domenica 7 giugno 2009

Tartellette all'acqua di rose con mascarpone e frutti di bosco

Eccomi!.. L'umore è migliorato notevolmente dopo il ritorno dell'ispirazione, il lavoro è quasi pronto; comunque sta a buon punto, e così mi posso permettere di dedicarmi alla cucina e alla fotografia con la coscenza pulita. :-))
Avendo in frigo 4 confezioni di frutti di bosco, dovevo assolutamente inventare qualcosa per non farli rovinare invano. Il mio percorso mentale era partito dalla strafamosa Pavlova passando per sfoglie, crostate, torte con il pan di spagna, mousse ecc. Dopo aver ispezionato il contenuto di frigorifero ho dovuto escludere le creme con la panna perché essa era scaduta. Però ho scoperto di avere una confezione di mascarpone! Evvai!.. Ma non sarebbe una giornata piena in cucina senza un'avventura, anzi...

... anzi, un déjà vu, o meglio, déjà vécu.

Stavo preparando il pranzo: la pentola con l'acqua sui fornelli, pronta ad accogliere pasta all'uovo. Mancava aggiungere una manciata di sale, apro lo sportello per prenderlo e ... una bottiglia di olio si precipita adosso a me!!! Aiuto!!!
Quella disgraziata bottiglia atterra sul mio piede e, intatta (quasi per miracolo), rotola via.
Avevo il cuore in gola per paura di essere investita, ferita dai vetri e sopratutto dall'angoscia al pensiero di dover pulire quasi 1litro di olio. Tiro un sospiro di sollievo e mi ricordo qualcosa vissuto 14 anni fa.

... erano passate da poco le feste di Capodanno, stavo a casa, tranquilla e rilassata. Per qualche motivo mi ero avvicinata alla credenza dove c'era una bottiglia di Champagne in bella mostra. Non so perché, ma ad un tratto questa bottiglia è caduta, ed è caduta esattamente sul mio piede. Stranamente non si era rotta, invece il mio povero piede si era subito gonfiato e mi aveva fatto male per parecchi giorni.
E chi se lo scorda??

Ora dovevo scacciare per forza questi brutti ricordi, e così ho deciso di preparare le tartellette profumate con la tenera crema al mascarpone e, naturalmente, con i frutti di bosco.

Tartellette all'acqua di rose con mascarpone e frutti di bosco

per pasta frolla:

300 g di farina
2 tuorli
1/2 albume
2 cucchiai di acqua di rose
1 seme di cardamomo
100 g di zucchero
100 g di burro fuso
1/2 bustina di lievito per i dolci
1 pizzico di sale

250 g di mascarpone
1 albume
2 cucchiai di zucchero a velo

4 confezioni di frutti di bosco misti

- mescolare lo zucchero con il burro fuso, aggiungere i tuorli, una parte di albume e l'acqua di rose

- versare la farina, il sale, il lievito e il cardamomo pestato in polvere

- impastare velocemente, creare una palla, avvolgerla nella pellicola e porre nel frigo per 30-60 minuti

(lo so che non è un procedimento classico, ma mi trovo benissimo con questo impasto e intendo continuare! ;-))

- stendere una parte dell'impasto rappreso, rivestire gli stampini imburrati, sistemare sopra ognuno un foglio di carta con una manciata di fagioli ed infornare a 215° per 10-12 minuti; raffreddare

- montare l'albume, aggiungere lo zucchero e velo e montare a neve ferma

- sbattere il mascarpone, aggiungere tanto albume montato quanto serve per raggiungere la consistenza desiderata

- riempire con la crema i gusci di frolla e decorare con i frutti di bosco


Visto che adesso sono tranquilla, rilassata e soddisfatta, vado a fare una passeggiatina tra i miei blog preferiti!



.

28 commenti:

Elga ha detto...

Colpita e affondata!!! Sembrano finte da quanto sono belle!

ilcucchiaiodoro ha detto...

A guardarle sono bellissime ma credo anche che l'acqua di rose gli dia un gusto dolce e profumate,brava

unika ha detto...

queste tartellette sono perfette:-) un bacio
Annamaria

dolceamara ha detto...

hanno un aspetto davvero bello e invitante.Brava. Ciao,Lisa

manu e silvia ha detto...

Ciao! un dolce molto raffinato! la frolla ci incuriosice davvero moltissimo! e poi è proprio bello da presentare!
un bacione

Claudia ha detto...

Noooo sto immaginando il dolore sul tuo piede causato da quella bottiglia!!! per fortuna la storia non si è ripetuta oggi con la bottiglia dell'olio.. più che altro.. dover poi pulire l'olio dal pavimento.. aiutaci tu!!! Queste tartellette si rpesentano benissimo... curiosa la tua pasta frolla con l'aggiunta di acqua di rose! complimenti!!!.. bacioni e buon inizio settimana!!

il_cercat0re ha detto...

come devono essere buone! il mascarpone nei dolci mi piace davvero un sacco

NIGHTFAIRY ha detto...

