscere anche ricette di paesi lontani....bacioni imma

Cenerentola ha detto...

sono una golosona quando si parla di funghi...i tuoi mi isprano moltissimo!un bacio

Anicestellato ha detto...

Mi piace l'idea della panna acida, immagino il risultato delizioso, un abbraccio e grazie

Daphne ha detto...

Che buone e belle le fragolineee ^_^
La ricetta mi incuriosisce molto, non ho mai assaggiato la panna acida.
Ne approfitto per dirti che non ho ancora ricevuto il pacchetto, sicuramente sarà per domani ^_^
Bacetti*

alessandra (raravis) ha detto...

Devi sapere che noi teniamo un pusher d'eccezione per tutto ciò che riguarda i prodotti della tua terra, nella persona del maestro di violino di mia figlia, originario di Minsk. Pare che qui ci sia una specie di mercato, nascosto non so dove, da cui lui attinge aringhe affumicate, panna acida e un sacco di altre cose di cui non so dire il nome ma che già dal primo assaggio ci mandano direttamente in paradiso. Ora gli "presento" il tuo blog, chissà che si senta un po' meno solo... e in cambio gli commissiono un po' di finferli, cosa ne dici???
post spettacolari, come sempre
ale

Mirtilla ha detto...

ottimo suggerimento,non li avevo mai provati cosi ;)
baciotti

Claudia ha detto...

Mmmmmm che buoni devono essere, non ho mai adoperato la panna acida.. ma tanto per via del lattosio non potrei proprio.. Che bei cestini di fragoline di bosco.. per quelle impazzirei!!!!!:-) un bacione.. ci vediamo sabato sera...

Dolce D. ha detto...

Mi piacciono molto questi funghi ma non ho mai pensato di farli con la panna acida.
a dire il vero ogni volta che la cerco non la trovo mai e quindi rinuncio

Kristina ha detto...

Ciao, che gola quei cestini di fragoline.. mamma mia!!! Mi piace moltissimo il tuo blog, l'ho messo tra i miei preferiti. Se vuoi venire a farmi una visita sei la benvenuta! Ciao Cris

Daphne ha detto...

Spero che i mucchi di foto non ti stiano inghiottendo O_o
Hihihihi..baci ^_^

Ale ( Legs&harry) ha detto...

Ho sempre preparato cosi' gli champignon ma senza aneto, proverò anche questa aggiunta! Ben tornata!

Pippi ha detto...

che meraviglia io li chiamo galletti e sono saporitissimi!!!!
mi piace questa ricetta li proverò !! a presto
Pippi

Pupina ha detto...

Ohi ohi, finferli e panna acida: uccidimi qui, ora, e non se ne parli più. Ne voglio un piattoooooooooo!

mika ha detto...

Trovassi la vera panna acida...quella inacidita con il succo di limone non è la stessa cosa secondo me...i finferli non li ho mai provati, qui non li si vede spesso...
Che bella San Pietroburgo...mai vista, ma mi piacerebbe davvero tanto andarci