lunedì 24 novembre 2008

Criceto goloso e Faraona allo zafferano

Béh, me l'ha detto Antonella che bisogna reagire! E come potrei non farlo con un cricetino così carino, il premio, ricevuto da lei ? Mi sento in dovere di esserne all'altezza perciò tiro fuori una ricettina, ma non è di oggi, è di sabato.

REGOLAMENTO:Il premio "Criceto Goloso" è un riconoscimento di golosità e ghiottoneria per cui va assegnato a tutti quei blogs, le cui foto e i cui contenuti trasmettono al meglio questo messaggio.Chi riceve il premio ,dovrà a sua volta nominare almeno altri 5 blogs ,spiegando il motivo per cui si assegna il premio ed esibire il logo.

Posso non farlo?.. IL problema è che tutti i blog che seguo, considero golosi, e oggi è particolarmente difficile fare le scelte impegnative! ;-)

Oggi avrei bisogno di tante coccole.. Sono stata dal dentista: niente di straordinario, pulizia dei denti e una carie da curare, ma sono terribilmente, drammaticamente fobica (come si potrebbe dire?.. Dentistofobica? Odontofobica?..) e nonostante l'anestesia stavo per svenire, accompagnata dalla tachicardia, giramenti di testa e panico totale. Vabbéh, sono uscita viva anche se stressata. Fino alla prossima volta. Quindi, sapendo cosa mi aspettava, ho preparato del bollito con delle verdure lesse, cibo semplice, poco impegnativo e in un certo senso coccoloso, visto il freddo quasi polare.

...Ogni tanto cucino la faraona, sopratutto con il sugo di pomodoro, viene bene, ma.. come dire? Un pò banale?.. Una volta l'ho arrostita ma era piuttosto secca. Insomma, volevo "qualcosa di buono" ma leggero, da poter accompagnare con un Beaujolais Nouveau fresco-fresco. Direi che ci sono riuscita.

Faraona con zafferano e mele cotogne

1 faraona di 1,5 kg
1 mela cotogna grossa
1 porro
1pizzico di zafferano
1 bicchiere di prosecco
1 cucchiaio di miele chiaro
2 cucchiai di olio
1/2 limone (succo e scorza finemente grattuggiata)
1 spicchio di aglio
sale
pepe

- tagliare a rondelline il porro e la mela cotogna a cubetti, sistemarli in una pirofila

- mescolare olio, succo e scorza di limone, aglio grattuggiato, miele, sale, pepe e zafferano. Massaggiare la faraona con la marinata dentro e fuori, sistemarla nella pirofila.

- il resto della marinata versale sulla cotogna e porro, aggiungere il prosecco, coprire con la carta stagnola e infornare a 200° per 1,5 ore.

- togliere la stagnola, arrostire la faraona sotto il grill

- frullare i pezzetti di cotogna con il sugo di cottura e servire la salsa insieme a faraona.


In questo modo la faraona è diventata tenera, delicata e profumata, e le mele cotogne che, sinceramente, non amo tanto, in questa salsa danno il meglio!



.

10 commenti:

Susina strega del tè ha detto...

Mi garba più odontofobica!!! e pensare che io invece dal dentista quasi quasi mi ci rilasso...sarò mica anormale?????
Ottima la faraona, bella gustosa!! ^_^

Lo ha detto...

ma povera dal dentista....non ti invidio guarda ti coccolo volentieri...perchè è davvero un brutto momento! un abbraccio anche perchè ho letto del tuo novembre....sai quante volte ho scritto pagine con la testa e poi lasciate sospese nell'aria...per me erano un primo passo verso quello che sarebbe stata chiarezza e accettazione...ma ancora con un po' di strada da fare...un abbraccio

Antonella ha detto...

Wowwww...Rossa che piacere!!!
Sono contenta che tu abbia ascoltato il mio consiglio,anche perchè ho avuto modo di conoscere questa ricetta intrigantissima.Sai che non ho mai assaggiato la faraona e nemmeno le mele cotogne se le trovo prometto che proverò ad imitare il tuo piatto ;-9
Ho telefonato nel pomeriggio all'accademia ma non rispondeva nessuno....riproverò domani mattina ;o)
Un bacione e buonanotte

Rossa di Sera ha detto...

Susi, per me sei un'aliena se stai così calma mentre nella tua bocca spalancata si lavora... Una calma invidiabile, quasi inquetante!..

LO, grazie!.. Fra le tue braccia, anche se virtuali, mi sento meglio.. Non scherzo! Affetto lo è sempre, riesce ad oltrepassare anche lo schermo.
Ce la faremo! E' che di notte sembra tutto più facile, ma quando arriva giorno, le parole cambiano senso e profondità, ci si sente troppo esposti...

Un abbraccio anche a te!

Antonella, infondo la voglia di reagire c'è , ma non sempre si riesce a tirarla fuori. Invece con un pò di aiuto, a volte bastano due parole sincere, si va avanti, un pochino per volta. Perciò te ne sono davvero grata!

Proverò a scoprire qualcosa domani io riguardo al corso, forse oggi hai chiamato in pausa pranzo oppure quando stavano già facendo il corso.

Se non trovi le mele cotogne, te le porto io, promesso!

Baci, a domani!

Mary ha detto...

Mi piace tanto questa ricetta molto garbata e chic per non dire impegnativo ...brava e complimenti per il premio!

ROMY ha detto...

Io odio andare dal dentista...quindi ti capisco in pieno! La tua ricetta mi piace molto: voglio provarla, perchè mio marito è un patito della faraona, ma io gliela cucino sempre negli stessi modi...chissà, magari lo stupisco con effetti speciali! ;-P Un bacione e..coraggio!

Lory ha detto...

Domani tocca a me ;-)
Coccoliamoci con questa meraviglia,ricevuta la mail? ;-)
Un bacio

Rossa di Sera ha detto...

Mary, sei molto gentile! Grazie e buona serata!

Romy, e tu come cucini la faraona?.. Vado a vedere se ne hai parlato!

Un abbraccio!

Lory, anche tu vai dal dentista?.. Buona fortuna!
La mail l'ho ricevuta, grazie, tesoro!
Un bacione!

Antonella ha detto...

Ero contenta di aver trovato l'anatra pensando a questo tuo piatto....e invece è la faraona....sono fusa :-/
Pensi che può andar bene lo stesso?

Rossa di Sera ha detto...

Cara, l'anatra è più grassa della faraona, ma ti dirò... In Russia si usa di cucinare l'anatra con le mele. Diciamo che sarà una piccola variante!
Potresti arrostirla con delle mele non troppo dolci, tipo renette.

Related Posts with Thumbnails