domenica 28 settembre 2008

Salsa di corniole


Le corniole sono i frutti selvatici grandi come le olive, dal colore che passa da rubino acceso a violaceo e dall'accentuato sapore acidulo e un pò dolce. In Italia sono poco conosciute e praticamente dimenticate, invece in Russia sono molto usate per fare le marmellate, le gelatine, i decotti dolci e le salse per accompagnare la carne sulla griglia. Le corniole maturano proprio in questa stagione, a settembre, ed ecco perché le ho trovate al mercato a Mosca. Non essendo grande amante e consumatrice dei dolci, la mia scelta è caduta sulla salsa agro-dolce-piccante, tipica per la cucina dei paesi del Caucaso.
Non contenta (o troppo contenta?..) dopo averla preparata a casa a Mosca, il giorno della partenza sono corsa al mercato e ho comprato un chilo di corniole da portare in Italia! Comunque ogni volta al ritorno porto a casa un sacco di cose, intendo, alimentari: mazzi di aneto e coriandolo, mirtilli rossi e ribes neri, miele di trifoglio, pesce particolare affumicato e, ovviamente, il caviale. Il bello è che l'ultimo si conserva benissimo nel freezer nei barattolini di vetro, così ho sempre la scorta di "qualcosa di buono"!


500 g di corniole mature
1/2 cucchiaino di sale

3-4 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di erbe aromatiche secche miste (basilico, origano, sedano, dragoncello, coriandolo, pepe nero...)

1 spicchio di aglio

1/2 di peperoncino fresco
1 mazzetto di coriandolo fresco


- schiacciare i frutti, togliere i noccioli e passare la polpa nel passaverdure.

- versare la purea di corniole nel pentolino e portare a ebollizione. Ridurre leggermente la purea, aggiungere sale, zucchero, aromi, aglio grattuggiato, peperoncino tritato e cuocere 2-3 minuti.

- assaggiare perché lo zucchero potrebbe non bastare, più si cuociono le corniole più diventano acidule.

- rafreddare la salsa e aggiungere coriandolo tritato.

- conservare nel barattolo a chiusura ermetica nel frigo.


La salsa è ottima con la carne arrosta e sulla brace, sopratutto con abbacchio!


Le corniole sono praticamente introvabili, perciò si potrebbe sostituirle con le prugne poco dolci e succose oppure con le visciole.
.

15 commenti:

Sheryl ha detto...

Hey ciao!

Scopro ora il tuo blog e mi piace davvero tanto!

Questa salsa non la conoscevo e sinceramente credo di non aver mai mangiato le corniole. Non credo di averle neanche mai viste in giro, né in Italia né all'estero. Dovrei provare al mercato dell'Esquilino a Roma, dove in genere hanno frutti esotici e selvatici, sono davvero curiosa di assaggiarle adesso! :)

Un bacio!

Rossa di Sera ha detto...

Сiao! Che piacere di piacere! ;-)

Questi frutti curiosi sono, ahime, praticamente scomparsi a favore di quelli "globalizzati". Ho paura che non li trovi neanche a Roma... Però potresti rimediare con le susine rosse agre dato che le visciole non ci sono più...

Lory ha detto...

Ciao Rossa,sempre splendide le tue foto!
Le corniole resitono ancora in Piemonte,difficili da trovare ma basta conoscere le persone giuste ;-)
Bella davvero la ricetta!

Mariluna ha detto...

Buongiorno Rossa, somigliano ai cramberry??? forse non c'entrano affatto ma mi piacerebbe provarli. Infatti credo di non averli mai visti neanche ui mercati francesi che di cose strane e diverse c'é ne tanta. Ti abbraccio

Pippi ha detto...

le corniole che meraviglia....ma sai che non le ho più viste in giro ??? chissà che bontà!! ciao a presto Pippi

Rossa di Sera ha detto...

Lory, beata te che le trovi ancora in Italia!

Mariluna, sono sono esattamente la stessa cosa perché i cranberry hanno una punta di amaro, invece le corniole sono deliziosamente agro-dolci! Ma perché no? si potrebbe benissimo provare!

Pippi, siamo tutte nella stessa barca, ricerchiamo le rarità e ne facciamo un tesoro goloso!

Buona giornata!!

Virginia ha detto...

Ciao Rossa, anch'io scopro il tuo blog oggi per caso...e devo dire che mi piace molto!
Bellissime le foto!

Rossa di Sera ha detto...

Virginia, grazie! Mi fa tanto piacere! Spero di poterti deliziare ancora e ancora!

essenza di vaniglia ha detto...

quando passo da salsa di sapa scopro sempre qualcosa di nuovo e di interessante...
oggi ho scoperto il tuo blog!
ho letto un tuo commento e sono venuta a curiosare...
complimenti per la ricercatezza e l'originalità!
ciao! a presto!

campo di fragole ha detto...

Questi fruttini non li ho mai visti prima.... che peccato! Devono essere squisiti :O

Rossa di Sera ha detto...

Essenza di vaniglia, che bel nome profumato!..

Grazie per le belle parole e i complimenti!

Torna a trovarmi!

Ciao, Fragolina! Hai ragione, le corniole sono buonissime, sopratutto quando sono molto maturi!.

salsadisapa ha detto...

che meraviglia di colori... è assurdo non averti ancora nella mia blogroll! provvedo subito :)
(ps.. ho salvato le ricette della zuppa! :D)

Rossa di Sera ha detto...

Detto da te è davvero lusinghiero, grazie! ;-)
Spero che la zuppa sarà di tuo gradimento!

brii ha detto...

il corniolo o cornus mas, è una pianta meravigliosa.
in primavera fa dei fiorellini profumati, e poi in autunno maturano i frutti.
la difficoltà trovare le corniole è il fatto che è difficile beccare il momento giusto per raccoglierle.
perchè come maturano cadono..e tu che eri passato due giorni prima, arrivi..e trovi solo le nocciole...il resto sbaffato dai tassi e i volpi! :))))
(si capisce che che sono anni che provo beccare il momento giusto???? :))))))
quest'anno starò ancora più attenta!!
devo provare la tua salsina!!
baciusss

anna maer ha detto...

trovo interessante la tua ricetta, grazie - nel giardino ho piantato il corniolo anni fa - raccolgo le bacche per una laboriosa marmellata, ora provo la tua salsa...ti dirò

Related Posts with Thumbnails