lunedì 27 aprile 2009

Costiera Amalfitana e i limoni per il vero limoncello

Che vergogna!.. Non ho ancora finito di postare le foto del mio recente viaggio sulla Costiera Amalfitana e ce l'ho già le altre! Ieri siamo stati agli scavi di Pompei e di Ercolano, siamo tornati a mangiare a "Tubba Catubba" dove ho avuto una bellissima sorpresa.. Ma di questo vi parlerò domani, oggi volevo chiudere il capitolo precedente e fare una piccola segnalazione.

... Dopo Vietri siamo andati verso Amalfi, sulla strada c'era un pò di traffico, anzi, non è stato il traffico vero e proprio ma i due pullman che non riuscivano a passare una curva. Complice dell'ingorgo anche un "esperto" guidatore al volante di una Skoda bianca davanti a me, che invece di una semplice marcia indietro si è messo di traverso sulla già stretta stradina. E poi dicono che sono le donne a non saper manovrare una macchina!

Insomma, siamo arrivati ad Amalfi verso le 14.30 e considerando che dovevamo ancora pranzare, non abbiamo avuto tempo di scegliere il ristorantino come si deve temendo che chiudevano le cucine. Entrate dentro la città, ci siamo dirette all'interno e, dopo aver visto una scalinata stretta e ripida con l'insegna del ristorantino che ci è piaciuto, siamo salite e siamo entrate. All'interno non era un granché ma non c'era tempo di cercare altro. Ho avuto una sensazione che non avremmo mangiato altrettando bene come ad Ercolano..
Per l'antipasto ho chiesto un misto mare. Béh, tutta roba surgelata e confezionata.. Poi ho chiesto il primo - scialatielli allo scoglio. Mi hanno servito la pasta fatta grossolanamente, senza cura, e, la cosa peggiore, SCOTTA! A me, che amo la pasta moooolto al dente! Ho chiamato la padrona del locale ( che serviva a noi anche prima) e ho detto che la pasta sfatta non la mangio e ho rimandato indietro il piatto. Lei ci ha provato con me dicendo che " la pasta fatta a mano rimane così". Insomma, abbiamo discusso a lungo, alla fine ho chiesto un'altra cosa, spaghetti con le vongole. Per fortuna me li hanno portato mezzi crudi! :-)))
La mia amica aveva mangiato invece le cozze alla marinara (poco saporite) e il fritto misto, unto e anonimo. Insomma,
non andate mai alla Taverna del Teatro che sta in via E. Marino ad Amalfi!
Si mangia male!

Uscendo dal locale, abbiamo visto questo:

un pò di caffettiere

varie boutiche con i prodotti al limone

limoncello e cedri

e tutto l'immaginabile

il Duomo

e un particolare del portone

una veduta su Positano

Positano dalla spiaggia

glicine di un colore stupendo

tanti vestiti colorati

la camicetta color glicine

e un magnifico completino da mare

ma anche la guardiana del luogo

e dei pomodorini saporitissimi

Invece questi limoni profumatissimi mi sono portata a casa per fare il limoncello!

Limoncello

3 grossi limoni
250 ml di alcol +110 ml di acqua
200 g di zucchero
250 ml di acqua

- lavare i limoni, asciugarli e pelare con il pelapatate

- mettere le bucce di limone nel barattolo a chiusura ermetica, versare l'alcol con l'acqua, chiudere e lasciare a macerare nel luogo buio per 7-10 gg

- preparare lo sciroppo con l'acqua e lo zucchero e raffreddarlo

- filtrare l'infuso di limoni, aggiungere lo sciroppo, mescolare

- tenere il limoncello nel freezer per gustarlo bello ghiacciato e denso




.

18 commenti:

Mary ha detto...

una bella visione del limonello ...sembra di sentire il profumo dei limoni!

Susina strega del tè ha detto...

Ma che posti, ma che postiiiiiiiiiiii!!!!!! Meravigliosi!!!!

luby78 ha detto...

ma se uso semplici limoni bio di mio suocero???
fin lì non ci posso arrivare ora...sono giustificata?
mi hai fatto venir voglia di farlo!!!!

Mirtilla ha detto...

grazie rossa,mi hai fatto rivivere paesagi e momenti che nn mi godo dalla scorsa primavera,periodo in cui la costiera davvero fiorisce!!!
Ma sai che ho quasi tutte le caffettiere presenti sulla mensola alta??
bravissima nella preparazione del limoncello,che come puoi ben capire,a casa mia nn manca mai ;)

salsadisapa ha detto...

che belle foto! spettacolaaaare! sono aaaaaaaaanni che non vado da quelle parti... sigh!
mia madre fa il limoncello esattamente in questo modo: chiaramente utilizza i limoni del suo (unico) albero; non saranno amalfitani (ri-sigh!) ma sono buoni e genuini. baci!