Perfette, me le mangerei in un boccone!Sono contenta che l'umore sia migliorato e che il piede sia intatto!eheh..Buon lunedì!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro anche a me capitano spesso queste avventure sopratutto sugli scaffali superiori dove metto tutto e dove puntualmente qualchge barattolo mi casca in testa:-)
sono davvero goduriose queste tartallette e poi che bei colori...le foto sono straordinarie!!!
un bacione grande,imma

Nicole ha detto...

L'aspetto è decisamente fiabesco....chissà il sapore!!!!Mi incuriosisce moltissimo l'acqua di rose aggiunta nell'impasto e non nella crema, davvero una bella idea!Bacio!

luby ha detto...

^_^ A ME UNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

alessandra ha detto...

questo è un attentato: qui pausa caffè davanti a machinetta scassata che produce strani liquidi variamente colorati ma dallo stesso identico sapore, su cui per ragioni di decenza non mi dilung. Almeno che ti cada qualche bottiglia sul piede:-), c'è un po' di giustizia a questo mondo!!!
ale

Mirtilla ha detto...

ma che meraviglia!!
mi interessa moltissimo poi la ricetta della pasta per le tartellette!!!

baci

Mariù ha detto...

Non sono l'unica frana/sfigata in cucina allora!
Bella consolazione comunque queste tartellette, fanne di più di danni se poi ti consoli così...
Un bacione,
m.

virgikelian ha detto...

Giulia, Complimenti per le tue tartellette belle da vedere e favolose da gustare. Le tue foto sono sempre bellissime.
Dimenticavo di dirti che ho inserito una ricetta per la tua raccolta
http://aisapori.blogspot.com/2009/05/dolce-di-ciliege-html
Ciao Virginia

JAJO ha detto...

Ehiiiiii, ma lo sai che per fare la giocoliera esistono le clavette di plastica !?! Non le bottiglie di vetro :-D
Surgeli qualche tartelletta per quando ti verremo a trovare ? hehehehe

FairySkull ha detto...

che buoneeeee !! mio dio ma sono bellissime quelle posate ..sicuro lavorate a mano !! stupende ! ciao

Pippi ha detto...

Giulia......guarda ...io sto svenendooooooooooo!!!
sono perfette!
;-)
ùun bacetto
Pippi

Lydia ha detto...

Bellissime le tartellette, ma la mia attenzione è stata catturata anche da quelle bellissime posate

astrofiammante ha detto...

ohi ohi che dolor...per non parlare della raccolta dell'olio.... tartellette da consolazione alla grande!!

Rossa di Sera ha detto...

Elfga, grazie!.. E' "colpa" del mio gioiellino...

il cucchiaiodoro, l'acqua di rose da un sapore mediorientale che amo tanto..

Anna, grazie!

Lisa, ti ringrazio!

Manu, Silvia, infatti, è una frolla molto fine, la amo tanto

Clà, ti rendi conto cos'avevo evitato per un pelo?? Ancora adesso non ci posso credere..

Paola, ERANO buone! :-))

Fatina, grazie! Tutte le cose cambiano e per fortuna non tutte si ripetono!

Imma, ma quanto siamo imbranate in cucina?.. Non oso pensare come potrebbe andare a finire una volta tanto..

Nicole, probalo! Se mettessi l'acqua di rose nella crema, sarebbe diventata troppo liquida...

Luby, aggiudicato!

Ale, dici che ci serve pure questa giustizia?.. E tu che ti fai un piattino godurioso di orecchiette??

Mirtilla, grazie!

Mariù, béh, una volta ogni tanto va bene, basta che non trasferiscono la mia cucina in pronto soccorso!

Virgi, grazie! Fatto!

Boss, hai ragione.. sai, è l'età.. Ma per voi ci sarà sempre un bocconcino goloso!

Fairy, grazie! E' un regalo di una mia carissima amica!

Pippi, reggiti, arrivo!..

Lidya, grazie! Anch'io amo molto queste posate!

Astro, che devo fare?.. L'importante è non combinare troppi danni...

marcella candido cianchetti ha detto...

ti sorprende l'uso dell'aceto x il pesce,ma tutto il sud,specialmente in Sicilia e le sue isole usa aceto per sgrassare x cè tendenza a cucinare pesci un pò grassi es sgombro ecc.... buona giornata

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Complimenti per il Blog!
Ti andrebbe di fare uno scambio di link con il mio: www.francescogreco.splinder.com ?

Ciao
Il Blog | Attualità | Psicologia

daniela ha detto...

brava! le foto , le composizioni , i colori, tutto perfetto.... temo che il gusto vada di pari passo :-).... vabbè, ammettiamolo, sei proprio in gamba :-))))!
che altro dire..... a presto

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Giulia linkata!

Ciao
Francesco
Il Blog | Attualità | Psicologia

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Mi intriga questa ricetta con l'acqua di rose e che foto meravigliose!!! smbrano balzare fuori dal monitor! Un abbraccio Laura

matrioskadventures ha detto...

sono bellissime, spero di trovare ancora i frutti di bosco per provarle.

Micol Cerruti ha detto...

Questa pasta frolla mi stuzzica ....forse forse ci faccio dei biscotti!!!!!!Un caro saluto...MICOL

Related Posts with Thumbnails