venerdì 27 febbraio 2009

Ciambelline di ricotta fritte

Béh, da quando ho visto le ciambelline di Francesca , ho continuato a sognare fino a quando non me le sono preparata. Però, sognando, immaginavo il tempi della mia infanzia, io piccola, i miei genitori che mi tengono per mani, ognuno dalla sua parte, andiamo da qualche parte in una giornata premaverile e soleggiata. Vicino all'uscita della metropolitana c'è una bancarella di quelle mobili, con le ruotine e da lì arriva un profumino. La commessa, un donnone grosso in grembiule bianco, vende le frittelle, le meravigliose frittelle calde e morbide, anzi, le ciambelle che non riescono tutte con il buco, piene di zucchero a velo. Chiedo ai miei una frittella, loro me la comprono ed io, felice, addento quel pezzetto di pasta lievitata fritta, un pò unta ma soffice, quasi bianca per la quantità dello zucchero a velo...


Anni dopo una mia cara amica mi ha dato la ricetta delle frittelle che faceva sua madre, mi piacevano un sacco, anche perché nell'impasto c'era il tvorog ( una sorta di ricotta compatta). L'avevo scritta su un foglietto a quadretti, me lo ricordo bene!..
L'altro ieri ho perso una mezza giornata a cercarlo, non l'ho trovato... Ma non ho potuto tirarmi indietro, volevo le ciambelline di ricotta con il buco a tutti i costi! Quindi ho dovuto inventare e adattare (la ricotta italiana è molto più umida del tvorog russo). Il risultato?.. Ottimo, me ne sono mangiata una montagna! Felice anche la famiglia, loro adorano quei miei slanci un pò ossessivi!


Ciambelline fritte di ricotta

per 18-20 pezzi

300 g di ricotta
200 g di farina + farina per stendere l'impasto
1 uovo
3 cucchiai di zucchero
1/2 cucchiaino di lievito istantaneo per dolci
un pizzico di sale
olio per friggere
zucchero a velo (tanto!)


- far scolare la ricotta per un paio di ore, mettendola nel setaccio

- mescolare la ricotta pronta con la farina, l'uovo, lo zucchero, la polvere lievitante e il sale. L'impasto sarà molle e appiccicoso, ma deve essere così, non vi preoccupate.

- scaldare l'olio in una padella larga con bordi alti

- spolverare abbondantemente di farina il piano di lavoro, versare la metà dell'impasto, spolverare ancora di farina e appiattire con le mani, facendo lo strato alto 1-1,5 cm

- ritagliare i cerchi di 7-8 cm con coppapasta, al centro ritagliare i cerchietti piccolil, di 1-1,5 cm circa.

- friggere 4-5 ciambelline per volta a fuoco medio, 2 minuti per lato circa

- asciugare sulla carta assorbente, spolverare abbondantemente con lo zucchero a velo da ambo i lati.

- procedere allo stesso modo con il resto dell'impasto. Alla fine reimpastare i ritagli e formare altre ciambelline.



Io ho fritto tutto, anche le palline, rimaste dopo aver ritagliato i buchini!

Buooooone le ciambelline!
Francesca, grazie per avermelo ricordato, anche se inconsapevolmente!



.

29 commenti:

ღ Sara ღ ha detto...

che belli i ricordi di infanzia!! e che buone le ciambellineee

bravissima!

babi ha detto...

Devono essere buonissime!

Sara ha detto...

Che belli i ricordi di infanzia che nascono dalla vista di un qualcosa che si mangiava in quei tempi, o dai profumi....Buone le ciambelline, molto!!!

Antonella ha detto...

Me ne passi una??? ;-9
Buoneeeee
Smackkk

manu e silvia ha detto...

wow le ciambelle alla ricotta?? davvero un'ottima idea! peccato che siano fritte..in forno dici che non vengono??
baci

Romy ha detto...

Le frittelle...che bontà! E che dire di questa versione alla ricotta? Io la trovo esageratamente buona! Buon fine settimana, cara Giulia! :-)

Castagna e Albicocca ha detto...

Mi hai fatto venire una voglia eccezionale di ciambelline! le voglio fare anch'io!

PS sai che il pacco non è ancora arrivato??Sigh!
Castagna

Denise ha detto...

speciali queste ciambelline ricottose...brava!!

Elga ha detto...

Sono veramente deliziose! E continuo a dirti che lo sfondo bianco al tuo blog gli regala tutta un'altra aria!

Dolcienonsolo ha detto...

Grazie a te...adesso sono io a voler provare le tue ciambelline!

