lunedì 6 ottobre 2008

Panini alle acciughe con limone o quando finisce il pane...


Ecco cosa succede quando il pane in casa finisce di domenica pomeriggio.

Veramente non mi dispiace affatto rimediare con una focaccia fatta quasi al volo, ma ogni tanto ho voglia di cimentarmi in qualche cosa di diverso, gustoso e ... poco impegnativo lo stesso. Di solito comincio col sfogliare tutti i miei libri che trattano il pane, poi col rimanere insoddisfatta di qualche cosa del tipo la durata dell'esecuzione, la mancanza degli ingredienti richiesti e finisco col combinare un fai-da-te. Stavolta avevo pure lo siero delle mozzarelle freschissime acquistate il giorno prima ( non l'ho buttato perché volevo fare dei pancakes con i mirtilli, ma i mirtilli sono finiti ancora prima di iniziare ... ) Nel frigo c'erano le acciughe sott'olio, il mio adorato peperoncino fresco, i limoni di quelli buoni... Insomma, perché non provare a mettere tutto insieme?

Ovviamente, "toglietemi tutto, ma non la mia macchina da pane!"

100 g di farina manitoba
150 g di farina 00
1 cucchiaino di zucchero
1/2 bustina di lievito di birra
140 ml di siero della mozzarella (di più o di meno - dipende soltando dall'umidità nell'aria, al mare è molto alta)

per insaporire:

3-4 filetti di acciuga sminuzzata
scorza di limone grattuggiata finemente
succo di 1 limone medio
1 spicchio di aglio ridotto in pasta
1 pezzetto di peperoncito tritato
1 cucchiaino di olio evo

Con la macchina da pane è tutto semplice: sistemare gli ingrediento della prima parte nel cestello, cominciare ad impastare, poi dopo un "bip" aggiungere tutti gli aromi.

Altrimenti sciogliere il lievito con lo zucchero nello siero tiepido, setacciare la farina a fontana sul piano di lavoro, versare il liquido e impastare con le mani. Poi aggiungere il trito aromatico e impastare ancora.

Sistemare l'impasto (deve essere morbido!) in una ciotola infarinata, coprire con la pellicola e lasciare a lievitare per un'oretta.

Dividere l'impasto in 6 pezzi, tagliare un piccolissimo pezzetto da ognuno di essi e formare 6 panini tondi e 6 palline, aiutandosi con un pò di farina.

In ogni panino praticare un foro con un dito, sistemarci una pallina e trasferire il tutto su una teglia coperta di carta da forno. Coprire e lasciare a riposare 20- 30 minuti ( il tempo di scaldare il forno a 220°)

In basso mettere un recipiente con l'acqua calda ed infornare i panini per 15-20 minuti, fino a quando non diventino dorati.

Raffreddare i panini sulla griglia, servire con del buon burro.




Sinceramente io avrei cenato così: i panini con il burro semi salato e un bicchiere di vino.



.

9 commenti:

Lory ha detto...

Vorrei cenare anch'io così ;-)
La fantasia è quella che fa girare il mondo!

Rossa di Sera ha detto...

Lory, buongiorno!

La prossima volta sarai invitata!

Virginia ha detto...

Deliziosi questi panini, davvero deliziosi!
Anch'io ho ottenuto ottimi risultati usando il siero della mozzarella. Avevo fatto delle focaccine con le erbe profumatissime. Da quella volta, lo tengo sempre.

essenza di vaniglia ha detto...

buongiorno!
il mio blog roll mi dà un altro titolo per il tuo post...mah!

è sempre una grande soddisfazione panificare!
non sapevo dell'utilizzo del siero nella preparazione del pane...
proverò!
ciao! a presto!

Susina strega del tè ha detto...

Ciao Rossa!! Grazie per essere passata a trovarmi!! Mi piace moltissimo il tuo blog e oltre al colore di capelli mi sà che ci lega anche la passione del collezionismo di libri di cucina ma a me uno russo mi manca!!! Mi piace così tanto che ti linko!! Passa a trovarmi quando vuoi!!!
^_^

Rossa di Sera ha detto...

Virginia, sono contenta di non essere l'unica ad usare quel siero! E' perfetto per il pane, per le focacce e per i pancakes!

Vaniglia, ma che è successo? Che titolo avevi letto? Allucinazioni della rete?.. Capita...

Siero delle mozzarelle fresche di giornata è una meraviglia, provalo una volta e ti piacerà senz'altro!

Susina, streghetta, grazie!!!Verrò senz'altro, stai sicura! Se vuoi il libro russo potrei regalarti il mio, sul serio.. Il collezionismo è una cosa seria, sopratutto quamdo si tratta di cucina! ;-)

marcella candido cianchetti ha detto...

che goduria

Rossa di Sera ha detto...

già!...

marcella candido cianchetti ha detto...

questa sera ho risolto per la cena! ciao

Related Posts with Thumbnails