Antonella ha detto...

Che foto spettacolari!!! :-O
Quando c'è feeling......ho riportato anche io un sacco di limoni dal Cilento e proprio stasera ho aggiunto lo sciroppo all'alcool in infusione nelle scorze per fare il limoncello ;D
Un bacione Angelo!!!

Antonella ha detto...

Io sono per la crema di limoncello, lo faccio diventare denso denso piazzandolo nel congelatore e poi lo mangio col cucchiaino.
Speriamo che a leggere queste parole nessuno rabbrividisca :)

JAJO ha detto...

Angeloooo, ma tu chiedi PRIMA !!!!
Ti avrei mandato a Marina di Praiano da Alfonso a mare (sperando sia rimasto sempre lo stesso di tanti anni fa). Ad Amalfi paese sono pochi i posti che si possono frequentare... :-(

dolci a ...gogo!!! ha detto...

le foto sono stupende davvero e poi il loimoncello come viene con i limoni amalfitani nn c'è ne!!!bacioni imma

Sandra ha detto...

Che luoghi di sogno!! Mi manca la Costiera e cerco di convincere Roby per una gita lunga in tarda primavera.. ;))))
Intanto ti rubo un bel bicchierino di Limoncello cara
Notte!

Rossa di Sera ha detto...

MAry, infatti i limoni profumavano senza strofinarli!..

Susi, ne sono innamorata da sempre...

Luby, ma certo che sei giustificata! Fallo!

Mirty, è stato un piacere, sono felice di averti fatto vedere i luoghi amati!

Salsina, a posto di tua madre farei esattamente la stessa cosa!

Anto, siamo Angeli stregati! Due corpi una sola anima (golosa!)

Antonella, non ti preoccupare, è da tanto che medito di fare la crema!

Bos, ti ringrazio, ma non ci sarei arrivata in tempo per pranzo... I pullman ci hanno bloccato per quasi 40 minuti... Ma la prossima volta ci andrò!

Imma, altro che foto!..Sono i posti che meritano!

Sandra, almeno una volta all'anno bisogna andarci.. io ne ho proprio bisogno..

caravaggio ha detto...

bellissime foto e finalmente una ricetta degna d'esser chiamato limoncello! brava ciao

manu e silvia ha detto...

Dopo tutte queste spelndide immagini...non possiamo che non andarci!!
buonissimo il limoncello....possiamo assaggiare quel bicchierino allora??
un bacione

Viviana ha detto...

uhhhmmm... praticamente sento il profumo fin qui :))
purtroppo per adesso niente superalcolici, ma poi mi rifarò :))
bellissime le tue foto!! e grazie per il consiglio.. alla tavena del teatro io non ci vado :)!!
un baciooo

Onde99 ha detto...

Che foto bellissime!!! E che invidia per il tuo limoncello originale, denso e ghiacciato... Quando sono andata in costiera stavo in un agriturismo a picco sul mare, con una bella limonaia intorno. Appena la vidi mi dissi che prima di andare via dovevo ricordarmi di raccogliere i 5 limoni occorrenti per il limoncellòo (la mia ricetta parla di 5, non so perché)... e poi la mattina della partenza me ne sono completamente dimenticata :-(

Romy ha detto...

D'accordo, raccolgo l'invito a non andare il quel ristorante...mi fido del tuo giudizio! Le foto sono splendide, ed il limoncello ancor di più....ti abbraccio e ti auguro una splendida serata! :-D

Ciboulette ha detto...

Che brutto andare in un posto di mare e vedersi servire pesce surgelato, è capitato anche a me!!!

Le foto sono bellissime, èmolto bello l'entusiasmo con cui racconti,anche un pranzo così così! Un bacio :)

Rossa di Sera ha detto...

Marcella, ti ringrazio!

Manu, Silvia, per voi ... due bicchierini sono pronti!

Viviana, lo so che non puoi, ma farai in tempo a ricuperare ogni cosa!
Auguri, cara!

Ondina, quanto mi dispiace per la tua domenticanza!.. Ma se vieni a trovarmi, ti offrirò non solo ostriche, ma anche il limoncello!

Romina, grazie, tesoro! Bentornata!

Ciboulette, ahimé, i furbaccioni ci stanno da tutte le parti.. Ma ci consoliamo con altre cose!

Related Posts with Thumbnails