Rossa di Sera ha detto...

Sara, strano ma vero: quello che mi ricordo dai tempi dell'infanzia, sembra troppo buono!..

Babi, si! E sono pure veloci!

Sara, è vero, basta intravvedere una forma famigliare o sentire il profumo, scatta quel strano meccanismo della memoria..

Antonella, troppo tardi! I miei le hanno fatte fuori...

Manu, Silvia, non ho mai provato infornare le ciambelline, ma non è detto che non vengano bene!

Romina, grazie, tesoro! Buona domenica anche a te!

Eleinira, non so che dire.. mi dispiace da morire, te l'ho mandato 20 giorni fa.. Possibile che è stato perso?..

Denise, grazie!!

Elga, anch'io, più lo guardo e più mi piace!!

Francesca, spero che ti piaccia anche la mia versione!

Rossa di Sera ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mirtilla ha detto...

deliziosi e morbidissimi ;)
buon fine settimana ;)

unika ha detto...

che buone che devono essere queste ciambelline:-)
Annamaria

JAJO ha detto...

Cara signora Giulia,
vengo io con questa mia a dirvi che....
ANCHE GLI AMICI GRADISCONO QUESTI SLANCI OSSESSIVI hahahahahaha

Grazie Giulia: un altro foglio da stampare ed un altro file da salvare ^_^

Rossa di Sera ha detto...

Mirtilla, grazie!
Buona serata!

Annamaria, provare per credere!

Jacopo, è la sacra verità! Sennò a che servono gli amici se non sostenerti?!
Buona serata, caro!

Lo ha detto...

che meraviglia...anche io sare davvero felice di trovare questecosine buonissime ad aspettarmi a casa! e che tenero il tuo ricordo! un bacione

Pippi ha detto...

lo sai Giulia che anche a me le ciambelle riportano alla mente momenti bellissimi passati con la mia nonna materna.... una di queste me la prendo volentieri e sogno di lei.....grazie!
un bacione!

le pupille gustative ha detto...

I ricordi di bambina sono i più dolci e i più buoni. E le tue ciambelline sono davvero bellissime, le vorrei provare! Un abbraccio

Hilda ha detto...

Mmmmm... exquisitos estos ciambelline di ricotta.

Desde que descubrí tu blog,cada día me gusta mas.
Las recetas son excelentes, pero las fotografias... realmente profesionales.

Siento mucho no hablar italiano para poder comunicarme mejor contigo.

Baci

dolci a ...gogo!!! ha detto...

deliziosamente buone e delicate....da fare sicuramente!!baic imma

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Sei sempre dolcissima quando racconti di te e della tua infanzia! E queste frittelle sono proprio soffici soffici e mi immagino che delizia! Buona serata Laura

Rossa di Sera ha detto...

Lo, grazie!.. Penso che ogni tanti anche a te aspetta qualcosa di straordinario a casa!!

Pippi, sono felice che ti ho fatto ricordare una persona speciale! Serviti pure!

Pupille gustative, ma grazie!.. Di quei tempi ricordo solo cose belle, quelle brutte sono svanite oramai..
Buona serata!

Hilda, sei troppo gentile, ma sono contentissima di ricevere i tuoi complimenti!
Tra italiano e spagnolo ci capiamo lo stesso, quindi continuamo così!

Imma, infatti, sono delicate grazie alla ricotta!

Laura, credo che i nostri ricordi da bambini fanno sempre tenerezza... Per questo le frittelle sembrano più buone!

Milù ha detto...

Tutti i cibi che ci fanno ricordare il passato sono buoni, hanno un gusto e un profumo particolare che non si può dimenticare. Queste ciambelline mi sembrano ottime!
Buona settimana, bacioni

NIGHTFAIRY ha detto...

Meravigliose, una tira l'altra!Buon lunedì!

Claudia ha detto...

Immagino che bontà!!!!!!

manu ha detto...

senti ma quando ci incontriamo me le porti un po' di ciambelline???he he he
un bacione buona settimana!!!

Ross ha detto...

A me, che amo la ricotta, queste splendide ciambelline piaccion di molto! Brava Giulia! Un abbraccio anche a Stefano. A presto.

elisa ha detto...

Bravissima come sempre. Queste tue ciambelline mi hanno ricordato i loukoumades, palline fritte che si fanno per le feste invernali sulle isole geche che come ingredienti hanno gli stessi delle tue ciambelline, unica variante yogurt greco al posto della ricotta, perchiò più simile al tvorog che alla ricotta. I greci lo spolverano con miele e cannella.

Related Posts with Thumbnails